Torino: Bruno Peres è a Bormio, ma si allena a parte

Torino: Bruno Peres è a Bormio, ma si allena a parte

Focus On / Il brasiliano cerca di recuperare la miglior condizione, mentre Mihajlovic si concentra su Ljajic e Iago Falque

1 Commento
il film della partita, Bruno Peres, le pagelle di Torino-Sassuolo

Bruno Peres, sbarcato da poco al ritiro di Bormio, sta cercando di recuperare la migliore condizione in vista della stagione appena iniziata. Il giocatore, arrivato in ritardo al ritiro per motivi personali, da ieri ha cominciato ad allenarsi a parte, proprio per tornare al 100% delle sue capacità. L’esterno brasiliano, dopo un finale di campionato a dir poco straordinario, è finito sotto i riflettori dei maggiori club europei: dal Manchester City del neo arrivato Pep Guardiola al Bayer Leverkusen del presidente Holzhäuser, tutte grandi squadre alla ricerca di un esterno difensivo abile nei dribbling e in fase offensiva. Ma il suo futuro, almeno al momento, sembra colorarsi soltanto di granata e, da ieri, è sotto il comando del sergente di ferro Sinisa Mihajlovic.

Adesso, il neo tecnico granata, può anche concentrarsi, dal punto di vista tattico, anche sui nuovi arrivati: Adem Ljajic e Iago Falque. I due, dopo un lungo e tortuoso corteggiamento da parte della società granata, sono sbarcati finalmente a Bormio e adesso possono concentrarsi esclusivamente alla preparazione della stagione imminente, lontani dalle voci di mercato. Mihajlovic, già nella giornata di ieri, ha fatto delle prime prove di 4-3-3 con i nuovi arrivati, i quali saranno i nuovi protagonisti del Torino della prossima stagione, il quale, nel reparto offensivo, vedrà tre uomini e non più due come nello scorso campionato.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. LeoJunior - 6 mesi fa

    Per come stanno impostando la squadra e per quello che e’ lo schema di Miha credo che, pur se con dolore, sia funzionale una sua cession. Nella difesa a 4 non ci sta al 100% ed anzi rischiamo di usare una Ferrari per gare di rally (!) con il rischio di svalutarlo pure. Meglio cedere, incassare, prendere qualche rinforzo in difesa e lavorare forte sul centrocampo. E mi pare questa sia l’indicazione che arriva. Valdifiori + giovane interessante da far crescere + difensore duttile (centrale e esterno). E possiamo fare gli applausi alla societa’. Bravi!! e adesso speriamo in Miha

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy