Torino: contro il Milan nessun tatticismo!

Torino: contro il Milan nessun tatticismo!

La lavagna tattica di Lello Vernacchia / Il risultato si deciderà a centrocampo. Con il ritorno di Molinaro le corsie laterali sono di qualità

5 commenti
palla inattiva Maxi Lopez Rigore Carpi Torino

Dopo la cocente – a tratti inaspettata sconfitta – sconfitta contro il Carpi di due settimane fa il Torino di Giampiero Ventura deve ritrovare convinzione. La partita contro il Milan di questa sera sarà un bel banco di prova per una squadra ancora alle prese con alcune assenze. Per la partita contro i rossoneri il tecnico granata non avrà a disposizione Avelar e Bruno Peres, ma il ritorno di Molinaro sulla sinistra sarà fondamentale.

Mi aspetto una bellissima partita perchè quando si affrontano due squadre in cerca di riscatto non può che venirne fuori un incontro avvincente. Non ci saranno tatticismi, non è nell’indole di Ventura e Mihajlovic speculare sul risultato: le due squadre scenderanno in campo per i tre punti.

Ovviamente un punto solo, per la squadra di Ventura, non sarebbe assolutamente da buttare, visto il filotto difficile che attende i granata: dopo i rossoneri, il Torino affronterà la Lazio, il Genoa, l’Inter e la Juventus. La squadra dovrà giocare con calma e ragionando su ogni singola giocata: un punto, lo ripeto, potrebbe anche andare bene ma dubito che i granata scendano in campo per il pareggio.

Anche il Milan, dopo la brutta sconfitta contro il Napoli, cercherà nella partita di stasera un’occasione di riscatto. Se il Torino ha centrocampisti abili in fase di rottura, il Milan può vantare una mediana di qualità: a centrocampo, secondo me, si deciderà il risultato.

Mi aspetto molto da Quagliarella, apparso stanco e spento contro il Carpi. Se la difesa si dimosterà all’altezza, allora il Torino potrà dire sicuramente la sua in questi 90 minuti.

Lasciatemi, infine, fare una considerazione sul Filadelfia: per me è stato un piacere e un onore allenarmi e giocare sul mitico terreno che fu del Grande Torino e vederlo in quelle condizioni, con l’erba alta e quelle poche mura ancora in piedi, mi faceva piangere il cuore. Finalmente il Torino tornerà ad avere la sua casa, un luogo dove far crescere i suoi ragazzi della Primavera e dove trasmettere, di generazione in generazione, il seme della fede granata. Un grandissimo “grazie” va al Presidente Cairo e a tutti quelli che si sono impegnati perchè il sogno di tutti noi diventasse realtà. Non nascondo che si poteva fare molto prima ma come si suol dire…meglio tardi che mai!

 

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. dbGranata - 2 anni fa

    Qua oramai il forum è morto. Ogni articolo è monopolizzato dal solito Papa Urbano I che non fa altro, tutte le volte, che scrivere 4 o 5 messaggi di seguito facendo sempre le solite idolatrie e provocando continuamente (senza parlare mai dell’argomento in questione, tra l’altro). Già il passaggio da Disquis a questo è stato deleterio per quel clima di chiacchiericcio che c’era, ma ora è davvero diventato insopportabile tentare di parlare anche solo con i 2 o 3 che scrivevano.
    La redazione o se ne fotte o cancella i messaggi di quelli che cercavano di vivere il forum come un momento di dialogo tra i tifosi. Onestamente sono più che stufo.
    Non so in quanti leggeranno l’articolo qui, magari lo copio poi nell’articolo della partita di stasera, volevo solo cogliere l’occasione di salutare tutti quelli con cui ho avuto il piacere di scambiare anche solo un saluto e una battuta. In particolare Oslon, Sergio Rossi e RDS che non si vedono più sul forum, ma anche tutti gli altri (compreso Luca, qui sotto).

    Vi auguro le migliori cose. Grazie alla pessima qualità raggiunta da questo sito e grazie a gente come Papa Urbano si è cancellato il senso di questo sito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Zlobotan - 2 anni fa

      Concordo, il sistema attuale è deleterio.
      Secondo me però la redazione ci può fare poco, o meglio, adesso ci può fare poco.
      Questo perchè questo nuovo format è imposto dall’ingresso di Toronews in un portale più ampio, quello de la Gazzetta dello Sport, che impone dall’altro certe regole fra cui, appunto, il funzionamento del sito. Insomma loro hanno mantenuto dominio sui contenuti, ma non sul sistema grafico e quant’altro.
      Era necessario? Non lo so. Si può migliorare? spero.
      Fatto sta che hai ragione tu, questo forum era bello anche perchè si discuteva, cosa che adesso è diventata più difficile!
      Un abbraccio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. luca - 2 anni fa

      Mi dispiace tanto,sopratutto in una giornata unica come questa.Ciao fratello.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. luca - 2 anni fa

    E bravo Lello!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. luca - 2 anni fa

      lo dicevo senza sarcasmo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy