Torino-Cagliari: l’Europa passa dal “Grande Torino”, arrivano i sardi quasi salvi

Torino-Cagliari: l’Europa passa dal “Grande Torino”, arrivano i sardi quasi salvi

Verso il match / I granata dovranno cercare di vincere per continuare la rincorsa all’Europa

di Luca Sardo

Domenica alle 12:30 allo stadio Olimpico Grande Torino arriva il Cagliari di Rolando Maran a sfidare i granata di Walter Mazzarri. Il Torino è chiamato all’immediato riscatto dopo il pareggio rimediato a Parma per continuare la rincorsa per un posto in Europa. E’ chiaro che con un altro passo falso la situazione si farebbe più complicata, mentre una vittoria rilancerebbe alla grande le quotazioni del Torino in una giornata che, tra l’altro, vedrà lo scontro diretto tra Milan e Lazio. Nella gara di andata alla Sardegna Arena, la partita finì in pareggio per 0 a 0, con i granata che avrebbero meritato la vittoria (15 tiri contro i 4 dei rossoblù). Un Cagliari che arriva a questo match sicuramente rinfrancato dopo una bella e combattuta vittoria per 2 a 1 contro la Spal di Semplici, anch’essa in lotta per non retrocedere. Il margine dal terzultimo posto è salito a otto punti; insomma, la squadra di Maran non è già salva ma poco ci manca, anche considerando che dietro ci sono altre cinque squadre.

DEFEZIONI – Uno dei temi principali della gara è quello delle defezioni in casa Toro, che si concentrano in attacco: a partire da quella del Gallo Belotti. Il capitano del Toro infatti è stato fermato un turno dal Giudice Sportivo (quinta sanzione) e dunque non prenderà parte al match. Non ci sarà nemmeno Iago Falque, ancora ai box dopo lo stiramento di primo grado del legamento collaterale mediale del ginocchio sinistro rimediato nel match con la Fiorentina. Assenze importanti anche per la squadra sarda: oltre a Castro, che ha finito la stagione anzitempo per la rottura del legamento crociato, non ci sarà il perno della difesa Luca Ceppittelli, anch’esso fermato un turno dal Giudice Sportivo per lo stesso motivo di Belotti.

VINCERE PER L’EUROPA – I granata domenica al Grande Torino dovranno dare il cento per cento per conquistarsi un posto in Europa: non si deve mollare proprio ora che siamo arrivati al rush finale. Il Torino di Mazzarri deve riscattarsi subito dopo il pareggio rimediato contro il Parma la scorsa giornata. Davanti molto probabilmente ci sarà Zaza al fianco di Berenguer, considerate le assenze di Belotti e Iago Falque: grande opportunità per il numero 11 granata per mostrare il suo vero valore e trascinare la squadra alla vittoria per continuare la rincorsa all’Europa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy