Torino, contro il Carpi il fallimento del doppio centrale a centrocampo

Torino, contro il Carpi il fallimento del doppio centrale a centrocampo

L’analisi / La presenza contemporanea in campo di Gazzi e Vives, dettata anche dalle necessità, ha tolto profondità al centrocampo

6 commenti

Certamente, preparare una partita come quella di ieri non deve essere stato facile per Giampiero Ventura: al di là del tenere alta la tensione dei giocatori (obiettivo fallito), il mister granata ha dovuto anche fare i conti con una formazione in gran parte da rimaneggiare, viste le contemporanee assenze in mezzo al campo di Baselli e Farnerud per infortunio e di Obi per squalifica, oltre alle condizioni fisiche non eccellenti di Acquah.

centrocampo
Baselli, trascinatore del Torino in questo inizio stagione, a terra dopo l’infortunio in Torino-Palermo

La soluzione provata, dunque, è stata quella di approfittare del ritorno di Gazzi per spostare Vives sulla mezz’ala e farlo agire specularmente a Benassi sul centrosinistra. Al di là del risultato, il gioco fino alla sostituzione del rosso mediano con il ghanese al 60′ è stato inconcludente, sancendo il fallimento dell’esperimento. Gran parte del merito, è vero, va dato al Carpi, che ha saputo difendersi bene e con ordine, correndo sì il rischio di schiacciarsi sulla sua area di rigore, ma impedendo altresì al Toro di sviluppare trame centrali. Se a questo si aggiunge la serata no di Zappacosta e un Gaston Silva non disastroso, ma espressamente fuori ruolo, ecco spiegata l’abulimia offensiva granata, incapace di arrivare alle sue punte se non con ingestibili lanci lunghi.

centrocampo
Gazzi e Glik (sullo sfondo) delusi dopo la rete di Gabriel Silva

In mezzo al campo, infatti, Vives non è riuscito a dare profondità alla squadra, non proponendosi quasi mai oltre la trequarti avversaria, lasciando al solo Benassi il compito di ricevere palloni in avanti e smistarli alle punte, oppure sovrapporsi all’esterno. Il tuttofare di Afragola, infatti, non ha queste caratteristiche nelle sue corde, trovare gli spazi non è la sua specialità: molto più a suo agio si è trovato quando ha ripreso il suo posto davanti alla difesa dopo la sostituzione di Gazzi con Acquah, il quale, sebbene non fosse al 100%, ha fatto rimpiangere i tifosi di non averlo visto dal primo minuto, per la grinta e il mismatch fisico creato a centrocampo.

centrocampo
Acquah ieri ha impressionato per il suo apporto tecnico e quantitativo nell’ultima mezz’ora

Le cose migliori Vives le ha fatte vedere con più spazi, come nel contropiede del primo tempo in cui, servito sulla trequarti da Bovo, ha avuto il tempo di controllare e servire Maxi Lopez il cui tiro e stato respinto in spaccata da Gagliolo. Questo dimostra che la differenza l’hanno fatta gli spazi: con il Carpi chiuso di ieri pomeriggio c’era la necessità di spezzare la catena difensiva biancorossa con fisico e qualità, mix che Acquah avrebbe garantito con maggior continuità.

Beppe Vives nella zona mista del Braglia dopo Carpi-Torino 2-1
Beppe Vives sconsolato nella zona mista del Braglia dopo Carpi-Torino 2-1

Non c’è dubbio, comunque, che Ventura abbia colto dalla débâcle di ieri le informazioni da studiare per le prossime partite, quando potrà approfittare anche del recupero dei giocatori in infermeria e al fermo del giudice sportivo.

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. sergio.attil_789 - 2 anni fa

    Caro RDS del senno di poi ecc……….Quando è stato chiesto al mister perchè non ha mai allenato una grande , ha risposto che la stava costruendo; poi di fronte ad un Carpi che doveva per forza metterla sul piano fisico,
    schieri 1/2 Gazzi, Quagliarella alla frutta, lasci Acquah in panca e non provi al limite Prsic e nel 2° tempo Mantovani al Posto di Zappa.Ventura non è un coglione ma nella vita nessuno è inallibile e lui nelle interviste ha detto
    che anche lui ha sbagliato.Ora forza nel ciclo di ferro perchè forse troveremo difese più aperte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RDS - 26/04/15 Toro 2 - Merde 1 - 2 anni fa

      Sono d’accordo con te su Acquah ch e avrei preferito a Gazzi, anche secondo me doveva partire titolare,
      perchè se non parte titolare quando ne mancano sei non capisco quando giocherà titolare, su Prcic
      ricordiamoci quanto è stato in panca Maksimovic prima di capire gli schemi e la lingua, su Mantovani non
      so se è mancanza di coraggio ma mandare un esordiente in campo quando si sta perdendo io almeno che
      comunque non sono un allenatore non lo avrei fatto, su Quagliarella si nelle ultime due partite non è
      stato quello delle prime ma sinceramente finora Belotti quando è stato chiamato in causa ha deluso per
      non parlare di Martinez che almeno a me non ha mai convinto, come leggevo prima in una risposta qui sul forum,
      forse noi tutti abbiamo creduto che la differenza di valore fra titolari e riserve fosse stata minima,
      invece la forbice è molto larga, io comunque non ho detto che Ventura è infallibile, ho solo detto che
      vedo troppo pessimismo se si perde e troppo entusiamo se si vince, e di ricordarci dove ci ha portato
      Ventura talvolta anche sbagliando.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. daunavitagranata51 - 2 anni fa

    SEMPRE E SOLO FORZA TORO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    DOPO LA PAUSA INIZIA IL CICLO DI FERRO, È LI CHE IL TORO TIRERÀ FUORI LE PALLE,

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Puliciclone - 2 anni fa

    Imbarazzante! Questa come le ultime partite serviranno almeno ad una cosa. Far abbassare la cresta ai giovani insuperbiti dalle valutazioni di mercato. Vero Zappa, Belotti, Obi etc…? Non avete ancora fatto nulla! Zitti e studiare!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Lello66 - 2 anni fa

    Infatti proprio nel ricordo di tutte le partite viste, non dobbiamo illuderci, ma godere di quei momenti di calcio da Toro che ogni tanto possiamo vedere e che a volte ci permettono anche di vincere delle partite impensabili, come anche grazie alla testardaggine di Ventura siamo abituati a vedere partite come quella di ieri. Ha volte il primo ad essere umile deve essere Ventura ed imparare a cambiare modulo se non ha i giocatori che garantiscono la spinta sule fasce. Lezioni come quella di ieri ne abbiamo avute tante negli ultimi anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. RDS - 26/04/15 Toro 2 - Merde 1 - 2 anni fa

    A tutti quelli che si lamentano e ora affibbiano del rincoglionito a Ventura, vorrei chiedere
    un solo nome di un allenatore che senza otto giocatori di cui 6 titolari avrebbe fatto meglio
    di Ventura, inoltre a chi diceva che Maxi era un panzone vorrei chiedere come mai è diventato
    il migliore e a chi la scorsa settimana inneggiava a Vives come eroico ora come mai deve attaccare
    le scarpe al chiodo, signori coerenza non siamo da CL ma nemmeno da parte destra, parlare di carri
    lo lascio fare a qualcun’altro che peraltro scrive sul forum solo quando si vince, però ragazzi
    capisco la delusione, la rabbia ma ricordiamoci sempre
    da dove veniamo e dove ora siamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy