Torino-Cesena: Ventura domina e vince il confronto con Drago

Torino-Cesena: Ventura domina e vince il confronto con Drago

Coppa Italia / Testa a testa impari tra i due tecnici, i bianconeri ci provano ma è un assedio granata

3 commenti
Ventura, Torino, Atalanta, tattica

Si tratta di un confronto impari quello tra i tecnici Ventura e Drago: il 4-1 rifilato dal Torino al Cesena riassume già perfettamente come la sfida a distanza sia stata assolutamente vinta, e dominata, dall’allenatore dei granata. Con ben 14 conclusioni nello specchio della porta bianconero, i padroni di casa avrebbero potuto trovarsi con un risultato ben più rotondo al termine della sfida, che si è subito messa in discesa per Gazzi e compagni.

Atalanta BC v Torino FC - Serie A
Partita tatticamente perfetta per il Torino di Ventura, che stravince il testa a testa

Proprio il rosso mediano dopo due minuti porta già in vantaggio il Torino, che a questo punto non deve fare altro che amministrare la partita con il suo solito gioco, ieri quanto mai efficace, volto a stanare gli avversari per poi sfruttare gli spazi lasciati scoperti: il 3-5-2 venturiano funziona a meraviglia e la palla frulla tra i piedi dei granata con scioltezza e precisione, senza mai concedere praticamente nulla al Cesena in fase difensiva e cercando la manovra elaborata con il possesso palla a favore. La prestazione è ottima per tutti i granata, che dialogano bene e gestiscono con saggezza la sfera senza cercare lanci lunghi eccessivi o combinazioni troppo forzate.

Torino FC v AC Cesena - TIM Cup
Drago voleva un pressing alto sui granata, ma i suoi ragazzi non l’hanno soddisfatto appieno

Drago schiera invece il suo Cesena con un 4-3-3 abbastanza offensivo inserendo parecchi giovani  nella formazione titolare, cercando di sfruttare la voglia di questi ultimi di mettersi in mostra in un palcoscenico importante e con l’obiettivo di pressare alto i granata per evitare il giropalla, marchio di fabbrica. L’obiettivo non viene però centrato dai bianconeri che portano un pressing molto inferiore alle aspettative del proprio tecnico, favorendo così il gioco del Torino. Il tecnico ha poi cercato di rendere la propria formazione più offensiva in corsa, inserendo giocatori con maggiore esperienza come Ragusa e Succi, ma non ha ottenuto l’effetto sperato; da segnalare inoltre la pesante disorganizzazione cesenate sui calci piazzati: le prime due reti granata arrivano su calcio d’angolo ed in generale ogni volta che i bianconeri si trovano a dover difendere su palla inattiva, sembrano molto in apprensione. Nel complesso quindi un testa a testa largamente vinto dal tecnico Ventura.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Come dice uno spot televisivo:
    a Ventura piace vincere facile…
    Drago è meglio che alle conferenze stampa non si presenta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granata - 2 anni fa

    drago personaggio assurdo nn sà parlare ne star zitto.mediocre in tutto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. PrivilegioGranata - 2 anni fa

    Inesatto parlare di testa a testa tra i due: drago ne è totalmente privo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy