Torino, calma e gesso: 15 punti restano tanti

Torino, calma e gesso: 15 punti restano tanti

Approfondimento / Mancano 7 partite alla fine del 2015: lo scorso anno i granata chiusero il 2014 con 17 punti. E l’entusiasmo della piazza non mancava….

10 commenti
punti, Glik, Le pagelle di Torino-Juventus, Le formazioni ufficiali di Torino-Atalanta, Le pagelle di Torino-Atalanta

Dopo le ultime quattro deludenti giornate del Torino di Ventura, c’è chi ha storto il naso per una classifica che si è arricchita solamente di 2 punti da inizio ottobre a questa parte, e che dunque ha visto i granata perdere le primissime posizioni in classifica, conquistate a suon di grandi risultati nel mese di settembre.

Dopo 10 giornate è possibile tirare un primo bilancio di quest’inizio di stagione 2015/16, e questo – nonostante le più o meno sensate critiche – non può che essere positivo. Il Toro, infatti, complice il già citato pirotecnico primo mese di Serie A, ha raccolto una media di 1.5 punti a partita: si poteva fare meglio, ma sicuramente anche molto, molto peggio. La matematica, infatti, c’invita a un altro interessante calcolo, questa volta però a priori, e non a posteriori: quanti punti avrebbe il Toro a fine anno mantenendo questa media? Esattamente 57, tre in più rispetto all’anno scorso, quando i granata chiusero con 54 misure la graduatoria. Ad aiutarci ad apprezzare ancora di più il lavoro di Ventura, poi, c’è anche il paragone con la prima parte di stagione dello scorso anno, un periodo difficile per il Toro e per la classifica stessa.

punti
Giampiero Ventura lo scorso anno ha guidato il Torino fino a quota 57 punti

I granata, infatti, arrivarono alla pausa natalizia con 17 punti, tre dei quali raccolti proprio l’ultima giornata dell’anno solare contro il Genoa all’Olimpico, grazie alla doppietta di una devastante Kamil Glik. La formazione di Ventura, dunque, ad oggi ha solo due punti in meno rispetto alla fine dell’anno scorso, con però ancora 7 match da disputare in questo 2015. Potenzialmente, quindi, mantenendo la media di 1.5 punti a partita, il Toro potrebbe finire l’anno con circa 25 punti, ben 8 in più rispetto al 2014/15. E’ giusto precisare, comunque, che in questi ultimi mesi tra gli avversari da affrontare ci saranno Juventus, Inter e Roma, ma anche Bologna, Udinese, Sassuolo ed Atalanta (quest’ultime vere sorprese del campionato): un cammino non facile, ma eterogeneo, che il gruppo allenato da Giampiero Ventura ha le potenzialità per affrontare al meglio, mostrando agli avversari – ma anche ai tifosi – che il Toro c’è e vuole esserci, continuano a migliorarsi stagione dopo stagione. E finora, anche dopo questi quattro match in ombra, l’obbiettivo è stato più che centrato.

10 commenti

10 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. blubba - 1 anno fa

    A 3 punte non credo giocherà mai. Quest’anno in fase di interdizione in mezzo al campo siamo messi male e qua vorrei dire che la politica di nn cercare un sostituto per gazzi e vives ancora nn la capisco. Il genoa , ma anche altre ha preso il pallino del gioco dopo il calo vistoso di Vives che gia ha la sua età poi ha pure la lombalgia e nn ha ricambi validi e fino a quando gazzi nno recupera stiamo messi male. Prcic nn è un regista arretrato per cui la nn giocae baselli si è capito che una mezzala e troppo lontano dalla porta avversaria nn puo stare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. camillo55 - 1 anno fa

    Wendok ha perfettamente ragione; ma d’altra parte è da 4 anni che tutti diciamo che GPV non è allenatore da panchina (la sostituzione di Belotti con Martinez mi ha frastornato, e quella di Acquah con Baselli pure, quando era del tutto evidente che andava tolto Vives ormai cotto, mentre Acquah col suo dinamismo ci stava ancora dando molto, anche se giocando molti palloni sbaglia anche molto).
    Poi troppa lentezza nel giocare la palla. Vedi squadre come Sassuolo, Empoli etc, che giocano tutto di prima a velocità stratosferica, con il pallone che stazione sui piedi dei giocatori per una frazione di secondo. Da noi vedi Vives e compagnia che quando hanno il pallone tra i piedi lo trattengono fino a quando la difesa avversaria non si è ben posizionata e tutti i nostri giocatori sono marcati; a quel punto che fai? passi indietro a Glik è ovvio, non hai più alternative!
    Ma i giocatori buoni li abbiamo: Molinaro e Peres sulle fasce sono devastanti; certo che devi dargli palla quando sono smarcati e non aspettare che abbiano addosso uno o due marcatori. Maxi e Belotti hanno ricevuto palla solo quando avevano ormai il marcatore addosso. Potrei continuare con altri esempi ma mi fermo qui. Volevo solo sottolineare che ogni giocatore deve essere messo nella condizione di rendere al meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Pimpa - 1 anno fa

    Ragazzi,magari rischio di essere noioso,ma alla fine tutti i discorsi sui punti in più,gli infortuni in meno,la media algebrica applicata lasciano il tempo che trovano perché non colgono la questione essenziale sulla quale mi sembra che noi del forum siamo sostanzialmente d’accordo,a differenza dei vari autori degli articoli.
    Ci stiamo accapigliando sui vari Martinez,Padelli,Zappacosta,ma ribadisco un concetto: stiamo parlando di giocatori mediocri,come sono mediocri molti altri del nostro Toro come Gaston Silva,Bovo. Gli unici che si salvano sono Bruno Peres,Maksimovic e Baselli che sono ottimi giocatori. Poi ci sono dei discreti giocatori tipo Quagliarella,Benassi,Glik e Maxi Lopez e infine giocatori normali ma ormai vecchi come Gazzi,Vives,Moretti,Molinaro o come Acquah.
    Se a tutto questo sommiamo che abbiamo un gioco scontato e facile da fermare e un allenatore con grandissimi meriti ma con evidentissime lacune,che non a caso gli hanno fatto allenare fino ad oggi delle squadrucce,il risultato è che siamo ancora lontani parecchio dagli obbiettivi che credevamo possibili a inizio stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Wendok - 1 anno fa

      Hai ragione sulle qualità dei giocatori. E l elenco fatto è puntuale. Ma quello che fa più rabbia è l atteggiamento della squadra. Vedi col carpi ( e cito solo quello per pudore ). Mai vorrei conte ad allenare il toro. Punto. MA se al posto di ventura ci fosse stato un conte, uno iachini, un cosmi di altri tempi, le urla dello spogliatoio si sarebbero sentite a pinerolo. Ed invece il secondo tempo è stato forse anche peggio del primo. Come non citare che dal calcio d angolo spesso la palla arriva alla ns difesa ( !!!!! ). E tutto questo, ripeto solo facendo un paio di esempi, nulla ha che vedere con la scarsezza di alcuni giocatori,…. O gli infortuni. Se il sassuolo con la juve gioca con TRE punte, e caxxo, ogni tanto mr libido, inventati qualcosa di nuovo !!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. bertu62 - 1 anno fa

    Come capita spesso, un bicchiere a meta’ viene visto sia mezzo pieno che mezzo vuoto…..dipende insomma dalla persona che lo guarda valutare “positivamente” oppure “negativamente” la cosa….WENDOK ha ragione, ragionissima!Ma anche MAXMURD, ZIOCANE66 ,WTORO e QUXXGA ……
    Quindi 15 punti sono 15 punti che sono meglio di 12 dell’altra squadra di Torino (e che ha speso 120Milioni di Euro in campagna acquisti, continuo a ricordare a tutti…..), pero’……Si cari, c’e’ un PERO’ grosso come una casa.
    Pero’ se non ci fossero stati tutti gli infortuni (ed alcuni purtroppo ancora ci sono…) di sicuro staremmo ancora meglio…..pero’ sugli infortuni non abbiamo molto “controllo”, capitano e basta…..pero’ e’ l’atteggiamento di qualcuno la cosa che fa’ inc**zare di piu’: quando e’ evidente che qualcuno e’ fuori-forma, mettilo in panca (Padelli?)! Quando e’ evidente che qualcuno e’stanco, mattilo in panca (Qualgliarella?) .. Ma soprattutto perche’ Quaglia SI e Padelli NO? Cos’e’, uno te ne accorgi e l’altro no? Eppoi Martinez…..MIO DIO!!! Guarda, piuttosto Amauri!! E dico tutto!!! Pero’…..pero’ Martinez BASTA!Che si venda a Gennaio! O magari regaliamolo!!
    Pero’…..15 punti vanno bene, ma 21 sarebbero stati meglio!! E CI STAVANO!! 3 con Carpi, 1 col Chievo (e sono buono….) 2 col Genoa……
    SONO o NON SONO altri 6 punti? Senza contare il Milan (hanno tirato in porta 1VOLTA) e la Lazio (hanno fatto 3tiri, 3 gol…ma mica tiri imparabili!!SONO DIVENTATI imparabili perchè PADELLI non li ha parati!!! Ma solo con noi TUTTI GLI ALTRI PORTIERI si “esalatano”? Diventano “fenomeni”? No ragazzi, e’ che lo sembrano a noi che li confrontiamo col nostro!!! Daniele, e’ ora che Ti fai da parte…..Anche se continuo a chiedermi se non ci sia lo zampino di TOPOMORTOINTESTA CONTE di mezzo!! Convocato in Nazionale!!! Mah….!!!
    Pero’….ultimo pero’…..FVCG!!! SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Wendok - 1 anno fa

    Articolo che mi ricorda tanto le opinioni di un amico tifoso che anche di fronte alle peggiori partite, negli anni, ha osato criticare la squadra, sempre comunque grande, bella, degna di sgolarsi per 95 minuti.
    Persone che confondono tifo e passione con idolatria col paraocchi. Persone alle quali il ” discorso tipico dello schiavo ” di Silvano Agosti, fa un baffo.
    Credo, che come con i figli, sia più educativo ( come avvenuto per duemila anni fino a qualche anno fa ), un ceffone quando occorre che non tante manfrine cerchiobottiste che producono solo aria ( o consumo della tastiera ).
    Capisco che scrivere che il gioco del toro nelle ultime giornate è inguardabile ( considerato pure la forza degli avversari, lazio a parte ) sia come mettersi contro il proprio datore di lavoro. Ma questo non ha forse generato nella storia storture tipo stampa asservita al potere ? E che caxxo, se il gioco fa schifo, si possono usare dei sinonimi ma non ” si poteva fare di più “. Perchè il messaggio, ai bambini viziati, non arriva.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. maxmurd - 1 anno fa

    Senza tutti sti ***z* di infortuni erano di più…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ziocane66 - 1 anno fa

    se giochiamo come iera sera un primo tempo da TORO e un secondo tempo lasciando il gioco agli avversari a chi non cadono le palle? Eppoi è tanto difficile all’ultimo minuto tenere palla sulla fascia fino alla linea di fondo, all Policano per capirci?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. wtoro - 1 anno fa

    CCara redazione,
    noi tifosi critichiamo l’atteggiamento della squadra in certe partite, la voglia di vincere, il non mollare mai ed il gioco mieloso e noioso. E inutile continuare a fare paragoni con la classifica dello scorso anno,vogliamo una squadra che ci onori e che ci faccia vedere del bel gioco. Non credo che possiamo pensare di fare ancora molti punti se continuiamo a perderli in questo modo. Le medie , a mio avviso , non servono a niente se invece di migliorare……..peggioriamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. quxxga - 1 anno fa

    Ma si ma infatti il naso storto viene a pensare ai 5 punti persi 3 col carpi e due ieri sera e a questo punto saremmo a 19 cioè la quinta posizione in solitaria

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy