Torino, Cairo e Belotti: non è più tempo di tergiversare

Torino, Cairo e Belotti: non è più tempo di tergiversare

Focus On / Nella prima amichevole, il Gallo non si è risparmiato in alcun frangente. Ma evidentemente non è sereno: l’incertezza non fa bene a lui, nè al Toro

Ritiro Bormio 2017, Belotti

L’incertezza e la precarietà non fanno bene a nessuno, nella vita come nel pallone. E così, arrivati alla seconda metà di luglio, sarebbe cosa buona e giusta che il futuro di Belotti venisse chiarito una volta per tutte. Il Toro deve sapere se può contare su Belotti o meno: fa tutta la differenza del mondo. Il Gallo stesso non ha certo piacere di continuare ad essere tutti i giorni su tutti i giornali, riservato come è. A Bormio in questi giorni si capisce che non è il solito Belotti. Non per come si comporta in campo: in allenamento come in amichevole è sempre il solito, non si risparmia e non leva il piede. Ma per come si comporta fuori: rifugge il contatto con i tifosi (se non per pochi momenti) e si fa vedere pochissimo in giro. La scelta di non fungere da testimonial per il lancio della nuova divisa granata magari non è segnale di un’intima convinzione che la parabola in granata sia finita, ma certamente getta altra benzina sul fuoco e scatena ancora di più il dibattito.

Ma parliamo poi del bene del Toro: Petrachi e Mihajlovic devono architettare la squadra e devono sapere come e con quali mezzi poter muoversi sul mercato. La squadra è ancora praticamente quella che ha terminato nona in campionato, portiere escluso, e per puntare a crescere c’è bisogno di altro. Lo sa anche Cairo, la cui parola in questo momento conta quanto, se non più, quella di Belotti stesso. Nei prossimi giorni, il presidente salirà a Bormio: forse giovedì in occasione della seconda amichevole contro l’Olginatese. Sarà quello il momento in cui dovrà essere fatta chiarezza, ne hanno bisogno tutti. Il presidente ci dica se è vero che non intende cedere il giocatore per meno di 100 milioni di Euro. Il ragazzo ci faccia sapere le sue intenzioni. E se non sono arrivate offerte adeguate, si deponga di comune accordo un termine temporale oltre il quale non ci sarà spazio per altre ipotesi se non quella di giocare il prossimo campionato in granata.

L’importante è che venga fatta chiarezza e che non ci si riduca fino al 31 agosto ad aspettare qualcuno che paghi la clausola. Ne ha bisogno Belotti, ne hanno bisogno il Toro e i suoi tifosi.

32 commenti

32 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. blubba - 4 mesi fa

    se lo dobbiamo dare allora preferisco soldi cash,le contropartite del milan sono al limite del ridicolo (paletta ,nianh e locatelli) .Locatelli poi spacciato per un futuro campione e subito infilato nella prima trattativa utile fa capire il livello del giocatore .Per piacere lasciamo perere sti bidoni se vogliono il gallo 80 milini cash e prendiamo simeone e un centrocampista con le palle che ci scegliamo noi nn ke ci impongono altri sarebbe veramente miserevole

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. gigi.bosi_957 - 4 mesi fa

    Secondo me andrebbe preso a calci nel culo chi utilizza questo intollerabile linguaggio. Fratello granata o meno. Torto o ragione poco cambia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. VG - 4 mesi fa

      E’ l’unico linguaggio adatto ai complici di chi ci sta togliendo la dignità da dodici anni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. fabrizio - 4 mesi fa

    Tutto questo tergiversare e’ sinonimo del fatto che abbiano una societa’ con poche palle

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. sabato - 4 mesi fa

    Dobbiamo metterci in zucca che Cairo è un logoratore, quindi tentennerà con il Milan per un bel po’ sperando di ottenere il maggior numero di milioncini. Poco importa se poi rimarrà poco tempo per allestire la squadra. Qualcuno al mercato delle pulci lo compreremo. E poi via di Europa sicura con tutti gli innesti di qualità fatti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. brusbi - 4 mesi fa

    Peccato che finora non ci sia nessuno a cui interessi Ljajic, così da privarci dell’onere di trovare un modulo in cui il Serbo non faccia troppi danni.
    L’uscita di scena di Belotti e del serbo sarebbe persino chiarificatrice sulle scelte tattiche e di mercato.
    Senza Belotti sarebbe il caso di giocare a due punte e una forte (a mio avviso fortissima) già l’abbiamo, e si chiama Bojè, da affiancare a Simeone (coppia argentina).
    Liberati dell’incubo serbo e dell’obbligo di adattare il modulo a sua misura, potremmo recuperare Baselli al ruolo di mezzala.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. WGranata76 - 4 mesi fa

      Aldilà delle preferenza sul serbo o meno, solo disquisendo di pura tecnica e tattica, Baselli ha avuto la maggior crescita e costanza proprio l’ultimo allenatore.
      Non capisco cosa intendi col recuperare a ruolo di mezzala e in quale modulo, potrebbe intendersi nel 3-5-2 Venturiano o nel 4-3-3 di Miha?
      La mezzala a mio avviso è proprio il ruolo che più penalizza Baselli, perchè lo limita parecchio in doveri di posizione più restrittivi del mediano/regista arretrato o del regista avanzato/trequartista. Credo renda molto di più di dietro le punte per via dell’attitudine all’inserimento e del tiro dal limite, ma anche regista basso come nella seconda parte del campionato ha il bel perchè. Ha imparato molto a scendere, fornendo lo scarico per la difesa e impostando il primo passaggio a centrocampo, usando anche una buona visione e qualche bel passaggio smarcante.
      Boyè di fianco a Simeone li vedo invece davvero bene anche io. Il primo più capace nel dribbling e puntare l’uomo, a proprio agio nel fraseggio stretto, con il secondo che ha fisico e buon fiuto del gol.
      Stessa coppia potrebbe essere valida se Boye stesse dietro a Simeone, con un 4-3-1-2 o 4-2-3-1, ma nel secondo lo vedrei penalizzato, per via delle altre mezze punte che occupano tutte molto spazio in orizzontale e tre giocatori che spaziano tagliando in orizzontale finiscono per pestarsi i piedi.
      Staremo a vedere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. brusbi - 4 mesi fa

        Per Baselli mezzala intendo una posizione di centrocampista esterno avanzato nel modulo 4-4-2.
        E’ vero che non ha sfigurato da mediano regista ma mi pare uno spreco per uno in grado di segnare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. WGranata76 - 4 mesi fa

          Ah ok, allora se parli in centrocampista esterno, parli di un’ala nella vecchia definizione calcistica. Non saprei è da verificare, a mio avviso non ho abbastanza scatto e velocità nella progressione per stare esterno, ma i giocatori vanno valutati col tempo e sottomano.
          Potrebbe essere un’idea comunque, ha già mostrato tanta versatilità in più ruoli e sta crescendo molto.
          A mio avviso è un gran centrocampista e ha ampissimi margini di miglioramento.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. WGranata76 - 4 mesi fa

            non ha* abbastanza scatto, io di certo non ne ho più tra birra e età 😀

            Mi piace Non mi piace
  6. Filadelfia - 4 mesi fa

    In settimana e NON oltre la settimana CAIRO ha l’OBBLIGO di parlare con BELOTTI per sentire se vuole andarsene NON rispettando il contratto firmato in autunno oppure di restare contento. Dopodichè DEVONO emettere un comunicato stampa o fare una dichiarazione congiunta in cui DICHIARARE quello che è stato di comune accordi deciso. Basta temporeggiare : o si toglie ufficialmente dal mercato o lo si mette ufficialmente. Importante che ognuna delle parti si prenda pubblicamente la responsabilità. Basta manfrine! Il tempo è scaduto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. BAVARO GRANATA - 4 mesi fa

    incredibile che ci sia ancora qualcuno che pensa che cairo reinvesta il ricavato della cessione del gallo . lo farà in minima parte con prestiti ,scarti vari e qualche giovane di belle speranze.

    La cosa che mi fa più dispiacere non è finire decimo o dodicesimi o assistere ogni a nno alla transumanza dei giocatori migliori.

    Ciò che mi fa più male è constare come il popolo granata abbia completametne perso il proprio DNA fatto di Dignità -CORAGGIO E CAZZIMA .

    Ecco la verità che la maggior parte dei tifosi del toro oggi è molle pavida e rincoglionita. continua passivameten a far fare all’affarista senza scrupoli tutto quello che vuole .Accetta umiliaqzioni che nessuna altra tifoseria accetterebbe .

    Davanti a palersi e innegabili prese per il culo ( agiamo sottotraccia ,a fari spenti ….) del tipo AMAURI PER CERCI O O ROSSETINI PER GLIK E AJETI PER MAXIMOVIC nessuno che si ribelli !!! SI IL CALCIO è CAMBIATO IN PEGGIO MA ANCHE I TIFOSI DEL TORO SONO CAMBIATI IN PEGGIO .

    eD ORA MI RACCOMANDO FATE L’ABBONAMENTO ……… e preparatevi alle prossime cessioni di barreca o llyanco o bonifazi o Zappacosta . perché sarà sempre così sino a quandop siamo in mano al verme alessandrino .’

    Rispondi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pertiga! - 4 mesi fa

      Ma questo è il calcio.. pure nelle altre società che hanno fatturati più alti rispetto al nostro ogni anno vedono uno o due dei giocatori migliori partire: pensa alla roma con Pjanic lo scorso anno e questo Salah e Rudiger… i gobbi ogni anno ne fanno partire almeno uno che sia Vidal, pogba o Bonucci e via dicendo.. è vero sono arrivati bidoni come Amauri e Ajeti ma sono arrivati anche i vari Bruno Peres, Belotti zappacosta e baselli… Va bene essere critici ma bisogna imparare anche a vedere le cose a 360 ° con un minimo di dimensione della realtà.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 4 mesi fa

        La roma è fallita !!!!! deve restituire 53 milioni di euro a unicredit ogni anno e li deve vendere per forza.

        Ma la roma , a differenza nostra che abbiamo 30 milioni (almeno) in cassa

        ARRIVA SECONDA IN CAMPIONATO !!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 4 mesi fa

          sono 35 i milioni che deve restituire

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. pertiga! - 4 mesi fa

          ma la roma ha un fatturato che gli consente di pagare stipendi per allestire una squadra da zona champions…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ddavide69 - 4 mesi fa

            Il.fatturato della Roma non consente loro di tenere i vari salah, e altri perché devono ripianare i debiti con unicredit. Ha un patrimonio netto negativo di 120 milioni di euro considerato già gli introiti, quindi di cosa parliamo? Certo lo fatturano molto ma hanno una squadra allestita per il secondo o terzo posto. Noi abbiamo trenta milioni in saccoccia e se provassimo a tirarli fuori magari un saltino in avanti lo faremmo.

            Mi piace Non mi piace
      2. ddavide69 - 4 mesi fa

        I gobbi perdono vidal e ne comprano altri al suo livello , perdono pogba e comprano higuain …. e poi vincono gli scudetti.

        Noi invece tutti gli anni vendiamo i piu’ buoni , ne rimangono 1 o 2 poi ne lanciamo un altro paio e l’anno successivo li vendiamo !!

        Di cosa parliamo ???

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Luke90 - 4 mesi fa

          Ma davvero stai paragonando quelli al Toro? Noi arriveremo decimi o dodicesimi ma i nostri incassi sono proprio da serie B. E qui si dice di non fare più l’abbonamento … da qui non se ne esce..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ddavide69 - 4 mesi fa

            Guarda che il toro incassa 42 milioni di euro dai diritti tv, Questo fino allo scorso anno. Siamo all ottavo posto come incassi dai proventi tv, gli altri son botteghino e merchandising. Di cosa stai parlando?

            Mi piace Non mi piace
          2. ddavide69 - 4 mesi fa

            Ancora non capite che non è dagli abbonamenti allo stadio che la società può mantenersi in attivo? Questo funziona fino agli anni novanta. Cairo dovrebbe avere lo stadio di proprietà ma per questo dovrebbe INVESTIRE. Avrebbe negozi all’interno dello stadio e allora si potrebbe fare un altro salto di qualità. In ogni caso per partire devi metterci soldi veri, devi rischiare, in qualsiasi azienda funziona così. Cairo lo sta facendo????

            Mi piace Non mi piace
        2. pertiga! - 4 mesi fa

          io mi riferivo su quanto fosse difficile mantenere i giocatori in squadra in generale. Se hanno difficoltà pure società più potenti economicamente è impossibile che il Toro riesca a trattenere i migliori… Poi si sa benissimo che i fattori per far arrivare grandi giocatori al toro sono tanti e complessi…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. WGranata76 - 4 mesi fa

            I giocatori si trattengono con un progetto e società seria, non servono solo soldi e ingaggi.
            Un esempio? Berardi al Sassuolo, giocatore voluto da tutti ma che è rimasto già un anno in più del dovuto con i gobbi alle spalle, l’inter che lo voleva ecc.
            Se esistesse un progetto serio anche Belotti avrebbe qualche remora in più ad andarsene, ma quando prendi una scommessa in difesa e un portiere da rinverdire a parametro zero e nessun altro, con grande incertezza e poca lungimiranza (trannè il FPF) allora cosa resta a fare? A rischiare di giocarsi la nazionale salvando il Toro dalla retrocessione?

            Mi piace Non mi piace
  8. LoviR - 4 mesi fa

    Condivido in pieno l’articolo. NON c’è più tempo!
    E’ ora che si chiarisca e in fretta.
    I giocatori buoni vengono acquistati e noi stiamo quì ad aspettare e troveremo solo più scarti.
    Ma che politica attendista del cavolo è questa?
    Cairo sveglia!
    Esiste anche la tua Azienda Torino F.C.!
    O non te ne frega nulla e sei milanista ?
    Allora vendi il TORO al miglior offerente e basta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. miele - 4 mesi fa

    È il solito copione che periodicamente ci propina Cairo quando sente profumo di milioni: dichiarazioni tranquillizzanti all’inizio e poi, via via, il complicarsi della situazione, i cattivi che ci vogliono rubare i nostri campioni e lui non si può opporre. Santa innocenza. Se almeno questa volta reinvestisse il ricavato per rafforzare veramente la squadra, sarebbe quasi da capire, ma la diffidenza nei suoi confronti è inevitabile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. prawn - 4 mesi fa

    Rasegnamoci ad essere un’Udinese granata.

    Poi se il gallo fa meno di venti goals a milano godo come un riccio

    CINAAAA COMPRACIIII SOLDO CINESEEEE NI HAO PLEASE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. prawn - 4 mesi fa

    Ma quale incertezza, e’ tutto deciso, da quella famosa visita di Petrachi da Fassone, cos’era, un mese fa?

    Dietro le quinte il Gallo ha mollato l’agente che lo ha incastrato al toro con la famosa clausola.
    Cairo ha detto mille volte che la clausola era solo per l’estero e che bisognava valutare la volonta’ del giocatore.
    Baselli fa ‘ speriamo che resti ‘. Non una singola persona ha osato dire, sicuro che resta.
    La famosa ‘deadline’ invocata da Miha? Non ne parla piu’ nessuno.
    Il Gallo tifa Milan da una vita, altro che Toro. Sheva il suo idolo. Il Milan con soldo vero, un progetto vero, sta facendo grandi acquisti (chissa poi Montella come gestisce sta gente.. vabbe’…)

    Ci daranno 50, magari Cairo sta tirando su a 60. Niang ne vale 12, Paletta 5… Siamo sugli Ottanta dai, poi ci danno Locatelli a ‘svernare’ per due anni che e’ una bella presa per il c***.

    Abbiamo a quel punto 80 in liquidita’ che non e’ male, ammesso e non concesso che il Milan paghi il soldo con un transfer reale.

    Un mese e mezzo alla fine del mercato.

    Zapata: facile, ma ADL tira la corda, perche’ lo sa che abbiamo il soldo e poi in ogni caso ha pagato 25M per Maksi per fargli scaldare la panchina un anno intero, puntera’ a fare uno scambio alla pari.

    A quel punto ci manca ancora (cosa MOLTO piu’ preoccupante dell’addio al gallo, visto che non lo regaliamo di sicuro) un centrocampista decente, un sostituto di Iago, un centrale difensivo mancino.

    E poi non sarebbe male pure un terzino sinistro ‘d’esperienza’ che non sia Molinaro/Avelar da affiancare a Barreca.

    Tanti scarti da vendere e via, la squadra e’ quasi fatta, se ci sono ancora soldi qualche primavera di prestigio e magari una riserva di Ljacic.

    Ah, poi magari cambiamo pure allenatore e poi presidente. Detto fatto. Avete un mese e mezzo, ce la fate?

    Sirigu
    Zappa Lyanco Vermaelen Barreca
    Donsah Baselli
    Iago Ljacic Niang
    Zapata

    BAH e Benassi da vendere, ovvio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. WGranata76 - 4 mesi fa

      Più che Vermaelen, direti Paletta… non ci sei lontano dalla probabile, ahinoi, verità…
      Ammettiamo anche che si chiuda tutto per fine Luglio, ma ho i miei dubbi, avrebbero a disposizione circa 20 giorni prima dell’inizio del campionato.
      Almeno 10 giorni li perdi per modificare i carichi nei giocatori che hanno iniziato con preparazioni atletiche diverse e bisogna stare molto attenti a non generare infortuni muscolari in questa fase. Ad esempio Paletta arriverà con 3-4 giorni da smaltire per tour in Asia e Zapata avrà carichi alla Sarri, che prepara pesantemente l’atletica per venire fuori sul lungo ed è esattamente il contrario di Miha, che fa correre di più a inizio stagione per poi usare la pausa invernale come extra carico (che poi la pausa è spostata e quindi tutte le preparazioni ne dovranno tenere conto..).
      Dopo aver fatto lavoro differenziato per recuperare l’atletica, devi integrare nel gruppo e nell’impianto di gioco, inserendo i giocatori pian piano e lasciando il tempo di apprendimento di schemi e modulo.
      Tutte queste cose sono fatti, perchè fanno parte del normale iter di ogni allenatore e quindi siamo già molto in ritardo. Avremo una rosa a due velocità oramai, che avrà giocatori in ritardo di condizione e adattamento.
      L’unico modo per compensare sarebbe alzare il livello dei giocatori,perchè più forti sono e più sono abituati a giocare ad alti livelli, più risultano versatili ed adattabili.
      La vedo davvero molto male al momento.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Torogranata - 4 mesi fa

      E questa per te dovrebbe essere la squadra con gli 80milioni da investire?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. renato - 4 mesi fa

    Ma è veramente così difficile pronunciare la parola “incedibile”?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 4 mesi fa

      Di incedibile c’e’ solo il presidente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. CUORE GRANATA 44 - 4 mesi fa

    Che desolante teatrino!!!Adesso basta!!! Prendete una decisione!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy