Torino: Bruno Peres può lanciarsi contro la Lazio, contro le indiscrezioni

Torino: Bruno Peres può lanciarsi contro la Lazio, contro le indiscrezioni

Focus On / Il terzino ha ricevuto molti apprezzamenti dalle squadre sia italiane che straniere, ma contro la Lazio è necessaria la concentrazione

Bruno Peres

Il Toro giocherà domenica alle ore 12:30 contro la Lazio, per il match di campionato. Sarà una sfida alquanto delicata per i granata, che hanno tanto bisogno di tornare alla vittoria, che manca da Palermo-Torino 1-3: invece, la vittoria casalinga, manca da molto più tempo, da quel Torino-Frosinone che terminò 4-2, con il ritorno di Ciro Immobile e il suo gol. Tra meno di due giorni arriva un avversario molto tosto, che sta affrontando con successo l’Europa League, ma che sta trovando qualche difficoltà nell’avanzare in campionato. I granata avranno bisogno di un match singolare, quasi perfetto per mettere in difficoltà la squadra di Pioli: un uomo che prendere la squadra per mano, insieme ad Immobile, è Bruno Peres.

VELOCITÀ – Contro la lazio sarà importante la figura di Peres, perché grazie alla sua rapidità e alle sue discese improvvise, può mettere in crisi la difesa di Pioli: il brasiliano ha tanta voglia di mettersi a disposizione del suo allenatore, che potrebbe anche decidere di rimetterlo sulla sua fascia prediletta, la destra, dove il numero 33 riesce ad esprimersi al meglio. Contro il Milan, il giocatore ha dimostrato di esserci ancora, e di voler essere protagonista con la maglia granata: a San Siro, appunto, ha messo in campo una buona prestazione, cercando di penetrare nella difesa dei rossoneri, ma sulla fascia sinistra.

Bruno Peres
Bruno Peres contro il Milan, ha cercato di trascinare la squadra

MERCATO – In più, il terzino destro di Ventura deve scollegare il cervello, che potrebbe condizionarlo a causa delle molte voci di mercato che girano intorno a lui: molte squadre sembrano interessate, ma Bruno Peres deve essere bravo a dribblare anche quelle indiscrezioni oltre ai giocatori, per riuscire a dare tutto se stesso nei match che mancano da qui alla fine del campionato 2015/2016. Al calciomercato si penserà poi a giugno, adesso c’è l’obiettivo comune di voler prendersi delle soddisfazioni per non buttare al vento un’annata o rischiare che diventi anche pericolosa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy