Torino: cercasi Maxi Lopez, leader da ritrovare. Il bomber ancora affaticato

Torino: cercasi Maxi Lopez, leader da ritrovare. Il bomber ancora affaticato

Focus on / L’argentino non è ancora al meglio: in assenza di Belotti il peso dell’attacco granata ricade su spalle esperte ma altalenanti

6 commenti

Pronto a lasciarsi alle spalle un’altra settimana di lavoro, il Torino si appresta ad affrontare l’Empoli nel match valido per la quarta giornata di questo campionato: ancora una volta tuttavia, i granata dovranno scendere in campo costretti a fare a meno di alcuni tasselli particolarmente importanti per l’organico, così come accaduto la scorsa settimana sul terreno dell’Atalanta. Nonostante le speranze del tecnico e di tutta la piazza infatti, anche questa domenica l’attacco granata sarà con ogni probabilità orfano di Andrea Belotti, che non potrà nuovamente essere della partita poichè nemmeno ieri ha svolto l’allenamento regolarmente sottoponendosi ai normali carichi di lavoro – è chiaro che non c’è d’altra parte alcuna volontà di rischiare un rientro in campo prematuro con conseguente possibile ricaduta.

Proprio alla luce di quanto detto, sembra chiaro che esattamente come a Bergamo il peso dell’attacco granata graverà sulle esperte spalle di Maxi Lopez: l’argentino ha di fatto cominciato questa stagione come riserva del Gallo, ma per via dell’infortunio patito dal compagno sta trovando spazio dal primo minuto nel corso di questi incontri pur non riuscendo al momento a capitalizzare al meglio le occasioni ricevute. Contro la Dea infatti, l’attaccante ha offerto una prestazione decisamente incolore, senza mai graffiare e dimostrandosi di certo un lontano parente di quel bomber giunto all’ombra della Mole un anno e mezzo fa capace di conquistare in poche presenze la piazza intera a suon di gol e partite disputate magnificamente. Dopo i problemi fisici patiti nella passata stagione, l’attaccante non è attualmente ancora nella miglior forma ed anche ieri ha osservato un programma personalizzato causa affaticamento muscolare.

Le pagelle di Torino-Atalanta
Maxi Lopez: il Torino ha bisogno di ritrovare un leader vero nell’argentino

Pur scendendo in campo quindi, quella di Maxi Lopez è di fatto un’assenza che si fa sentire, poichè il Torino si ritrova privo di un leader indiscusso: quando in condizione, l’argentino ha dimostrato di essere un vero e proprio trascinatore dell’organico granata, nel quale i compagni di reparto ma non soltanto sono pronti a riporre la propria fiducia. Resta chiaramente viva la variabile Boye prima punta, ma sembra decisamente più probabile che – al netto delle condizioni fisiche – sarà el Galina a scendere in campo dal primo minuto questa domenica contro l’Empoli: tecnico e squadra si aspettano una prestazione di grinta e tecnica, da leader vero, una prestazione insomma “alla Maxi Lopez” per poter ritrovare una delle colonne granata. Contro i toscani quindi la prima vera prova del nove stagionale per l’argentino, nuovamente candidato ad una maglia da titolare.

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Brawler Demon - 8 mesi fa

    E’ Truzzo, lo prendi come viene. Forte ma Truzzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. claudio sala 68 - 8 mesi fa

    Se sta bene è un ottimo attaccante, altrimenti è fermo. Mi sembra che in linea generale siano pochi i giocatori senza acciacchi, quindi bisogna soffrire. Saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. miele - 9 mesi fa

    Negli ultimi anni in molti si sono affannati alla ricerca di Maxi, senza ottenere risultati apprezzabili. Non credo che ci riuscirà il Toro. Questa è l’ennesima carenza non sanata ad agosto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. andreabisogli_38 - 8 mesi fa

      magari sei uno di quelli che quando la buttava dentro come nn ci fosse un domani lo inneggiava

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. miele - 8 mesi fa

        Certo che ho inneggiato! Il problema è che uno come lui che potrebbe sempre fare la differenza, ci si aspetta molto di più, non solo qualche sporadico gol. Invece pare che la sua parabola abbia inesorabilmente imboccato la fase discendente ed al Toro servirebbe ben altro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. miele - 8 mesi fa

          Da uno come lui, pardon.

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy