Torino-Cagliari, quando Bovo vestì granata per la prima volta

Torino-Cagliari, quando Bovo vestì granata per la prima volta

Figurine/ Il 28 febbraio di otto anni fa il Torino di De Biasi batteva il Cagliari proprio grazie ad un gol del neo acquisto Bovo. Sembrano passati secoli da quella stagione, eppure Bovo dopo molte peripezie è ritornato, da protagonista, sotto la Mole

 

Il calcio è l’incrocio di migliaia e migliaia di storie. Storie di vario genere, esaltati, tristi o anche tragiche, anonime, complicate o divertenti, collettive o individuali. Tra queste, non fa eccezione quella di Cesare Bovo, che esattamente otto anni fa esordiva in maglia granata. Maglia che poi, per uno dei soliti giochi del destino, si sarebbe poi trovato a vestire nuovamente, ma questa volta in un contesto del tutto nuovo. Era il 28 febbraio del 2007, quando il neo acquisto granata scendeva in campo all’Olimpico contro il Cagliari, in una vittoria firmata proprio da una sua rete, che non avrà certo dimenticato.

IL RICORDO DEL MATCH E DELLA STAGIONE – Si giocava la ventiseiesima giornata di Serie A, quando i granata allora allenati da De Biasi si trovavano ad affrontare il Cagliari di Giampaolo. Nella stagione del centenario granata (festeggiato in casa contro l’Empoli), il Toro non navigava certamente in acque tranquille. L’entusiasmo del primo anno di gestione Cairo era ancora acceso nei cuori granata (quasi 20mila abbonati), ma i risultati non erano all’altezza delle previsioni: il sedicesimo posto finale, ad un punto dalla zona retrocessione, lo testimonia. La partita e il gioco espresso in quella domenica di febbraio (come per gran parte dell’anno) non furono dei migliori. Eppure Bovo, acquistato l’ultimo giorno di mercato di riparazione, fece la sua gran figura nella sua seconda apparizione (la prima era stata con il Chievo) con il Toro. Un’ottima prestazione condita da un gol pesantissimo (che, a conti fatti, ha garantito la permanenza in A): al 23′ viene così archiviata la pratica Cagliari.

BOVO E IL TORINO – Il difensore romano, classe ’83, approda al Toro nel 2007 dal Palermo in prestito, nella speranza di dare una mano nella lotta salvezza. Il suo primo periodo sotto la Mole conta sette presenze ed un gol proprio contro il Cagliari. A fine stagione, le strade si separano. Bovo, ancora 24enne, va ad affrontare esperienze calcistiche importanti a Palermo e Genova (due volte anche qui in entrambe le squadre.. evidentemente dispiace lasciarselo scappare), dove calca anche i palcoscenici europei. Nel luglio 2013, poi, il ritorno al Toro: un contesto totalmente diverso, un calciatore cresciuto sotto ogni aspetto, un’ambiente cambiato ma specialmente un progetto vero e un grande allenatore. Nella nuova esperienza granata conquista l’Europa League, vive una stagione e mezza da protagonista e ora, con un contratto fino al 2016, è pronto a vivere al massimo gli ultimi anni della sua carriera. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy