Torino-Cesena, a centrocampo l’insidia è Brienza

Torino-Cesena, a centrocampo l’insidia è Brienza

Verso Torino-Cesena / La mediana bianconera è di quantità e “di ex”, con De Feudis e Mudingayi probabili titolari domenica. I pericoli, però, arriveranno soprattutto dal numero 11 Brianza, autore di 8 reti stagionali

 

I bianconeri di Cesena sembrano la vittima ideale per l’ultima in casa del Torino di Ventura: ormai retrocessi, senza più motivazioni, la squadra romagnola non pare in grado di mettere seriamente in difficoltà una formazione attrezzata come i granata.

MEDIANA DI QUANTITA’ E DI EX – Il centrocampo bianconero non è cambiato affatto dalla partita di andata tra le due squadre: il leader, infatti, rimane sempre Francesco Brineza – di cui parleremo più avanti -, coadiuvato da una mediana tutta quantità composta da Tabanelli e da gli ex De Feudis e Mudingay, oltre naturalmente allo squalificato Cascione. Come si nota, non si tratta certo di un centrocampo dalla tecnica sublime, ma di un reparto molto lento e forse anche mal assortito, dove – alla fine – sanno fare tutti le stesse cose.

BRIENZA, IL PERICOLO NUMERO 1 – C’è chi, però, ha effettivamente le potenzialità per rovinare la festa dei granata: è il numero 11 della squadra, quel Francesco Brianza sempre pericoloso tra le linee. Il trequartista ex Atalanta ha segnato 8 gol e fornito 4 assist in questa stagione, una delle più positive della sua carriera. Sicuramente verrà schierato contro i granata e punterà ad arricchire il proprio bottino di gol, per rendere comunque indimenticabile quest’ultima partita in Serie A con il Cesena. I centrocampisti che sceglierà Ventura, dunque, dovranno stare molto attenti agli inserimenti e ai movimenti del piccolo ( di statura) centrocampista romagnolo, abile come pochi nel tiro da fuori.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy