Torino, Cesare Bovo: il periodo migliore in granata è un premio meritato

Torino, Cesare Bovo: il periodo migliore in granata è un premio meritato

Atalanta-Torino 0-1 / Secondo goal consecutivo per il romano, uno dei fedelissimi di Ventura per professionalità ed esperienza. E quella promessa nel post-derby…

Glik, Atalanta, Torino, Bologna
Bruno Peres, atalanta
Bovo, Atalanta, pagelle

Cesare Bovo è ormai una colonna del Torino di Ventura, essendo giunto al suo terzo anno consecutivo in granata (il quarto totale, se si aggiunge la parentesi di sei mesi del 2006-2007). Personaggio schivo, Bovo non ama parlare molto ma è uno che si è sempre fatto trovare pronto. E il periodo d’oro che sta vivendo – secondo goal consecutivo per lui, considerando che dopo la prodezza nel derby contro la Juventus aveva saltato l’Inter per squalifica – è un bel premio alla professionalità del giocatore.

Bovo, Atalanta, pagelle
Cesare Bovo, il suo gol stende l’Atalanta

SASSATA E PIATTONE –  Non ci si aspettava certo potesse essere Bovo uno dei protagonisti più in vista di questa annata. Chiaramente riserva di Nikola Maksimovic ai nastri di partenza della stagione, è stato lanciato come titolare fisso dal grave infortunio al piede del difensore serbo. Spesso poco appariscente, Bovo sa però farsi sentire là dietro, pur con tutti gli alti e bassi che è umano avere. E ora sta vivendo il suo miglior periodo in granata: dopo essersi guadagnato un posto nella memoria recente del Torino con quella sassata di sinistro rifilata a Gigi Buffon, con il piattone destro ha realizzato il goal decisivo all’Atalanta, che ha portato tre punti pesanti e una boccata d’aria fresca a questo Torino. Una rete che ha coronato una prestazione perfetta anche dal punto di vista difensivo, il che resta il suo compito primario.

LA PROMESSA ALLO STADIUM – D’altronde, Bovo nel post-derby lo aveva promesso: “A ottobre abbiamo fatto pochi punti? A novembre ne faremo tanti”. E ieri, nelle dichiarazioni a caldo dopo la vittoria sull’Atalanta, ha attribuito a questa partita il valore di una svolta. Per essere di parola, dovrà restare su questi livelli anche contro il Bologna: sabato pomeriggio sarà ancora lui il marcatore di destra della difesa di Ventura. Che si tiene stretto uno dei suoi “fedelissimi” più preziosi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy