Torino, Bonifazi supera il test-Napoli: la crescita continua

Torino, Bonifazi supera il test-Napoli: la crescita continua

Focus on / Il classe ’96 stoppa il Napoli: una prova che incentiva il processo di crescita. Ma quel disimpegno…

di Nicolò Muggianu

Test superato. Con riserva. Buona prova per Bonifazi al San Paolo: dopo un primo tempo difficoltoso, sull’onda lunga di quanto fatto da tutta la squadra, il centrale classe 1996 è stato autore di una prova convincente. Una sola sbavatura: il disimpegno centrale che ha messo in difficoltà Burdisso in occasione del momentaneo 1-0 partenopeo. Un errore di gioventù, se così si può definire, che non deve mortificare il ragazzo ma piuttosto servire da lezione per il futuro.

CRESCITA – Un’imprecisione evitabile. Un disimpegno centrale rischioso, trasformato in errore sanguinoso da Burdisso; colpevole di aver scoperto il pallone favorendo la zampata di Mertens. Ma il processo di crescita passa anche da questo tipo di sbavature. La prestazione individuale nel complesso è stata buona. Non era facile. Giocare contro una delle squadre più pericolose dell’intera Serie A (offensivamente parlando) sul centro-sinistra, e non sul centro destra come al solito. Una sottigliezza che fa tutta la differenza del mondo: specialmente per un destro naturale, molto meno a suo agio di Moretti nell’usare il piede sinistro.

LEGGI ANCHE: Premio Maestrelli, trionfa Bava: “Juventus? Sto bene al Torino e con Cairo”

LEGGI ANCHE: Torino, Niang fallisce l’esame San Paolo. Un punto interrogativo da 15 milioni

FINALE – Resta la soddisfazione di avere ‘annullato’, o quanto meno limitato, un avversario complicato come Callejon. Lo spagnolo non è mai stato pericoloso per lunghi tratti del match. E gran parte del merito va proprio a Bonifazi, molto abile e attento nel chiudere in anticipo gli inserimenti senza palla di uno dei giocatori più micidiali in questo genere di giocate. I segnali sono stati incoraggianti insomma. Ora la speranza è che Mazzarri possa regalargli il suo lieto fine. Dopo alcune buone apparizioni, negli ultimi due appuntamenti stagionali contro Spal e Genoa, Bonifazi si giocherà una maglia da titolare. L’obiettivo è quello di dimostrare al mister di meritare la maglia granata, soprattutto in vista della prossima stagione. E la sensazione è che il ragazzo abbia tutte le carte in regola per farlo.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. GranatOne - 2 mesi fa

    Solo l’esperienza sul campo lo porterà ad essere un ottimo centrale. Tecnica e posizione. devo vederlo bene sulla velocità. Deve giocare questo si.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13746076 - 2 mesi fa

    Gioca più o meno come lo avevo visto nella Spal. Ha posizione, tempi, fisico e tecnica. Troppa sicurezza in qualche occasione e tendenza a perdere la concentrazione. Ma questo è anche dovuto alla poca esperienza secondo me.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13882506 - 2 mesi fa

    Bonifazi deve giocare perché oltre gli sbagli di gioventù ha talento e si vede sul centro destra è difficile da superare. caro Walter tu che dici che ti piace dare fiducia ai giovani sono impaziente di vedere il prossimo anno quanto giocherà lui e gli altri giovani che ci saranno. forza toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. andre_football - 2 mesi fa

    Bene, avanti cosí, da adesso in poi (fine campionato e stagioni a venire) titolare; si é giá sprecato troppo tempo per farlo giocare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Conta7 - 2 mesi fa

    Prestazione direi più che sufficiente, ha contribuito anche lui a far sì che su azione manovrata non rischiassimo praticamente nulla a Napoli.
    Ha struttura e delle buone letture.. buon prospetto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. rokko110768 - 2 mesi fa

    Bonifazi ha bisogno di giocare, i mezzi li ha secondo me. Può e deve crescere ancora ma può fare bene; come Lyanco che si spera di avere appieno per la prossima stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy