Torino – Chievo: Maxi Lopez non si vuole fermare e punta San Siro

Torino – Chievo: Maxi Lopez non si vuole fermare e punta San Siro

Torino – Chievo 2-0 / L’attaccante argentino cercherà il decimo gol col Toro contro il Milan. Quei messaggi di Ventura

Maxi deve decidere: se vuole può tornare un campione, e farlo insieme a noi”. Piuttosto chiaro il messaggio di Giampiero Ventura a Maxi Lopez, lanciato nel post partita di Torino – Chievo. Come dargli torto: la stoffa del giocatore di spessore l’argentino ce l’ha. Non si cambia quasi da solo una squadra per caso…

DOPPIETTA DA EX – Già, perché è dal suo arrivo a gennaio che il Torino ha trovato ciò di cui aveva bisogno come il pane: un centravanti vero, capace di dare fiducia alla squadra concretizzando la mole di gioco prodotta, che potesse togliere dalle spalle del solo Quagliarella (che centravanti puro non è mai stato) il peso di dover trascinare l’attacco del Toro. Lo ha dimostrato anche ieri, Maxi: doveva essere lui, complice l’assenza del napoletano, a portare la squadra alla vittoria. E lo ha fatto puntualmente, con una doppietta, proprio contro la squadra che lo aveva scartato senza troppi complimenti a gennaio.

SAN SIRO NEL MIRINO – Ventura lo ha capito subito, Maxi Lopez è un attaccante completo, potenzialmente davvero sopra la media. Gli ha dato grandissima fiducia fin dal primo momento, lo ha rivitalizzato e ora glielo dice apertamente: lo dicono i fatti e i numeri, io riesco a far rendere gli attaccanti al massimo. E tu con me puoi raggiungere il top della tua carriera. A Maxi il compito di rendersene conto, iniziando magari proprio da San Siro, partita che ha già messo nel mirino per provare a segnare il decimo gol in maglia granata. E al club quello di blindare al più presto l’attaccante che (quasi) da solo ha cambiato i connotati della squadra di Ventura.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy