Torino: dopo Bormio, granata a Chatillon

Torino: dopo Bormio, granata a Chatillon

Ritiro estivo / Manca solo la firma che arriverà a breve, ma con tutta probabilità la metà valdostana sarà teatro della seconda parte della preparazione estiva dei granata

Manca solo la firma, ma l”ufficialità arriverà a stretto giro di posta. Oggi pomeriggio il Toro ha ufficialmente inoltrato la richiesta al comune di Chatillon, che  si è reso disponibile per ospitare la seconda parte del ritiro granata: dopo Bormio, dunque, il club granata andrà in Valle d’Aosta per continuare la propria preparazione, in vista del prossimo campionato.

Il periodo che dovrebbe essere compreso tra l’ultima settimana di luglio e la prima di agosto, verosimilmente tra la settimana del 25/7 e quella dell’08/8 (come per Bormio molto se non tutto dipenderà dalla qualificazione all’Europa League) il Torino sarà quindi sulle montagne vicine al Piemonte, non lontano dalla cara Torino: una buona notizia per i tifosi.

Ci sono solo da limare gli ultimi dettagli del contratto, che comunque è già stato compilato e poi si otterranno i crismi dell’ufficialità. Perché a Chatillon? Qui si apre un piccolo retroscena. La metà dello scorso anno, Brunico, è già stata scelta e prenotata mesi addietro dall’Inter – precisamente l’accordo era stato chiuso ed ufficializzato lo scorso gennaio – oltreché da altre squadre estere. A questo si aggiunge il fatto che la Juventus non andrà a Chatillon quest’anno e dunque il club granata si è immediatamente inserito nella corsa chiudendo di fatto l’affare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy