Torino, Castellazzi: una stagione mai iniziata non può essere giudicata

Torino, Castellazzi: una stagione mai iniziata non può essere giudicata

Il pagellone di fine stagione 2014-2015/ Mai utilizzato in campionato e infortunio finale ma a 39 anni il portiere ha ancora voglia di mettersi in gioco 

Difficile il giudizio per Luca Castellazzi, terzo portiere del Torino. Quest’anno il portierone ex Sampdoria e Inter è infatti sceso in campo una sola volta, nel match di Coppa Italia contro la Lazio, sostituendo Molinaro a seguito dell’espulsione di Padelli.

Giunto a Torino a parametro zero, al termine del mercato estivo dello scorso anno, l’esperto portiere firma un contratto annuale, in scadenza il prossimo 30 giugno. Già nel 2005 c’era stato un avvicinamento tra Torino e Castellazzi ma l’aria di crisi aveva fatto fuggire il portiere già durante il ritiro della squadra a Macugnaga.

Considerato uno dei giocatori più navigati del campionato (classe ’75), Castellazzi ha sempre dimostrato tanta voglia di giocare e passione per il suo mestiere di portiere, sempre a disposizione di Ventura come quando, appunto, fu chiamato ad esordire in Coppa Italia. L’espulsione, forse ingiusta, di Padelli lo ha portato tra i pali di un Torino-Lazio terminata 1-3 con aggiunta di fischi da parte dei tifosi granata verso l’intera squadra. Castellazzi, entrato a freddo, non fu colpevole di nessuno di quei tre gol, essendo subentrato solo al 57′ della ripresa con la Lazio già in vantaggio per 2-1. L’unico gol incassato dal portiere ex Inter fu il rigore messo a segno da Ledesma.

La stagione di Castellazzi si è conclusa nel peggiore dei modi: il 22 maggio è stato infatti operato dal dottor Misischi, consulente ortopedico della società granata, per la rimozione dei corpi liberi cartilaginei e il controllo del menisco mediale.

Stagione finita in anticipo per lui, o meglio, stagione mai iniziata per un portiere tanto esperto che alla soglia dei 40 anni, nonostante i numerosi problemi fisici avuti in carriera, avrebbe ancora qualcosa da chiedere al campo di gioco.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy