Torino, domenica all’Olimpico torna il tridente… della Lazio!

Torino, domenica all’Olimpico torna il tridente… della Lazio!

L’avversario / Pioli deciso a confermare il 4-3-3 anche contro i granata

La Lazio è mutata molto nel corso di questa stagione. Sono molti i cambiamenti a livello tattico, Pioli ha infatti giocato parecchio con il cambio dei moduli. Quello a cui ci avviciniamo domenica è però il classico 4-3-3. Esso è stato usato di più nella seconda parte della stagione, in totale ben 16 volte da settembre ad oggi. Gli interpreti sono sempre i soliti in fin dei conti, da Candreva a Parolo e tanti altri senatori.

UN MODULO DI RIFERIMENTO – La Lazio sfrutta molto le ali del tridente, le quali vanno spesso a conclusione oppure preferiscono l’appoggio alla punta centrale. Chiave di questa squadra è dunque il reparto d’attacco. Possono variare gli interpreti nel corso della stagione, ma Stefano Pioli ha le idee ben chiare, il 4-3-3 è la strada giusta anche in Europa. Tuttavia, parte delle partite di inizio stagione erano state giocate con il 4-2-3-1, schema tattico molto offensivo, e che oggi i biancocelesti utilizzano solo più a partita in corso.

MEDIANA PROTAGONISTA – Parte integrante di un meccanismo molto più ampio è anche il centrocampo. I protagonisti sono sempre gli stessi, il geometra Lucas Biglia, che dalla mediana domina il campo avversario, offrendo palle deliziose ai propri compagni. Da non dimenticare però anche Marco Parolo. L’ex Cesena non è il grande bomber della scorsa stagione, sono infatti ben 10 le reti che ha siglato. Quest’anno invece è rimasto a quota 1 ad oggi, causa soprattutto la scarsa forma della squadra biancoceleste. Un Parolo che l’anno scorso dava tutto per la causa, oggi è abbastanza chiaro scuro, quasi disperso in mezzo al campo. Chissà se l’avventura europea gli darà la carica per tornare ai suoli livelli.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy