Torino, Bonifazi e le sbavature: i giovani non vanno affossati ma incoraggiati

Torino, Bonifazi e le sbavature: i giovani non vanno affossati ma incoraggiati

Focus on / Il difensore va in difficoltà in un ruolo non suo. Mazzarri lo difende: “Sui gol ha fatto quello che doveva”

di Nicolò Muggianu

Il Torino perde contro l’Atalanta e dice definitivamente addio al sogno Europa League. Una sconfitta pesante, che ridimensiona inevitabilmente le ambizioni e le sicurezze degli uomini di Walter Mazzarri. Assenze pesanti, scelte obbligate e non solo: il tecnico di San Vincenzo guarda in faccia la realtà e, senza trovare troppi alibi, dà il giusto merito ad un avversario che ha meritato la vittoria sul campo. Al banco degli imputati c’è anche Kevin Bonifazi, adattato da Mazzarri nell’inedita posizione di esterno di destra. Una scelta che a posteriori non ha premiato.

LEGGI ANCHE: Il Torino, l’Atalanta e l’importanza di scegliere un allenatore giusto

ERRORI – Dopo una buona prima frazione di gioco in cui l’ex giocatore della Primavera aiuta ottimamente Nkoulou e compagni a limitare il raggio d’azione di Gomez, pur comprensibilmente preferendo non spingersi in avanti, nella ripresa la prestazione è tutt’altro che impeccabile. Piuttosto evidente la disattenzione in occasione del primo gol dell’Atalanta: il classe 1996 si comporta “da centrale”, facendosi calamitare da Gomez (marcato a zona da Nkoulou) e perdendo alle spalle Freuler, che può superare Sirigu da due passi. Semplice decisione sbagliata invece in occasione del 2-1, quando decide di spostarsi verso Barrow perdendo di vista Gosens. Due errori, se così si può dire, che vanno accettati e compresi visto il contesto difficile in cui Bonifazi è stato chiamato a misurarsi, in quella che era la seconda partita da titolare.

LA DIFESA – Il processo di crescita infatti passa anche da qui. Dalla comprensione e dallo studio degli errori commessi: “Abbiamo fatto una serie di leggerezze sul secondo gol, ne mancava uno dietro. – le parole di Mazzarri nel post gara – Io difendo i miei giocatori, per assurdo lui ha fatto il suo. Altri han fatto quell’errore, ma lasciamo stare, la colpa è sempre di tutti. Si poteva evitare quel gol”. Insomma, la sensazione è che il tecnico granata nonostante tutto riponga ancora grande fiducia in Bonifazi. Ed in fondo è giusto così, specialmente viste le premesse: “Quando sei in emergenza devi adattare qualcuno. Non è il suo ruolo, secondo me ha fatto molto bene, ha fatto il massimo. Lui è stato bravo difensivamente, facendo abbastanza bene. Era l’unica soluzione che potevo avere. C’era tutta una serie di incastri per cui è andata così“. Una cosa è certa: se su un giovane si crede, bisogna continuare a puntarci, gestendolo nel migliore dei modi. A posteriori, la scelta di schierare Bonifazi da esterno è criticabile, ma è stata dettata dalle condizioni non perfette di Molinaro. E in ogni caso a chi è agli inizi va dato modo di sbagliare.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. prawn - 4 mesi fa

    Giocava fuori ruolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ospunda - 4 mesi fa

    Metterlo fuori ruolo è stata una genialata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. torotranquillo - 4 mesi fa

    Di solito sono indulgente (eccetto Berenguer che non è un giocatore di calcio ma di flipper lento). Però , però … mamma mia Bonifazi, ma dove lo hanno preso. Nel calcio giovanile uno alto e grosso spesso fa la differenza, lo metti in difesa e le prende tutte di testa. Poi crescendo perde questo vantaggio e va giudicato per le qualità morali, tattiche, tecniche e fisiche. Tralascio quelle morali che probabilmente sono eccezionali, ma tatticamente, fisicamente e tecnicamente è una schiappa. I tifosi dell’Atalanta ringraziano. Una scusante: il ruolo di ieri non è il suo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. skrunk - 4 mesi fa

      Strano, nella passata stagione l’hanno votato come il miglior centrale della serie B, quando ha giocato (poco per adesso) da centrale nel Toro ha fatto vedere ottime cose, ieri si è districato abbastanza bene in fase difensiva, non è un centrocampista, però gli han chiesto di giocare a centrocampo e l’ha fatto, come fai adire che è una schiappa? Io le partite che ha fatto la passata stagione in B le ho viste, come centrale è veramente forte ed è anche in grado di impostare il gioco, oltre a poter coprire tutti i ruoli della difesa a 3… ma cosa dici?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Seagull'59 - 4 mesi fa

        Condivido e sottolineo l’altro tuo post più sotto: hai Adopo e Kone in panca, perché non li fai giocare nel loro ruolo a centrocampo invece di forzare Bonifazi in un ruolo non suo?
        Peccato che nei giovani bisogna crederci e poi farli giocare (vedi Gasperini con il suo centravanti della Primavera…).
        Criticare Bonifazi per la partita di ieri è fuori luogo e di bassa lega.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Turri - 4 mesi fa

    Berenguer !!!!Per favore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. dukow79 - 4 mesi fa

    Povero Bonifazi lasciatelo in pace, invece di prendervela con quei brocchi di Rincon e Acquah continuate a scrivere articoli su un giovane di qualità che se fosse stato lasciato in prestito alla SPAL a fare il titolare a quest’ora sarebbe valutato 20-25 milioni di euro come minimo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. rokko110768 - 4 mesi fa

    Bonifazi bravo ed esemplare, ieri giocava in una posizione non sua o perlomeno finora non sua. Per me resta un buon centrale con buoni piedi, deve poter trovare continuità. Per la prossima stagione riconfermato con tutti gli altri e con un innesto di livello (Glik?).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13814870 - 4 mesi fa

    ma certo che bisogna incoraggiare. Passare dalla primavera alla serie A in partite fondamentali non suo ruolo. Che vogliamo. Sei stato bravo Bonifazi…. Comunque…È stato tutto l’insieme che non ha funzionato. mai capito la vendita improvvisa di Benassi. che errore. perché? poi non sostituirlo degnamente…che delusione tutto questo anno buttato…Non penso che Cairo sia contento..speriamo veramente che da tanti errori fatti traiamo gli insegnamenti giusti x costruire una squadra con un minimo obiettivo non solo quello di rimanere in serie A. i tifosi sono stanchi di aspettare e rimandare a un altra volta. L’allenatore l’abbiamo. Forza Toro sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Pimpa - 4 mesi fa

    Certo,è giusto non affossare uno che ha giocato si e non tre partite e che viene dalla Primavera (pare che questo per molti rappresenti un salvacondotto per gli orrori,ma lasciamo stare).
    Però è altrettanto giusto e doveroso non prendersi e non prendere gli altri per i fondelli: sbaglierò ma Bonifazi credo che non possa ambire più che fare la riserva nel Toro. Oppure a giocare titolare nella Spal, il che non cambia la sostanza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. skrunk - 4 mesi fa

      Leggiti la risposta che ho dato più su su Bonifazi, è un’ottimo difensore centrale, deve solo fare esperienza, la passata stagione l’han votato come il miglior centrale della serie B… certo, se lo fai giocare a centrocampo fa quel che può… forse sarebbe stato meglio mettere un centrocampista, anche rischiando, vedi Adopo, o Kone, se i diciottenni da qualunque parte del mondo li mettono in campo, perchè non dovremmo farlo noi?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy