Torino, Cairo è una furia: “Col Napoli una partita inguardabile”

Torino, Cairo è una furia: “Col Napoli una partita inguardabile”

Il presidente bacchetta i giocatori e l’allenatore per lo 0-5 casalingo contro gli azzurri: “Sembravano in vacanza!”

27 commenti

“Contro il Napoli io non ho visto il Toro in campo. Era in vacanza…” tuona un Urbano Cairo davvero contrariato per la prestazione messa in campo ieri dal suo Torino contro i partenopei. Il patron granata – che non aveva rilasciato dichiarazioni nel post partita – è intervenuto a margine del “Candido Day” e del premio internazionale “Il bello del calcio”: “Male, molto male, sono arrabbiato. La squadra non mi è piaciuta per niente. Sarebbe dovuta essere la partita in cui, dopo il bellissimo derby contro la Juventus, mi aspettavo conferme e, invece, abbiamo fatto un brutto passo indietro. E’ dispiaciuto anche Mihajlovic perché non si aspettava una prova così opaca”.

BRUTTA FIGURA – Il presidente granata non dà giustificazioni ai giocatori, colpevoli di aver fatto una figura poco bella davanti al proprio pubblico: “Il Toro in casa ha il dovere, comunque e sempre, di dare quel qualcosa in più. A prescindere dal fatto che davanti avevano un Napoli motivatissimo e molto bravo non si possono fare brutte figure del genere. E’ stata una partita inguardabile”. Poi ancora qualche battuta su passato, presente e futuro: “Devo dire che il Toro ultimamente è andato piuttosto bene, ha inanellato vittorie e pareggi di buonissimo livello. Ma ieri si è dimenticato di giocare, non so perché”. Cairo non crede che la debacle sia da imputare all’assenza di Sinisa Mihajlovic in panchina: “La partita è dovuta all’assenza del mister? Non credo. Lui ha trasmesso ai giocatori tutto quello che c’era da trasmettere durante la settimana. Credo sia stata una partita da dimenticare e basta. Ma in realtà sono partite che non si possono fare”.

Cairo, Superga
Cairo, Superga

IL FUTURO DI BELOTTI – In chiusura, il presidente parla di Belotti – punta di diamante della sua squadra – che sarebbe nel mirino di alcuni importanti club europei: “Per Belotti non ho ricevuto offerte particolari, c’è molta gente che viene a vederlo ma niente di più”, puntualizza.”E’ un momento in cui è anche stanco, ha fatto una stagione lunga, e quindi sicuramente in questo momento non è il miglior Belotti. Abbiamo tutta l’intenzione di tenerlo, è un giocatore importante per noi. E credo che anche lui rimanga volentieri a meno che non mi dica cose diverse che al momento, però, non mi ha mai detto…”. Lo sguardo è ora volto al futuro, con il mercato estivo alle porte: “Il mercato? Faremo sicuramente ancora qualcosa di importante: qualche innesto in difesa, a centrocampo e vediamo davanti”.

27 commenti

27 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Frank Toro - 5 mesi fa

    E pensare che lei e il suo allenatore avete svenduto Bruno Peres alla Roma con questa motivazione:
    Bruno è stato ceduto perchè non é adatto al 4 3 3 perchè ha non sa coprire in difesa. Puntiamo in quel ruolo su De Silvestri Molinaro e Zappacosta per aver spinta ma con la difesa più coperta….
    Spinta da chi???
    Coperta da chi???
    Minchia che intenditori…
    Molinaro ieri era adatto a fare al massimo lo spettatore …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. blackmapan_156 - 5 mesi fa

      Zappacosta è cresciuto tanto da arrivare in nazionale, per carità la più scarsa dell’ultimo ventennio, per Peres bisogna andare da chi l’ha visto. Poi fai tu

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. blackmapan_492 - 5 mesi fa

        Preciso che sto difendendo zappacosta, la società è comunque indifendibile

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. abatta68 - 5 mesi fa

          Peres a Roma è giudicato come “inguardabile”…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. policano1967 - 5 mesi fa

    caro edicolante ma se la classifica dice che siamo la quart ultima difesa del campionato la parte del presidente adirato lascia il tempo che trova.da inizio stagione si diceva che la difesa nn era adatta ad affrontare la serie a e tu che fai a gennaio fai volare il tuo cagnolino a cipro per portare un mostro sacro in difesa??ma se era bravo a 30 anni aspettavano te e petrachi per fare il colpo?abbiamo una difesa da campionato di b e nn e adatta a supportare tante punte e mezze punte.questo nn lo capito nemmeno sinisa a dire il vero e questo e ancora piu grave.il toro nn e la rcs mondadori caro presidente.a cosa servono i soldi in cassa se poi anno dopo anno scivoliamo sempre piu giu in classifica?la classifica dice che siamo da nono posto ed e veritiera.ti appelli ai rigori sbagliati per l europa?ci vuole un bel fegato per raccontare stronzate del genere.belotti resta?nn credo propio.con il nuovo modulo inventato da sinisa il prossimo anno a dieci gol nn arriva.usi il toro come il tuo orticello personale.la cosa che mi fa piu rabbia e che presidenti con le palle tipo sergio rossi so stati costretti ad andare via mentre a lui e permesso i fare tt cio che vuole e raccontarci le solite palle con lavallo della fu curva maratona

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. WGranata76 - 5 mesi fa

    Grande dopo 36 giornate ha capito che servono rinforzi in difesa e non scommesse e bolliti…parlapà!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. miele - 5 mesi fa

    Ho come la sensazione che l’indignazione di Cairo sia dovuta soprattutto alla paura di veder evaporare l’affare che più lo interessa: i 100 milioni concupiti per la cessione di Belotti. Forse si sta rendendo conto di aver sbagliato strategia per troppa avidità. Non ha voluto spendere ragionevolmente per rinforzare la squadra ed ora le conseguenze potrebbero compromettere la valutazione da lui attribuita a Belotti che si è bloccato e anche, forse, un po’ stancato di sbattersi per questa squadra mediocre. Non penso che sia mosso da altri motivi. Per lui contano solo i soldi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Torogranata - 5 mesi fa

    Ma un bello striscione con scritto è finita L’avventura per Miha, no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 5 mesi fa

      Cairo non ha le palle come Berlusconi x staccare la spina a mister Sinisa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Torogranata - 5 mesi fa

        Soprattutto perché sarebbe costretto a pagare due allenatori.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. abatta68 - 5 mesi fa

        Cairo non ha le palle per fare una squadra che Sinisa possa allenare, è questo il vero grande problema!!! voi continuate pure a vedere la pagliuzza al posto della trave che ci hanno conficcato negli occhi, cosi predicherete sempre che un presidente esoneri un allenatore, qualunque esso sia, nell’eterna speranza che Messi decida di venire a chiudere la carriera da noi!
        Il ciclo Ventura si è chiuso dopo 5 anni di rifondazione perchè era ciò che serviva per dire che della “scuola calcio” non ne avevamo più bisogno, che stavamo diventando adulti e che serviva un allenatore con una mentalità vincente, capace di motivare un gruppo ambizioso… tutte queste cose ci sono, tranne “il gruppo ambizioso”! non credo proprio che il Toro debba fare marcia indietro, andando di nuovo a cercare un allenatore capace di mettere in campo al meglio ciò che di scadente abbiamo… il percorso deve essere opposto, se vogliamo che qualcosa cambi! vero Cairo?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. abatta68 - 5 mesi fa

          La Storia oggi osanna Mondonico, uno che giocava con lo stesso sistema di gioco, “primo non prenderle e poi vai di contropiede!”… nulla di più scontato e immodificabile! solo che quando gli hanno venduto i giocatori tecnicamente più forti, prendi e te ne vai, perchè senza Scifo o Lentini tanto vale allenare l’Albinoleffe, è uguale! Mhjailovic fà il suo gioco, ha quelle idee che vuole preservare ed è per questo che è stato scelto… ma i suoi Annoni, Policano, Cravero, Lentini, ecc… dove sono? provate a immaginare il Toro del 1992 con Rossettini e Carlao e Obi e Benassi… sarebbe stata serie B, altro che Europa!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. prawn - 5 mesi fa

    Inguardabile un po’ come il calcio mercato di Gennaio, vero caro Cairetto?
    Ma sei sempre in giro ad eventi, premi?

    Il Gallo e’ stanco e poi se si rompe non riusciamo a venderlo, proviamo Iturbe prima punta, finto 9, magari fa bene.

    Indicazioni utili per l’anno prossimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Rock y Toro - 5 mesi fa

    Ma come, signor dottor Cairo, Lei s’adira per questi quattro scarponi che giocano (nel senso ludico) nel Suo Torino FC? Ma lo sa chi l’ha comperati? LEI!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Ginmark - 5 mesi fa

    Spero che torni e faccia bene!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ginmark - 5 mesi fa

      Sbagliato articolo….mi riferivo ad Aramu.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Toro scatenato - 5 mesi fa

    Buongiorno,
    invito il Presidente, Petrachi, ma soprattutto Mihailovich a prendere a pedate coloro che, durante l’intervallo di una partita che si stava perdendo, davanti al pubblico che non ha mai mancato di appoggiare e sostenere la squadra, giocavano al torello dando le stecche ed i pizzicotti sulle orecchie a chi sbagliava. Invece di trovare la concentrazione in modo consono al valore della maglia che indossano.
    Io sono tifoso, abbonato e fedelissimo del Fila… tanto per intenderci ma scene ridicole ed infantili come quelle non le vorrei più rivedere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Filadelfia - 5 mesi fa

    Bando alle ciance!!! Rinforza adeguatamente la squadra con portiere, 2 difensori, 2 centrocampisti e un attaccante e cambia la guida tecnica con un allenatore italiano degno di questo nome (Guidolin o Gasperini o Di Francesco su tutti oppure in alternativa Nicola o Longo)in modo da non sprecare altra annata. Sveglia!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rocket man - 5 mesi fa

      Nicola!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Ginmark - 5 mesi fa

      Gasperini? Piuttosto tipo Pro Vercelli!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. blackmapan_330 - 5 mesi fa

      Per non sprecare più annate per prima cosa bisogna cambiare presidente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. co_359 - 5 mesi fa

    Sig. Presidente,
    personalmente non l’attacco e non la difendo (o meglio non la difendo più); sono talmente abituato alla sofferenza alla ragione dell’accontentarsi che dopo 45 anni di onorata carriera di tifoso “spendo” le mie arrabbiature per altro. Il Toro (il mio Toro!!!) è amore, amicizia, passione, un bicchiere di vino con gli amici, mio figlio tutto granata, l’orgoglio di essere dalla parte giusta; presidente se vuole continuo…

    Però!!! Leggere la nostra rosa difensiva, leggere quella dell’anno scorso o di quello prima, anche al più idiota in matematica qualche dubbio lo fa venire. Mi chiedo cosa servano certi giocatori, con tutto il rispetto professionale è come se prendessi nella mia Società un idiota che manda a quel paese i Clienti e poi torna felice e contento in ufficio.

    Ripeto la mia non è una critica, per carità, è solo un piccolo pensiero pomeridiano per il mio Toro!!! Mi permetto di darle un piccolissimo consiglio: non ci prenda in giro, non ci racconti storie, non mi faccia dire dai suoi dipendenti che Carlao lo voleva mezza Europa; va bene che in Europa non si capisce più un tubo… però dai per favore, Sig. Presidente.

    Amorevolmente tiferò sempre Toro, mi terrò lei come Presidente finchè non arriverà qualcuno con tanti soldini e ci farà godere come dei ricci; per carità non mi bastono da solo urlandole dietro; però Sig. Presidente siamo Granata, siamo del Toro, siamo Tori, Mucche o Vacche poco importa, ma non siamo tutti degli idioti.

    SempreForzaToro
    Alessio Turco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. rocket man - 5 mesi fa

    MA VAFFANCULO PICIU!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Athletic - 5 mesi fa

    Se schieri una difesa che comprende Carlao e Rossettini, c’è poco da arrabbiarsi se poi si prende una scoppola del genere dal Napoli. Se poi aggiungi Molinaro che, per quanto esperto e di discreto valore, ha pur sempre i suoi 34 anni e un mister del quale conosciamo tutti quanti i limiti tattici … insomma, le 5 pappine prese ci stanno tutte. Urge rifare i tre quarti della difesa e uno o due buoni innesti a centrocampo. Questo per iniziare, poi ci sarebbe da valutare l’allenatore, che personalmente cambierei.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. stto1962 - 5 mesi fa

    Non ho capito cosa voglia dire con “ancora”…perchè credeva di aver già fatto tutto con Lyanco e Savic?
    Cairo non deve essere arrabbiato perchè questa è la dimensione del Toro che vuole o può offrire.In coppa non vuole andare perchè costa e deve comprare giocatori validi. Non vinceremo mai niente con Lui, perchè non ha i mezzi e se li avesse non li vuole adoperare. Il Toro sarà sempre una coperta corta. Qualche giovane di prospettiva sperando che ogni tanto ce ne sia uno buono da vendere e qualche giocatore decaduto da provare a restaurare per poi rivenderlo oppure per averlo a costo zero per un po’. Se rinforza la difesa indebolisce l’ attacco, se rinforza l’ attacco indebolisce il centrocampo e poi proviamo Carlao, Iturbe, Rossettini, De silvestri…sperando che improvvisamente diventino dei fenomeni . E poi basta con Belotti lo state rovinendo e state ulteriormente destabilizzando l’ ambiente. Tanto se arriva l’ offerta più o meno interessante lo venderà e se Lui vedrà la possibilità di andare in una squadra superiore ci andrà (noi siamo una piccola…) Lo scrissi già altre volte e lo ripeto avrei preferito morire ad Amsterdam.Il Toro si è fermato li.Questo tanto non è più il Toro, questo non è più sport ma finanza e noi non siamo tra quelli che possono ambire ma solo subire. Sono certo che il pallone presto si sgonfierà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 5 mesi fa

      Se andiamo avanti così oltre a non vincere mai niente non ci qualificheremo mai per niente !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. stto1962 - 5 mesi fa

        hai ragione ma qualificarsi per qualcosa per noi rappresenterebbe già una vittoria

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy