Torino, difesa peggiorata rispetto a fine 2014: l’anno scorso da gennaio ci fu la svolta…

Torino, difesa peggiorata rispetto a fine 2014: l’anno scorso da gennaio ci fu la svolta…

Approfondimento / La retroguardia granata è la nona migliore della Serie A, ma…

3 commenti
Glik in contrasto con Klose corner

Arrivati alla pausa natalizia – come di consueto – è tempo di bilanci, col fine di capire cosa ha funzionato in questa prima parte di stagione, e cosa invece dovrebbe essere migliorato. Nella fattispecie, ecco un analisi della difesa del Torino confrontata alle altre di Serie A, e alla stessa retroguardia granata lo scorso anno a questo punto.

INIZIO TURBO, MA IN DIFESA… – Il Torino è in questo momento la nona migliore retroguardia del campionato, con 20 gol subiti in 16 partite. C’è da sottolineare, comunque, come tutte le altre squadre (al netto del Sassuolo) hanno giocato 17 match di campionato, mentre i granata hanno dovuto posticipare la partita contro i neroverdi a Reggio Emilia causa fittissima nebbia. Nelle prime 8 partite, nonostante i tanti gol fatti, Glik e compagni hanno incassato ben 9 reti, mentre nei restanti 8 match sono stati 11 i gol subiti. A guardare tutti dall’alto in questa speciale classifica delle miglior difese è chiaramente l’Inter (11), seguito da Napoli (13), Juventus (14), Fiorentina e Sassuolo (15), Roma e Chievo (18), Atalanta (19), e poi appunto Torino. I granata si tengono sotto il Milan (21), ma anche la Lazio (26).

pagelle, Torino-Cesena, Coppa Italia
Emiliano Moretti, uno dei leader della difesa granata

RISPETTO ALLO SCORSO ANNO – Nonostante i tanti punti in più rispetto alla scorsa pausa, la squadra di Ventura nelle prime 16 partite della stagione 2014/15 aveva subito 2 gol in meno (18 totali). Non si trattava ancora della retroguardia impenetrabile della seconda metà di stagione, ma Glik e compagni avevano trovato il giusto ritmo nelle ultime partite dell’anno solare 2014. Il problema di allora, semmai, era dato dall’attacco: solamente 12 i gol segnati, contro i 21 di oggi. Una difesa, quindi, che lo scorso anno si stava formando per diventare una delle cinque migliori a fine stagione, ma che esattamente 365 giorni fa non si poteva certo dire così esaltante; un po’ come oggi, con la squadra che può fregiarsi di una buona (ma non buonissima) classifica, che con qualche svarione difensivo in meno poteva essere decisamente migliore.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. pingo - 1 anno fa

    In definitiva il bicchiere lo si può vedere mezzo pieno o mezzo vuoto, ma io faccio fatica a vedere il bicchiere….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fabrizio - 1 anno fa

    chi si accontenta gode..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. fabrizio - 1 anno fa

    Chi si accontenta gode….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy