Torino-Cosenza 4-0: granata sul velluto alla prima stagionale

Torino-Cosenza 4-0: granata sul velluto alla prima stagionale

Il commento / Il Torino convince e diverte nella prima partita ufficiale della stagione 2018/19. Quattro reti al Cosenza e passaggio del turno di Coppa Italia conquistato senza patemi.

di Roberto Bianco

Missione compiuta dai ragazzi di mister Mazzarri che centrano la qualificazione al quarto turno di Coppa Italia grazie alle doti già mostrate nelle partite di precampionato: solidità, concentrazione e capacità realizzativa.

PRIMO TEMPO – Un gol da cineteca di Baselli e la firma di capitan Belotti liquidano la formazione cosentina, troppo timida per impensierire l’undici granata. La stoccata al volo di Baselli all’8′ scioglie i muscoli ai padroni di casa, bravi a imporre il loro gioco. Il raddoppio del Gallo al 27′ premia la prestazione corale della squadra e sottolinea ancora di più il grande stato di forma dell’attaccante, come sempre generoso nel proporsi e nel lottare su ogni pallone. Sirigu inoperoso, linea difensiva che non regala nulla agli avanti avversari.

Le pagelle di Torino-Cosenza 4-0: Baselli-Belotti-Iago, se il buongiorno si vede dal mattino…

SECONDO TEMPO – Il Cosenza nei primissimi minuti si mostra più volitivo, senza però trovare sbocchi concreti, tanto che la prima e unica facile parata di Sirigu arriva solo al 63′. Il Toro torna ben presto a fare la partita, i cambi tra le fila ospiti non aggiungono niente all’inerzia del match. Per gli oltre 6.300 tifosi granata presenti allo stadio il divertimento non è però finito. Ci pensano prima Belotti, al 20′, imbeccato ancora una  volta alla perfezione da Baselli, diagonale secco che non lascia scampo all’ex Saracco e doppietta personale. Meno di due minuti dopo e Iago Falque sfodera il meglio del suo repertorio, slalom in area tra gli avversari che cadono come birilli e assist per Rincon, rigore in movimento che il centrocampista venezuelano non può sbagliare per la quarta rete granata.

Mentre continuano le incursioni in attacco, c’è ancora il tempo per assistere all’esordio di Erick Ferigra in una partita ufficiale, subentrato a Nkoulou all’83’. Assieme al risultato e a quanto costruito in campo, un’altra iniezione di fiducia nel progetto Torino a guida Mazzarri.

 

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. rossodisera - 4 mesi fa

    In aggiunta direi che si vede il lavoro del mister su Baselli e Berenguer oltre a tutta la difesa.
    Serve un forte centrocampista titolare e smaltire gli esuberi, la squadra va ridotta di organico negli elementi in eccesso al mister lasciando alcuni nostri giovani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Tristan148 - 4 mesi fa

    Io ho visto una squadra che contro una neopromossa in serie B ha fatto sei tiri in tutto di cui 4 gol. Secondo me facciamo poca strada con questo tipo di gioco….difesa e lancio lungo sperando che Belotti segni non incontreremo sempre il Cosenza…sicuramente criticherete la mia analisi e spero di essere smentito dalle vittorie del Toro ma per me con questo tipo di gioco siamo una squadra di centro classifica….bene che vada.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 4 mesi fa

      Diciamo che tra GWA qua sotto che fa festa manco fossimo da finale di Champions League e te c’e’ forse una (difficile da intravedere, sono pessimista pure io) via di mezzo.. e’ l’inizio del campionato.. schemi da assimilare.. gambe pesanti.. acquisti da fare..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tristan148 - 4 mesi fa

        Secondo me possiamo acquistare chiunque lo schema è questo lo applicava già nel Napoli (tandem Cavani-Pandev) e solo per puntualizzare Mazzarri nella sua carriera ha vinto solo una Coppa Italia…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Tristan148 - 4 mesi fa

        Secondo me possiamo comprare chiunque ma il metodo di gioco è questo lo faceva già al Napoli (Cavani-Pandev) e solo per puntualizzare Mazzarri in tutta la sua carriera ha vinto solo una Coppa Italia tra l’altro con il Napoli….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. GWA - 4 mesi fa

    Ottima squadra, bene i nuovi acquisti, Bremer, Izzo, Meitè, Ola Aina… Benissimo aver mantenuto i migliori, Sirigu, Nkoulou, Baselli, Iago Falque, Belotti; e non dimentichiamoci di Parigini, Lukic, Ansaldi, Edera, Lyanco. E poi l’esperienza di Moretti, il carattere di De Silvestri… E se c’è anche qualche brocco, ci puo’ stare. Questa è una signora squadra, ragazzi affiatati e sempre sul pezzo. E anche se dovessimo cedere qualcuno non cambia nulla. Forza Walter Mazzarri, siamo tutti con voi! Forza Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 4 mesi fa

    Bene piu’ che altro per il Gallo e Baselli.
    Ora vediamo se quelli che hanno giocato oggi restano davvero, io non mi fido piu’ di C&P.

    Bene anche il ‘battesimo’ di Ferigra, mi pare proprio che WM punti molto bene sui giovani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy