Torino costretto alle rimonte: granata sotto per primi in 10 partite su 12

Torino costretto alle rimonte: granata sotto per primi in 10 partite su 12

Approfondimento / Non è quasi mai il Torino a sbloccare il risultato per primo. Le eccezioni contro Sampdoria e Palermo

carpi-torino, Ventura, Radice

Di questi tempi, quando il Torino scende in campo, si è quasi certi che sarà la squadra avversaria a sbloccare il risultato per prima. Il dato dei primi due mesi di stagione, non confortante per la banda Ventura, parla di 10 partite ufficiali su 12 (compresa quella di Coppa Italia contro il Pescara) in cui i granata sono andati sotto per primi.

Il Torino parte dall’1-0 a sfavore nell’83% delle partite giocate. E’ un dato preoccupante perché va a descrivere inevitabilmente lo spirito e l’attitudine con cui i granata iniziano le partite. E’ fuori discussione che questi Torino sia una squadra che dà il meglio nei secondi tempi. Nelle ultime partite si sono viste cose buone anche nei primi tempi (ad esempio contro Lazio e Genoa) ma per un motivo o per un altro è quasi sempre il Torino a passare in svantaggio per primo. Le uniche eccezioni di stagione sono rappresentate dalle gare interne contro Sampdoria e Palermo.

Torino FC v Genoa CFC - Serie A
Il genoano Laxalt esulta dopo la rete del vantaggio allo Stadio Olimpico

Essere sempre costretti alle rimonte complica parecchio le cose, sia quando si gioca contro squadre cosiddette “piccole”, che si chiudono a riccio e poi cercano di pungere in contropiede, sia contro squadre qualitativamente migliori che possano approfittare dei maggiori spazi inevitabilmente concessi. Il fatto di passare sempre (o quasi) in svantaggio per primi è da imputare alla squadra in generale, tecnico compreso, senza puntare il dito contro nessuno in particolare. Ma si tratta certamente di qualcosa da migliorare in fretta.

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. robert - 2 anni fa

    Il problema è Ventura che si ostina a partire col 3-5-2 e finisce sempre col 3-5-2.Ma la vuol capire che con i giocatori che ha deve partire col 4-4-2 per non subire gol i primi minuti e poi durante la gara studiare gli avversari e eventualmente cambiare tattica.Ma ormai è vecchio e far cambiare mentalità a un anziano e molto dura !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. RDS - 26/04/15 Toro 2 - Merde 1 - 2 anni fa

    Probabilmente anche noi ad inizio stagione abbiamo sopravvalutato questa squadra, se poi ci aggiungiamo gli infortuni a catena, qualche errore di Ventura nel leggere le partite e qualche errore dei giocatori i conti tornano, le riserve che abbiamo non sono a livello dei titolari, in più mi dispiace ammetterlo ma Padelli sinceramente non vale quanto altri portieri di serie A, para il parabole ed a volte nemmeno quello, in questi anni non ricordo di lui una sola parata miracolosa. C’è da sperare che come negli altri anni a fine anno avremo un’impennata sia nel gioco e soprattutto nei risultati e che si concludano questa interminabile serie di infortuni, un ultimo auspicio è che il mister dia più fiducia a questi ultimi arrivi ( Prcic e l’ucraino).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Fscuticchio - 2 anni fa

    Mi chiedo cosa deve fare ancora maxi lopez per assicurarsi un posto da titolare: è chiaro che è l’unico che non ha mai fallito un appuntamento, sempre incisivo: nel derby scorso la juve ha segnato appena è uscito maxi lopez.nemmeno questo è un caso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Pazko - 2 anni fa

    Se siamo una squadra importante lo vedremo domenica prossima : difesa da inventare, orario quasi sempre negativo per noi, e incontriamo la prima in classifica. Sto vedendo l Milan con Cerci a livelli Toro, magari lo avessimo quest’anno, sarebbe uno che salta l’uomo, soggetto che quest’anno non abbiamo!
    Comunque, con la legna che abbiamo, con l’Inter giocherei con : Padelli (non si può rischiare un nuovo in questa partita, lo faremo giocare con il Cesena e vediamo di che stoffa e’ , ovviamente Ichazo), Peres, Prynia (o come si chiama quello nuovo) , Glik, Moretti, Molinaro, Benassi, Prcic (Vives), Baselli, Belotti, Maxi Lopez.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. collotaurino - 2 anni fa

    Il problema di ventura quest’anno è che deve reinventarsi la difesa, tutti gli infortuni si sono concentrati in quel reparto e nel ruolo davanti alla difesa. l’anno scorso il problema era l’opposto. l’unica differenza è che l’anno scorso le difficoltà erano derivate da errori di mercato, quest’anno dagli infortuni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. altor - 2 anni fa

    Secondo me ventura ha sbagliato dicendo che era una squadra molto forte. Ha aumentato l’entusiasmo ma anche l’aspettativa…
    non era il caso di parlare di squadra importante, ecc. il toro vince se mette in campo umiltà e fame…
    Pensate alla partita contro il Carpi. chi sostiuiva gli infortunati era bloccato e intimorito, così come sono intimoriti i giocatori. Temono di perdere o di subire gol e poi li subiscono veramente.
    io avrei cercato di trattenere elkaddouri, era discontinuo ma ha fatto un bel girone di ritorno. la squadra attuale è ancora una scommessa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. altor - 2 anni fa

      con questo dico: meno male che c’è ventura, ma quest’estate si è fatto prendere dall’entusiasmo e non era proprio il caso.
      come diceva mio nonno: pisa pi’ curt…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy