Torino – Cesena: i romagnoli vogliono chiudere con orgoglio

Torino – Cesena: i romagnoli vogliono chiudere con orgoglio

Verso Torino – Cesena / Retrocessione piuttosto netta da parte della squadra di Di Carlo, che ha dimostrato di non essere all’altezza del massimo campionato

Commenta per primo!

Un epilogo previsto da molti.

A inizio stagione il Cesena, all’epoca guidato da Bisoli a cui poi è subentrato Di Carlo, veniva additato dagli addetti ai lavori e non solo come una delle squadre meno attrezzate della nostra serie A.
Se l’Empoli di Sarri, da neopromossa, è riuscita a sovvertire il pronostico e a smentire tutti, i romagnoli hanno confermato di non avere un organico all’altezza, e sono retrocessi in maniera piuttosto inappellabile.
La qualità nei bianconeri, a dire il vero, non mancava: Leali in porta (poi sostituito da Agliardi) e in avanti Djuric, Defrel, Brienza, Rodriguez e Carbonero sono giocatori dotati di buona tecnica, ma la squadra è sempre stata troppo fragile nel reparto difensivo e ha sempre dato l’impressione di essere poco compatta.
La svolta, nel girone di ritorno, non è mai arrivata: ci sono state delle buone prove, come il pareggio interno contro la Juventus, e anche alcuni successi esaltanti, ma il Cesena, in definitiva, non ha mai dato l’idea di riuscire a sottrarsi ad un destino già segnato, ed è arrivata una retrocessione piuttosto annunciata.
Ora per i ragazzi di Di Carlo ci sarà, contro il Torino all’Olimpico, l’occasione per chiudere l’anno in bellezza, cogliendo un successo di orgoglio e prestigio, in attesa di riprovare, nella prossima stagione, la risalita in serie A.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy