Torino, Cairo: “Darmian? Lo terrei sempre. Per ora rendimento da grande club”

Torino, Cairo: “Darmian? Lo terrei sempre. Per ora rendimento da grande club”

Intervista / Il presidente dei granata: “Per l’Europa League i biglietti sono andati a ruba? Sarà una grande sfida. Il ritorno di Cerci, resta un grande giocatore ma non credo in questi colpi”

Alle telecamere di Tiki Taka interviene anche il presidente Urbano Cairo che da subito attacca parla do del buon momento della squadra: “Perdere il derby in quel modo non é stato bello, abbiamo anche avuto una grande sfortuna, per il gol subito all’ultimo secondo. Diciamo che però da lì è cambiato qualcosa, infatti, non abbiamo più perso dopo quella partita. 19 punti nelle ultime 9 gare, come Juve e Napoli. Per noi è un traguardo importante. Il Milan? Ci sono dei momenti di difficoltà per tutte le squadre. Ha una buona rosa, anche se non ha campioni di primo livello. Ventura non lo cambio con nessuno, è con noi dal 2011. È un connubio che non si scioglierà. La polemica Milan-Juve? Tutte queste polemiche non fanno bene, meglio abbassare i toni. L’importante è il calcio giocato, non da quello parlato. L’Europa League è un grande impegno, abbiamo giocato 10 gare in più rispetto alle altre. A gennaio, allenandosi regolarmente durante la settimana, abbiamo espresso il nostro miglior calcio. Cerci? Può fare di più, è un giocatore di grande livello, ma non penso possa tornare al Toro, non credo in questi colpi. Immobile? Non ci siamo sentiti, ha giocato bene in Champions League, é stato sfortunato, ha trovato un Borussia Dortmund in difficoltà. Darmian? Siamo molto legato al ragazzo, io me lo terrei stretto A pari di Ventura. Ancora con Cairo-braccino? Mi fa ridere, abbiamo speso 40 milioni in due anni e non mi sembra affatto poco. Fatturiamo 60 milioni, la Juventus 300: abbiamo risorse nettamente inferiori. Il Filadelfia? Siamo vicinissimi dal posare la prima pietra, è stato fatto un bando e ci sono 5 società pronte a ricostruirlo. Sarà un simbolo importante per il Torino. Quagliarella ha avuto un piccolo calo, oggi si è ripreso alla grande. Rapporto con la curva? I tifosi vanno rispettati sempre e comunque, sono il cuore pulsante di ogni società. La sfida con l’Athletic Bilbao? I biglietti sono andati a ruba, sarà una bellissima sfida”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy