Torino, chi gioca contro il Napoli? Scelta complessa tra Berenguer e Ljajic

Torino, chi gioca contro il Napoli? Scelta complessa tra Berenguer e Ljajic

Verso il match / La squadra granata arriva al match dopo un buon successo, ma Miha deve fare alcune scelte importanti, tra cui quella tra Lyanco e Burdisso

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il Torino incontrerà il Napoli sabato, allo stadio Olimpico Grande Torino, in un match che è molto atteso soprattutto dalla parte granata, perché ci si aspettano diverse risposte dalla squadra. Ma quali saranno i giocatori scelti da Sinisa Mihajlovic a scendere sul campo contro la formazione di Sarri? Ci sono ancora un paio di dubbi dalla parte di Mihajlovic, che verranno sciolti molto probabilmente nel corso dei prossimi due giorni.

Corsa, grinta e un gol voluto: Toro, ecco il rilancio di Berenguer

Il primo dubbio di formazione riguarda la difesa. Se in alcune posizioni i giocatori sono contati – come sulla fascia destra, sulla quale c’è solo De Silvestri al momento – tra i centrali difensivi c’è una grande scelta. N’Koulou è assolutamente una prima scelta di Mihajlovic, e non sarà sostituito salvo imprevisti, mentre al suo fianco potrebbe tornare Lyanco. Tuttavia bisogna considerare anche il fatto che Nicolas Burdisso ha dato una serie di garanzie importanti a questa squadra, e il tecnico serbo potrebbe decidere di optare ancora per l’argentino che all’Olimpico di Roma è stato per certi versi determinante, essendo stato al centro dell’episodio che ha portato all’espulsione di Ciro Immobile.

Un altro dubbio lecito riguarda l’attacco, ed è molto più difficile da districare per Mihajlovic: Belotti e Iago Falque dovrebbero trovare la conferma dal primo minuto, mentre sulla sinistra c’è un ballottaggio aperto. Berenguer e Ljajic si contendono un posto da titolare, con lo spagnolo che può contare dalla sua parte il fatto di aver segnato il gol che ha aperto le danze all’Olimpico di Roma contro la Lazio e in generale di una prestazione più che positiva. Ljajic, invece, è stato mandato in tribuna contro i biancocelesti: la punizione di Miha potrebbe protrarsi ancora per questa giornata, magari riportando il giocatore in panchina e inserendolo a gara in corso.

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. rokko110768 - 1 anno fa

    Berenguer, giusto confermarlo. Ljajic e Niang in panca, serviranno anche loro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granata63 - 1 anno fa

    ma come si fa a cambiare formazione dopo una gara come quella di roma?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. abatta68 - 1 anno fa

    Se la cosa si chiarisce o se il mister ritiene opportuno rilanciarlo, gioca Ljaic, altrimenti no. Non credo dipenda dall’avversario o dal presunto talento di Ljaic, altrimenti contro la Lazio non sarebbe finito in tribuna, no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 1 anno fa

      ..poi comunque abbiamo visto che di giocatori validi ne abbiamo, anche in risposta a tutti quelli che si lamentavano per le scarse opportunità offerte a certi giocatori come Berenguer, Edera o Valdifiori. Se è vero che il lavoro premia e se quello che voleva dire Sinisa dicendo “ora si fà a modo mio”, allora che si continui su questa strada, in modo che vengano premiati quelli che se lo meritano e che si allenano con l’intento di stupire l’allenatore, non quelli che vanno al capo per fare due tiri al pallone, “tanto poi il posto ce l’ho assicurato”… un pò di sana competizione fà solo bene, anche perchè siamo a dicembre, non a maggio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13687521 - 1 anno fa

    Gli stessi 11 di Roma
    Squadra che vince e convince non si cambia
    Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ALESSANDRO 69 - 1 anno fa

    Io partirei con la formazione messa in campo a Roma anche perché presumibilmente il tema tattico non cambierà, il Napoli aggredira’ sin dalle prime battute perciò occorrerà gente che corra e che sappia ripartire immediatamente…
    Magari Liajc lo inserirei a gara in corso quando presumibilmente la pressione del Napoli rallenterà un po’…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Simone - 1 anno fa

    C’è tempo x berenguer titolare.
    Ljajic se non fa il “coglione” deve giocare sempre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 1 anno fa

      …e infatti ha giocato sempre, fino a quando ha fatto il coglione… Ora giusto che stia fuori. Io metterei la stessa identica formazione di lunedi, perché quello ė il messaggio che si vuole dare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 1 anno fa

        è già stato messo fuori lunedì. Se in settimana si è allenato con serietà deve giocare lui. Berenguer può tranquillamente entrare dopo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. abatta68 - 1 anno fa

          Se lo dice Mhjailovic è un conto, anche se mi sembra che finora il buon Adem abbia combinato veramente poco, se non nelle primissime partite.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Simone - 1 anno fa

            Sarà miha a deciderlo visto che è anche pagato x quello.
            Io mi limito a dare la.mia personalissima opinione

            Mi piace Non mi piace
  7. coach53 - 1 anno fa

    Ops, non capisco. Adesso il ballottaggio sarebbe tra Berenguer e Ljiaic? Allora è giusto che noi si sia una “squadretta” da metà classifica e basta. Si può discutere che Ljiaic non sia il fenomeno continuo top player che cambia le partite sempre, ma non che Berenguer sia da preferirsi.
    Quanto a Lyanco, tutta la mia simpatia e tifo, ma c’è una buona ragione che non sia l’età perché debba essere preferito a Burdisso? Ha avuto sfiga: quando è entrato in squadra (ottimamente), si è infortunato. Ed invece di Moretti è spuntato Burdisso in modo più che ottimale e da leader. Allora? Si deve giocare per forza con i giovani? Sì? OK altra ragione allora per accontentarsi e non ambire (secondo me la nazionale U21, in serie A farebbe fatica … a salvarsi!!! Se poi si dice che anche ambendo non stiamo performando, bè, questo secondo me è un altro discorso che prescinde dalla carta d’identità e/o dalla cantera granata, ma che afferisce invece a monte ingaggi, a moduli e schemi di gioco, gestione, rapporti, squadra, gruppo, anima.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 anno fa

      in questo momento Nkoulou e Burdisso stanno offrendo delle prestazioni di assoluto livello e sarebbe assurdo un avvicendamento se nn x far rifiatare qualcuno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. FVCG'59 - 1 anno fa

    È nella gestione della rosa, tutta, e dai risultati che ne derivano che si vede la bravura di un Mister: ora inizia il bello!
    Squadra che vince non si cambia o adattare la formazione all’avversario e allo stato di forma dei giocatori?
    L’importante sarà continuare a crescere, migliorare e allargare le opzioni per rendere sempre più competitivo il Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. torotranquillo - 1 anno fa

    La mia domanda, spero con risposta, è: ma senza goal (per carità a dir poco fondamentale, però un po’ fortunato) che voto avrebbe preso il simpatico Berenguer? E’ un giocatore iper veloce a cui manca il cross o il passaggio giusto. Di buono ha che può anche coprire meglio di altri, però però …
    Io sono per Ljiaic che, ripeto si è sempre impegnato e di cui ricordo recuperi da terzino a San Siro. Batte bene le punizioni e come assist man è ok. Però però … non è che col mondiale alle porte si è messo in mente di tirare il freno? Sarebbe un erroraccio perché Mihailovic lo sbatte in panchina per il resto della stagione e perderebbe anche il Mondiale. Se gioca lui, però, speriamo non venga fischiato alla prima tampa. Quel che vorrei da lui, è provarci sempre, dare una svolta sapendo che solo chi non rischia non fa errori. Punta sto avversario, non gigioneggiare e crossa o tira senza stare a giochicchiare a centrocampo che non serve a niente!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 1 anno fa

      Berenger ė stato uno dei migliori in campo, il goal poi lo ha fatto da solo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy