Torino, con il Parma è mancata la lucidità: ecco i problemi della rosa corta

Torino, con il Parma è mancata la lucidità: ecco i problemi della rosa corta

Approfondimento / Nella finestra invernale di mercato si è deciso di ridurre la rosa all’ossa pensando al vantaggio di far sentire coinvolti quasi tutti i giocatori, con il rovescio della medaglia che in situazioni come quella di ieri poi ci si ritrova in difficoltà

di Marco De Rito, @marcoderito
GettyImages-1135229784-min

Li abbiamo schiacciati”, ha affermato Walter Mazzarri nel post-partita della gara con il Parma, per poi continuare: “Abbiamo creato tutti i presupposti per fare gol”. E sulla motivazione della mancata vittoria in trasferta con i ducali, che il tecnico spiega così: “E’ la terza partita di seguito che giochiamo con gli stessi giocatori, lì davanti bisogna essere lucidi per fare gol e oggi non ci siamo riusciti”. Tre partite in sette giorni, sempre con gli stessi uomini e, nelle ultime due gare, la formazione titolare è stata uguale.

Anche le statistiche (leggi qui), con un possesso palla granata pari al 66% evidenziano la superiorità granata nel campo del Tardini. Ciò che è mancata è stata la lucidità nell’ultimo passaggio e anche sottoporta: spesso, non è stata presa la decisione migliore per concludere l’azione. Diverse le ingenuità compiute che hanno determinato un passo indietro evidente rispetto alla prestazione con la Sampdoria, ascrivibile al fatto di non esser abituati ad avere così tanti impegni ravvicinati e una conseguente stanchezza fisica della squadra. Si può dire che Mazzarri avrebbe potuto gestire meglio le forze, ma era difficile con i giocatori che erano a disposizione. Nella finestra invernale di mercato si è deciso di ridurre la rosa all’ossa pensando al vantaggio di far sentire coinvolti quasi tutti i giocatori, con il rovescio della medaglia che in situazioni come quella vissuta al “Tardini” (con tre giocatori out come Falque, Aina, Lukic) poi ci si ritrova in difficoltà.

Torino, manca la fantasia in attacco. Sarà necessario intervenire sul mercato?

I ricambi, in condizioni come quella di sabato, sono pochi. Se poi il loro apporto è scarso, le cose di certo non migliorano: si pensa soprattutto a Parigini e Zaza (uno contro la Sampdoria era entrato negli ultimi 20′ più recupero, l’altro era rimasto in panchina). E’ certo che se il Toro dovesse davvero qualificarsi ad una competizione europea dovrebbe sicuramente attrezzarsi con una squadra sappia mantenere le due partite alla settimana, passando dall’avere 20 titolari all’averne 23-24. Ma prima c’è un finale di stagione da vivere al massimo, cercando di recuperare al meglio tutti gli effettivi a disposizione: in tal senso contro il Cagliari torneranno Aina e Lukic, ma il Torino perderà Belotti, oltre all’infortunato Falque.

 

33 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Claudio70 - 2 settimane fa

    Tra l’altro, in un sito Torinista sarebbe bello non leggere delle parole del prezzolato Condò, o di altri santoni.
    I signori di Sky, i vari Costacurta, Marcolin, etc sono tutti allenatori falliti che parlano a vanvera senza avere la minima idea di cosa significhi allenare una squadra.

    Questo in Italia, così come all’estero (cito Neville, esonerato dal Valencia dopo 3 partite e Henry, un fallimento a Monaco).

    Per dire che è facile fare i santoni dagli studi TV e dire che “contro il Parma bisogna vincere 4-0”, un po’ meno facile è allenare o giocare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Claudio70 - 2 settimane fa

    Caro Luke69, forse sei tu che tifi un’altra squadra.
    Mazzarri è un ottimo allenatore, bisogna vedere, come ha sottolineato qualcun altro se la società avrà la forza di seguirlo per centrare obiettivi più importanti dell’8º posto.

    A) Mazzarri non voleva Zaza, come ha dimostrato a più riprese
    Mazzarri voleva Pereyra, ovvero un trequartista più continuo di Ljajic.
    Una volta arrivato Zaza e con le pressioni degli agenti Ljajic è andato al Besiktas.
    La colpa non è di Mazzarri, ma di chi ha voluto Zaza (Petrachi??)

    B) Belotti non è snaturato, anzi.
    Belotti è un attaccante da 15/20 gol a stagione, non da 30, dobbiamo rendercene conto.

    C) Se non ci “suicidiamo” sportivamente, il Toro di Mazzarri farà il record di punti nell’era Cairo, malgrado una campagna acquisti che ha portato Izzo, tre sconosciuti come Meite, Aina e Djidji, e due flop come Zaza e Soriano.

    D) I calci da fermo su schema li sappiamo battere, come dimostra il gol di Ansaldi col Bologna o le occasioni contro la Sampdoria.
    E, come dice Allegri, per fare gol su angolo serve gente che li batta bene.
    Non abbiamo un giocatore che sappia battere i piazzati, ma la colpa non è di Mazzarri (torna al punto A).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ardi - 2 settimane fa

    Io non vorrei che visto che l el porta pochi soldi,ma tante spese in termini di giocatori a Cairo non piacesse troppo l idea di andarci. Forse ambisce alla cl, ma non lo si fa andare come visto dagli arbitraggi. La considerazione quindi è questa; se si mette un presidente nella condizione di essere economicamente in difficoltà se va in el allora vuol dire che anche qui i soldi sono distribuiti solo a favore delle cosiddette grandi. La verità è che andrebbe completamente rifondata la distribuzione dei soldi, ma non sarà mai così anzi si arriverà, soprattutto grazie a monociglio, alla super Champions, con la conseguenza che ancora più soldi andrebbero a loro, che il campionato si giocherà il mercoledì e che tutte le altre squadre serviranno solo come cantera per le privilegiate

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Conta7 - 2 settimane fa

    Concordo in toto con i commenti costruttivi e positivi che ho letto..
    Se Mazzarri fosse stato un ruffiano della stampa come tanti suoi colleghi, a questo punto sarebbe stato incensato alla grande!
    Ma onestamente a me interessa il giusto: ciò che conta è capire che stiamo facendo una stagione straordinaria e che abbiamo un ottimo allenatore, che pensa solo ai fatti e che sa valorizzare come pochi le rose che ha a disposizione..
    Per il resto, solo FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luke69 - 2 settimane fa

      ottimo allenatore?, mah!!,forse tifi un’altra squadra , snaturato il Gallo , rovinato Falque, nessun gioco dato alla squadra, nessun giovane della primavera valorizzato nonostante la rosa corta, venduto l’unico rifinitore, avallato acquisti non idonei, vedi il gobbo ZAZA,Filadelfia sempre chiuso, non sappiamo battere un calcio da fermo,sbaglia clamorosamente le sostituzioni, e siamo 8 in classifica ovvero il niente più assoluto…forse dovresti rivedere il tuo giudizio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. parodifran_11578904 - 2 settimane fa

    Completamente d’accordo con GranaSiempre e CiccioGraziani, quello finto, perché quello vero continua a dire che Zaza deve giocare.
    D’altronde quello vero ha allenato il Cervia, quindi può permettersi di dire a uno che ha portato il Napoli in Champions come deve giocare…

    Manca qualità, non quantità.
    Perché Parigini lo scorso anno non giocava a Benevento e Berenguer giocava all’Osasuna, non all’Atletico Madrid.

    Il nostro Toro è stato dipinto come una squadra da Europa, ma è una squadra che ha evidenti limiti di qualità, non di quantità.

    Ricordiamoci che Aina, Meite e Lukic sono stati rivelazioni, ma erano sconosciuti.
    Se li avesse lanciati Gasperini tutta la stampa starebbe parlando delle scoperte di Gasp, invece siccome Mazzarri è poco simpatico nessuno ne parla.

    Si dipinge Giampaolo come un fenomeno, alla guida di una squadretta, quando contro di noi ha tenuto in panchina Defrel e Saponara, Jankto e Tonelli, ed è stato asfaltato.

    Il Toro vale Sampdoria e Fiorentina, e sta facendo un campionato superiore a queste due, è a 3 punti dalla Champions e per la prima volta in tanti anni vedo un allenatore serio, che lavora, cercando di costruire un gruppo, una squadra degna di indossare la maglia granata.

    Noi dobbiamo solo incitarli e andare allo stadio, invece di criticare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. LeoJunior - 2 settimane fa

    Ma a voi non sembra una farsa pazzesca tutte queste anime bianche che discutono sui rigori non dati alla Juve?! NOvità dell’ultima ora … non danno i rigori contro la Juve. Mai successo. Nessuno che si chieda come sia possibile che anche con il VAR si sia ripreso con la stessa abitudine che va avanti da almeno 50 anni. Una volta “non vedevano” e quindi errore. Adesso vedono ma non fischiano comunque. Sono solamente più impuniti. Il rigore c’era e TUTTI sappiamo che a parti invertite nemmeno serviva andare al VAR. Ma perchè nessuno si chiede perchè ancora queste cose si verificano piuttosto che cercare motivazioni astruse?! E’ la JUVE, nulla di più. Basta la parola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Madama_granata - 2 settimane fa

    Chi è causa del suo mal..pianga se stesso (e non si lamenti!)!
    Panchina corta=fine campionato con gli uomini contati!
    Non vorrei mai, xché ci rimetterebbe il Toro,ma amerei vedere cosa farebbe Mazzarri con 9 titolari fuori (Juve mercoledì scorso). Dove andrebbe a pescare i giocatori? Nella Berretti?

    Anche l’articolo non mi piace: è tendenzioso ed ingiusto!
    Secondo il giornalista la prestazione-no è colpa di Zaza e Parigini.
    Intanto non si possono incolpare giocatori scesi in campo per mezz’ora, ma quelli che la partita se la sono giocata tutta. Quando Zaza e Parigini erano in panchina, gli altri che hanno fatto?
    Poi, è vergognoso paragonare le prestazioni dei 2!
    Nei 20′ con la Samp Parigini ha giocato bene.
    E anche sabato, secondo me!
    L’unica bella azione l’ha costruita lui.
    Ha preso palla davanti a Sirigu e se la è portata DA SOLO fino davanti al portiere avversario.
    Pregevole la velocità, la corsa, la capacità di saltare gli avversari (che i nostri non posseggono).
    Il tiro finale non è andato né alto, né a lato: è stato parato dal portiere avversario!
    Sarebbe forse stato più giusto passare palla all’ultimo e non tirare: ma a chi? A Zaza? E con quale probabile risultato?
    Parigini ha costruito una splendida azione (la migliore della partita) e poi non è riuscito a concretizzarla: tutto lì! Diciamo che l’ha creata, e poi se l’è mangiata.
    Sarebbe stato meglio non avesse “costruito ” nulla, e si fosse inserito nell’anonimato di una partita scialba: ora non gli si darebbero anche le colpe che non ha!
    E tutto in mezz’ora di gioco, non in 95 minuti, come ad esempio Berenguer!
    Parigini ha diritto di prendere confidenza con il campo a poco a poco, e di avere il tempo per amalgamarsi meglio con i compagni.
    Ma i giornalisti tutelano solo gli “acquisti milionari”!
    Di queste cose, poi, ai tifosi granata che, non so perché lo detestano, non importa nulla!
    Ed ora ditemi di nuovo che sono la nonna, o la zia, o la mamma anche di Parigini (come già detto per Barreca, Edera, ecc..
    Per me sarebbe un onore ed un vanto!
    I “ragazzi del Fila” non si apprezzano e non si amano; i prezzolati mercenari, che di granata non hanno nulla sotto la maglia, salvo un lauto stipendio, vanno compresi, aiutati, perdonati ed amati!
    Non ditemi che sono vecchia, perché lo anticipo se me lo dico già da sola, MA I TIFOSI DI UNA VOLTA NON ESISTONO PROPRIO PIÙ!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. GranaSiempre - 2 settimane fa

    Credo che dobbiamo mantenere equilibrio e soprattutto vedere le cose per come stanno, senza farci condizionare dai luoghi comuni del c***o:
    – Dopo tanti anni di delusione, alla prima vera stagione di Mazzarri quest’anno siamo a 3 punti dalla zona Champions a 7 giornate dalla fine e stiamo battagliando con tutte le big del nostro campionato
    – Va per la maggiore l’esaltazione del famoso “gioco” di squadre come Atalanta e Sampdoria (in grazia alla stampa dei ruffiani), ma da tifoso ORGOGLIOSO DI QUESTO TORO mi piace sottolineare che contro le rivali ai nastri di partenza per un posto alle spalle delle 6 big (Sampdoria, Fiorentina, Atalanta) non abbiamo mai perso in 6 scontri di campionato. Per giunta, sono tutte squadre che hanno fatto un mercato estivo+invernale stratosferico. E poi:
    – Sampdoria: letteralmente asfaltata sia all’andata che al ritorno
    – Atalanta: il migliore attacco del campionato con noi è rimasto totalmente a secco e al ritorno l’abbiamo dominata. Su questo punto poi, ciò che mi dà fastidio è che sembra sia un branco di scarsotti che Gasperini ha fatto diventare il Real Madrid. Ragazzi, in realtà stiamo parlando di una squadra molto forte con tanti nazionali titolari di paesi importanti (Belgio, Olanda, Svizzera) e di un tridente Gomez-Ilicic-Zapata da far invidia a chiunque. E, per chi ha visto la partita di ieri, doveva perdere 3-0 con l’Inter, ma nessuno lo dice perchè tanto “l’Atalanta gioca bene” a prescindere…

    Compagni del TORO, stiamo facendo una stagione straordinaria e a mio avviso l’unica cosa che dobbiamo continuare a fare è sostenere la nostra squadra: finalmente nel NOSTRO STADIO si respira un entusiasmo vivo che va esaltato fino alla fine, a partire da domenica in una gara fondamentale.!

    Tutti allo stadio, tutti a tifare il NOSTRO TORO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. parodifran_11578904 - 2 settimane fa

      Completamente d’accordo con te.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Ciccio Graziani - 2 settimane fa

    Parigini non giocava nel Benevento la passata stagione…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. suoladicane - 2 settimane fa

    Chi se ne frega se gli altri si allenano a porte chiuse? Io e tanti altri vorremmo le porte aperte e allora? Poi puoi insultarmi dandomi del gobbo. Ma gli insulti sono per chi ha pochi argomenti quindi continua pure.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ddavide69 - 2 settimane fa

    Dunque, si lascia andare via liajc perché non è continuo e al suo posto si prende Soriano. A gennaio si da via Soriano e non si prende nessuno perché siamo appostocosi. Ora non mancano le alternative. Dire che è stato un approccio del mercato di gennaio fallimentare è dire un eresia?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. parodifran_11578904 - 2 settimane fa

    La squadra è ben messa in campo, è unita e lavora insieme, si è visto con Fiorentina, Samp e anche a Parma.
    Altrimenti non si fanno 6 vittorie, 4 pareggi e 1 sconfitta nelle ultime 11, contro i “Guru” Gasperini e Giampaolo, tra l’altro.

    Mi chiedo se al posto di Baselli, Mazzarri avesse Ilicic, e al posto di Iago avesse Gomez, dove saremmo?

    La colpa dei mancati acquisti di Ilicic, Zapata, Pereyra, etc, è di Mazzarri?

    Perché sembra sempre colpa dell’allenatore, invece ci sono DS che spendono per Zaza, invece che per un trequartista

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. ddavide69 - 2 settimane fa

    Non ho capito perché quello che ha voluto la rosa corta adesso si lamenta della rosa corta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. parodifran_11578904 - 2 settimane fa

      Secondo me Mazzarri non si lamenta della rosa corta.
      Ma della mancanza di qualità, qualità che Berenguer e Parigini non hanno a sufficienza

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. suoladicane - 2 settimane fa

        a me sembra che il mister sta rosa non la sfrutti, i giovani per fare esperienza devono giocare, soprattutto con le squadre sulla carta abbordabili, se tu non li fai mai giocare o li fai giocare con il contagocce alla fine non crescono. DIiiamo che Belotti, Zaza, Baselli ecc… hanno bisogno di continuità per gli altri non vale lo stesso?

        SFT

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. marcocalzolari - 2 settimane fa

    Sono d’accordo con chi dice che non manca lucidità, non è questione di numero di giocatori, ma di QUALITÀ.

    L’Atalanta davanti ha 3 titolari + Barrow e Pasalic.
    Noi abbiamo Iago, Belotti, Berenguer, Parigini e Zaza.
    Il punto è che Belotti vale Zapata, ma Iago e Berenguer non valgono Gomez e Ilicic.
    Su Zaza non mi esprimo.

    Manca qualità, e non diciamo che è colpa dell’allenatore, che, vi ricordo, ha battuto Samp, Atalanta e impattato con la Fiorentina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. suoladicane - 2 settimane fa

      ti ricordo che con Parma e Bologna abbiamo lasciato 10 punti su 12, che compensa ampiamente le vittorie con Atalanta (che è davanti) e Samp e viola che, peraltro, ci ha eliminato dalla CI

      tu vedi il bicchiere mezzo pieno? buon per te, d’altronde dici che ti interessano i punti

      a me interessa anche il come, non per questo devi permetterti di dire che devo andare a scrivere da un’altra parte, non sono d’accordo con te ma mica ti insulto, ti pare?
      SFT

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. LeoJunior - 2 settimane fa

    Però dobbiamo fare ordine nei nostri cervelli: se la rosa è così scarsa, allora WM è un genio se ci ha portato a lottare con squadre che generalmente reputiamo migliore della nostra.
    Il problema è che molti di noi confondono il calcio con il Fantacalcio o il Subbuteo. Non è che puoi prendere un giocatore (Adem) e metterlo dentro quando c’è una punizione e poi lo fai uscire. Vero che batte le punizioni bene ma se poi non rientra, non recupera, non si sacrifica, etc. allora il saldo tra quello che fa bene e quello che non fa bene è negativo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 settimane fa

      Per me in una società cone la nostra che bon fa investimenti veri ma solo giri di denaro, avere avuto uno cone lijaic che dava qualità seppur a corrente alternata e una reale alternativa, sarebbe stato tutto grasso che cola

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. marcocalzolari - 2 settimane fa

    Redazione, ma gente come Michelebrillada o suoladicane non possono andare a riempire altri forum, magari Juventibus?
    Comunque, per evitare che altri leggendo i vostri commenti si facciano contagiare dal morbo di Venaria, che porta a mistificare la realtà, vi rispondo:

    Tutte le squadre di Serie A si allenano a porte chiuse.
    E per me contano i punti, non il numero di allenamenti a porte aperte.

    Il Toro non è la squadra che corre meno in Serie A, ma soprattutto il Chievo è la squadra che corre di più, e prima era il Bologna di Inzaghi.
    Questo per dire che più sei messo male in campo, più corri.

    Il Toro è la squadra che fa più falli e ne subisce di più, che vuol dire che ci sono tanti duelli nelle partite del Torino, come in quelle dell’Atalanta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. suoladicane - 2 settimane fa

      personalmente di cosa fanno gli altri con gli allenamenti mi interessa zero, io e tanti altri vorremmo gli allenamenti a aperte aperte, almeno una volta alla settimana. Poi puoi insultarmi quanto vuoi dandomi del gobbo, mi importa ancora meno, perchè gli insulti sono di chi non ha argomenti.
      SFT

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. granatadellabassa - 2 settimane fa

    Mancano i piedi buoni. Fine del discorso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Pimpa - 2 settimane fa

    No no,ancora una volta si deve assistere alla mistificazione della realtà da parte di chi dovrebbe avere un compito opposto,cioè di chiamare le cose col loro nome.
    Non manca la lucidità,manca la qualità,dannazione,la qualità,da sempre.
    Sono stucchevoli tutte le discussioni sui giocatori provenienti dalla primavera,sulle tre partite in una settimana,sugli infortunati e altre baggianate.
    Tranne tre o quattro,i giocatori che abbiamo sono modesti come erano modesti tutti quei carneadi che hanno ingolfato la nostra rosa nel corso degli anni.
    Noi possiamo prendercela a ragione con l’allenatore perché è il terzo allenatore raccapricciante di fila che la società mette alla guida della squadra.
    Il problema è,è stato e sarà però rappresentato dalla miscela velenosa rappresentata dall’allenatore e dalla squadra che questo si trova ad allenare.
    Non è mica colpa di Mazzarri se Parigini Meitè o Zaza (per non parlare di altri) combinano disastri: il fatto è che,se davvero si vuole andare in Europa,calciatori come quelli non li devi prendere perché,se li prendi,delle due l’una: o sei un incompetente integrale o prendi per i fondelli.
    La mia opinione è che la prima opzione sia quella di gran lunga preponderante perché oggi molti di noi se la prendono con loro,ieri se la prendevano con Meggiorini Molinaro Larrondo o Niang,domani se la prenderanno con altri giocatori che saranno altrettanto capaci di suscitare vergogna e rabbia.
    Da questa condizione non se ne esce e mai se ne uscirà fintanto che rimarrà questo l’organigramma della società.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alrom4_8385196 - 2 settimane fa

      Ciò che hai scritto è oro che cola sia per chiarezza che per ovvio amore per il Toro. Condivido , e l’ho scritto più volte beccandomi del “maicuntent” , che abbiamo non più di 3 o 4 giocatori buoni in mezzo a tutti gli altri più o meno scarsi. Spero di leggerti molto presto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Scott - 2 settimane fa

    Più che corta direi monca. Non essendoci in rosa un solo elemento in grado di fare con lucidità e precisione l’ultimo passaggio decisivo. Non essendoci in rosa un solo elemento in grado di organizzare strategie offensive da centrocampo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. suoladicane - 2 settimane fa

    quella della qualità della rosa è una tematica importante
    con un attaccante come Zaza difficilmente si va in Europa
    ma se la società investe su questi profili, evidentemente qualcosa non quadra
    viene da pensare che solo noi tifosi si voglia veramente conquistare la EL
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. michelebrillada@gmail.com - 2 settimane fa

    ci manca di esonerare al piu presto mister porte chiuse al filadelfia perche non capisce nulla fa giocare zaza (chi lo ha voluto?)che non farebbe panchina in promozione fa giocare meitè e non capisce che lukic è tre volte piu forte la squadra è fallosissima non corre non ha schemi di gioco non ha velocita e cosa aspettiamo ancora ,ha voluto lui la panchina corta e adesso si lamenta che schifo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. suoladicane - 2 settimane fa

      come ho scritto in un altro post il Toro
      è la squadra che corre di meno
      è la squadra che commette più falli

      evidentemente non siamo allenati così bene
      SFT

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. SiculoGranataSempre - 2 settimane fa

    Attenzione però che non basta la quantità della rosa lunga ma anche la qualità. Se i cambi sono di qualità molto inferiore ai titolari il problema non si risolve. L’Inter gioca con Gagliardini e Brosovic e ha come riserve Nainggolan e Borja Valero. Per far un esempio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. morassut.maur_9001655 - 2 settimane fa

    Non incominciamo con le pippe della rosa corta perché l’abbiamo voluta noi. Il problema semmai è che tra quelli in rosa ci sono elementi come zaza che la rendono ancora più corta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Junior - 2 settimane fa

    Siamo sfortunati ad avere taluni giocatori fuori al momento ma ribadisco Adem ci sarebbe servito molto in queste occasioni. E cmq vista la situazione avrei insistito per prendere Zapata o Muriel.
    Forza ragazzi non mollate!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy