Torino-Chievo, attenti a quei tre: Birsa, Castro e Meggiorini

Torino-Chievo, attenti a quei tre: Birsa, Castro e Meggiorini

Verso il match / Otto gol in totale, molta tecnica, tanta intelligenza tattica e molta precisione. Ecco i tre avversari più pericolosi

2 commenti

Il Torino di Mihajlovic, dopo la vittoria contro il Crotone, seppur con una prestazione da rivedere, s’appresta a incontrare il Chievo per trovare un altro successo nella corsa per l’Europa. Anche i veneti sono reduci da una vittoria contro il Cagliari tra le mura amiche. Maran sta facendo un’ottimo lavoro in terra veronese tenendo la squadra tra le prime dieci posizioni con cinque vittorie all’attivo e tre pareggi: più che un buon risultato per il Chievo. Adesso analizziamo i principali artefici delle prestazioni ottenute dai veronesi sin qui. Stiamo parlando dei due capocannonieri Valter Birsa e Lucas Castro a quota tre gol ed, infine, Riccardo Meggiorini che ha all’attivo due segnature.

BIRSA – Il primo, tra i “pericoli, dei clivensi è proprio un ex del Torino. Calciatore polivalente che però sa rendere al meglio nel ruolo di trequartista per le sue spiccate qualità tecniche e proprio in quella posizione lo schiera Maran nel suo 3-5-1-1 dietro l’unica punta. Lo sloveno è conosciuto anche per la sua precisione nei tiri e risulta essere anche chirurgico nei cross. Una mina vagante per la difesa del Toro dato che da un  momento all’altro potrebbe tirare fuori l’assist o la conclusione vincente. Lo sanno bene i granata, che lo scorso anno – nella gara di ritorno, l’ultimo precedente in casa Toro – capitolarono proprio per una rete del centrocampista sloveno.

MEGGIORINI – Un’altra conoscenza granata di questa speciale lista è Riccardo Meggiorini che in molti tifosi granata ricordano per il suo recente passato nel Torino di Ventura. L’attaccante presenta grande carattere: tanta grinta, abnegazione ed in campo ci mette sempre il massimo. In fase di disimpegno e costruzione è molto abile, anche se presenta notoriamente dei limiti sottoporta. Al Chievo, dopo la negativa esperienza in Piemontese, sembra esser rinato: undici gol in sessantasette presenze, non sono numeri eccezionali ma meglio sicuramente delle sette segnature in ottantacinque partite con la maglia del Toro. Sotto la Mole, Meggiorini ha comunque lasciato un ottimo ricordo.

CASTRO – Un altro dei giocatori da tenere d’occhio è un centrocampista argentino: Lucas Castro. Il giocatore è molto forte fisicamente e sa rendere al meglio in fase offensiva invece che in quella di copertura. Ottimo per i suoi tempi d’inserimento, riesce a rendere al massimo sia da esterno che da interno ed il tecnico dei gialloblu preferisce schierarlo da esterno destro del centrocampo a tre. In partita lo si può notare molte volte partire dalla sinistra e, grazie alle sue ottime abilità di corsa, riesce a portarsi sul fondo per sfoggiare il suo dribbling che lo portano ad effettuare cross decisivi.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. gantonaz64 - 2 settimane fa

    E’ vero. Ogni volta che ci dobbiamo preoccupare di qualcuno,questi ultimi ci fanno neri.
    Non e’ che sarebbe meglio tacere?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ex calciatore - 2 settimane fa

    Ci risiamo altri 3 fenomeni

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy