Torino, Cairo: “Ventura resta se se la sente. Incontro decisivo a breve”

Torino, Cairo: “Ventura resta se se la sente. Incontro decisivo a breve”

Salone del libro / il presidente granata ha parlato in occasione della presentazione del suo libro: “5 anni sono tanti per tutti; Mihajlovic? Non parlo degli allenatori di altre squadre”

16 commenti

Al Salone del Libro, evento molto celebre nella città di Torino, il presidente del Torino Urbano Cairo ha rilasciato delle dichiarazioni in occasione della conferenza per la presentazione del suo nuovo libro. Per questa occasione erano presenti anche dei calciatori del Toro, come Vives, Moretti, Bovo, Molinaro e anche Gazzi. Inoltre è stato visto anche il medico Albertini, oltre le 100 persone presenti per l’evento.

Molinaro

Ecco le parole del patron del Torino, alla domanda di Ormezzano, uno degli autori del libro: “Sono onorato di essere il presidente della prima squadra di Torino. Non mi interessava creare la prima, seconda o terza squadra di Milano. Torino é stata e resterá granata. La mia fede torinista nasce dai racconti di mia madre e mio padre. E siamo felici che il Fila sia pronto a rinascere“.

Inoltre il presidente ha aggiunto: “Quest’anno mi aspettavo di più perché abbiamo preso tanti giovani competitivi e mantenuto lo zoccolo duro. Non mi aspettavo di essere il Leicester d’Italia, ma certamente di competere di più. Siamo partiti con 13 punti in sei partiti poi abbiamo buttato via punti in situazioni incredibili. Non siamo contenti, ma non è colpa di nessuno. Sono cose che capitano“.

Moretti

Il presidente ha parlato anche dei diritti tv: “Oggi celebriamo i 40 anni dello scudetto e molti giustamente pensano che anche il Torino avrebbe potuto fare come il Leicester ma occorre anche ricordare che il modo in cui dividono i diritti tv in Premier favorisce queste situazioni. Perché anche l’ultimo del campionato fattura circa 100 milioni di sterline. Praticamente come il Napoli da noi. Quindi subentra la bravura, la capacità tecnica e manageriale che fa la differenza. Noi vorremmo pensare a qualcosa del genere ma è dura con queste differenze di fatturato. Parliamo di uno a 5.5 rispetto alla Juve e uno a 4 con le milanesi. In questi 23 anni di diritti tv hanno vinto la Roma e la Lazio una volta e poi solo e sempre Juve, Inter e Milan che sono quelle che prendono di più dai diritti tv“.

Sui giovani del futuro, invece, ha detto: “Quest’anno faremo rientrare Alfred Gomis, Barreca e Parigini. E forse anche Aramu“.

Sul tecnico del Torino Giampiero Ventura: “Conta il contratto ma anche quanta voglia a lui di restare e dare tanto. Perché 5 anni assieme sono un periodo lungo e di recente solo Ancelotti è stato più di 5 anni di fila in squadra ed era il Milan. Se lui se la sempre resta. Ci vedremo a breve e se ci saranno le.condizioni da parte sua saremo felici di andare avanti assieme“.

Su Robaldo e sullo stadio di proprietà ha affermato: “Siamo contenti di poter usufruire di un centro sportivo tutto nostro per il nostro vivaio. Credo che questo non sia mai accaduto prima d’ora al Torino. Lo stadio di proprietà è un discorso diverso, particolare. É un sogno, un’ambizione ma ci sono diversi costi da sostenere. Comprare il Grande Torino vorrebbe dire mettere avanti 90 milioni di euro. E lo sviluppo commerciale ad oggi sarebbe finito. Non è semplice“.

Ancora Cairo, sulla trasferta di ieri sera ad Empoli: “Ieri non sono andato allo stadio. Petrachi mi ha detto che i giocatori chiedevano di me. Ma io non sono andato apposta per scaramanzia. A Udine non sono andato e avevano vinto 5-1, mica male. E invece non ha funzionato“.

In seguito i complimenti ai senatori granata presenti alla conferenza: “Vives, Gazzi, Moretti, Molinaro e Vives ci hanno dato tanto, sono ragazzi splendidi. Hanno dato tanto anche a livello di spogliatoio“.

Sulle contestazioni dell’ultima settimana, il patron granata ha detto: “Quando accadono spiace sempre. Ma io cerco sempre qualcosa di positivo, di fare meglio per farmi tornare a voler bene“.

Un Toro esportabile, che torna a piacere e raccogliere nuovi tifosi: “Noi abbiamo una grande responsabilità. I nostri tifosi amano essere unici e speciali, sono un po’ come gli ultimi romantici. Ora però grazie ad una squadra che fa risultati dobbiamo continuare a raccogliere nuovi tifosi come sta iniziando ad accadere“.

Sulle cessioni in generale: “Oggi Totti è l’ultima bandiera rimasta. Ma nel calcio moderno è difficile trattenere i giocatori per più di 5 anni. Lo scorso anno abbiamo tenuto tutti tranne Darmian cui avevo fatto una promessa. Lui aveva delle offerte ma dopo i Mondiali non potevo cederlo avendo già parlato con Alessio Cerci e Ciro Immobile che volevano andare via“.

Su Ventura e il gruppo: “Belotti ha fatto molto bene ma il merito è di Ventura che mi ha fatto capire quanto sia importante il collettivo. E quanto conti la giusta pazienza e la perseveranza“.

Sull’ancora Capitano Kamil Glik ha aggiunto: “Nessuna offerta per il capitano. Lo ringrazio molto per ciò che ha fatto

E su Longo: “Se Moreno mi chiedesse di fargli un altro anno di contratto alla guida della Primavera, ne sarei felicissimo. Lo stimo come allenatore e come persona”.

Su Immobile: “Ci incontreremo con il Siviglia, abbiamo anche un’opzione di riscatto a nostro favore e sarà importante quell’incontro“.

Su Mihajlovic ha detto: “Io non parlo di allenatori di altre squadre: sinceramente mi tengo il mio

Per concludere, il presidente granata ha detto: “Da parte mia il Toro é in cima ai miei pensieri. Ci piacerebbe vincere con la Prima squadra un titolo“.

16 commenti

16 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Nick - 10 mesi fa

    A me non interessa sè ventura resta o no. Non ne faccio una questione personale ma di gioco. Voglio un cambio di modulo e qualche giocatore soprattutto a centrocampo che alzi il tasso tecnico. Inoltre vorrei che in porta ci sia qualcuno che dia sicurezza alla squadra. Questa situazione deve cambiare e non possiamo passare il prossimo anno come abbiamo passato questo. Se poi il mister trova migliore accasamento, bene saluti e grazie. Ci sono tanti bravi allenatori che vogliono venire da noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. prawda - 10 mesi fa

    Le solite frasi di circostanza e difatto ha lasciato la palla a Ventura dimostrando che il coltello purtroppo e’ in mano a Ventura. Sui diritti televisivi Cairo ha sempre votato con i grandi club per cui fa sorridere che oggi si accorga della iniqua ripartizione, che tra l’altro e’ il decreto Melandri per cui anche una modifica non sarebbe affatto semplice. Lo stadio di proprieta’ presuppone ovviamente un investimento non da poco e sulle aree commerciali e’ ovvio che debba essere fatta una precisa analisi ma mi pare che Cairo non sia interessato nemmeno a fare uno studio di fattibilita’ perche’ non ha alcuna intenzione di investire nel Torino. Sono felice di sentire che il Torino e’ in cime ai suoi pensieri, forse se ci pensasse di meno e cominciasse a metterci anche finalmente dei soldi forse arriverebbero dei risultati e non un dodicesimo posto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 10 mesi fa

      Già.. Come dissi in passato, se non gli stanno bene le ripartizioni potrebbe fare cartello con gli altri club minori ed impedire che vengano trasmesse le partite con gli squadroni quando li si affronta in casa. Certo esiste qualche rischio, ma senza un po’ di coraggio non si ottiene nulla…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ToroFuturo - 10 mesi fa

    Era ora che Cairo manifestasse pubblicamente insoddisfazione per il rendimento di una squadra che poteva ottenere risultati ben migliori. Intendo le sue parole come si dovrebbe, ovvero come una bocciatura a Ventura e un garbato invito a farsi da parte. Le parti possono trovare l’accordo: Ventura può trovare un ingaggio in serie B e Cairo lo può incentivare con una buonuscita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Simone - 10 mesi fa

    Con tutti i rischi che si correrebbero io vorrei vedere Longo in prima squadra.
    Se l’è meritato ed è giusto dargli un’occasione dall’inizio, e non eventualmente a campionato in corso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. NeroWolfe - 10 mesi fa

    Come volevasi dimostrare.

    E, per salvare la loro faccia (che è come il culo), prima il Water in conferenza stampa post Empoli-Torino dichiara di essere incazzato e motivatissimo a proseguire e oggi Cairo gli lancia il chiaro messaggio di restare se se la sente.

    Tutto già scritto, come ho detto precedentemente nel messaggio che ho postato oggi.

    Il “rinnovo matrimomiale” si è già “consumato” stasera, il trio continuerà a fare affari ed intascare quattrini almeno per altri due anni e i tifosi continueranno a prenderlo in quel posto.

    Tutto secondo copione…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. claudio sala 68 - 10 mesi fa

    Almeno adesso sappiamo cosa pensa Cairo. Credo che Ventura aspetti solo la chiamata della nazionale per dare le dimissioni, non vedo la fila si altre squadre alla sua fila. Saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

    La solita fuffa..
    Su una cosa ha ragione: i diritti tv devono essere equi come in premier..No alla mafia all’italiana.
    Quando succederà il campionato italiano tornerà ad essere di nuovo il piu’ bello del mondo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Torino FC - 10 mesi fa

    a me piacerebbe Seedorf

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. granata - 10 mesi fa

    mobilitazione dei tifosi? ma di cosa parliamo.qui ci vuole equilibrio e lavoro…però dimenticavo che tnt volte noi abbiamo mandato all aria tutto per poi pagare pegno.fvcg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. aterreno - 10 mesi fa

    Meno libri, piu’ soldi. Fatti, non pugnette! Cairo fa qualcosa che la baracca va in B e ci perdi plusvalenze!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. rossogranata - 10 mesi fa

    Presidente Cairo se Ventura decidesse malauguratamente di restare, ho paura per lei e per Ventura, in una forte mobilitazione dei tifosi, che giustamente reclamano un cambio di guardia. Comunque la sua scelta sbagliata di rinnovare il contratto è stata poco provvidenziale rispetto ai tanti malumori e proteste che sono continuati ad esserci per tutto il girone di ritorno, in un crescendo sempre più forte. Evidentemente lei oltre ad assistere alle partite in cabina , con i tifosi non ha avuto un grande rapporto per capire come e perchè la curva Maratona avesse esposto quello striscione di “ben servito a Ventura”. I suoi interessi a quanto pare erano in tutt’altra direzione…Peccato. Comunque è ancora in tempo per rivedere quella scelta di aspettare che sia Ventura a decidere.
    SE VUOL BENE AL TORO LO DIMOSTRI ORA E SUBITO, PRIMA CHE SIA TARDI !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 10 mesi fa

      Aver rinnovato il contratto è l’ultimo dei problemi … in caso Ventura dovesse andare via da Torino, avrebbe solo l’imbarazzo della scelta per trovare una nuova panchina, e quindi il contratto in essere verrebbe risolto automaticamente. Io non sono uno di quelli che vuole mandare via Ventura a tutti i costi, ma al tempo stesso non sono contrario ad un cambio di allenatore … più che altro, vorrei che, nel caso Ventura dovesse andare via, arrivasse al suo posto uno nettamente, ma nettamente migliore. Per dire, il delirio di pochi giorni fa riguardo Cosmi e la sua grinta, mi fa ridere. Non sono convinto di nemmeno di Giampaolo o Mihailovic o Pioli. Vorrei qualcuno che ci consentisse di fare un sicuro passo in avanti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ziocane66 - 10 mesi fa

        Concordo in tutto questo e aggiungo che siccome in campo vanno i giocatori ci aspettiamo tutti un gioco non prevedibile . Ciao Braccino e buon lavoro e ciao a tutti i FRATELLI GRANATA

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. torogranata68 - 10 mesi fa

        concordo pienamente, cambiare per cambiare non ha senso! ventura avrà le sue colpe, avrà fatto i suoi sbagli ma ci ha dato stabilità. Si il giro palla all’indietro è estenuante ma lo è altrettanto salire e scendere dalla B alla A. Non vedo allenatori a costo accessibile che possano fare un salto di qualità… puoi puntare su un giovane (Longo) ma se sbaglia lo bruci e stagione rovinata , ringraziando se arrivi alla fine alla salvezza. Quindi qualche rinforzo, via qualche mummia (vives e gazzi) e il coraggio di osare qualche nuovo schema, anche a partita in corso… ecco su quello il Mister potrebbe migiorare, osare tanto lui ormai alla sua età non si brucia più

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 10 mesi fa

          Se non fai giocare le tre punte neanche quando siamo salvi da un pezzo non vedo xke lo dovrebbe fare campionato in corso l’anno prossimo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy