Torino, dov’è finito Soriano? Ora sta a lui ribaltare le gerarchie

Torino, dov’è finito Soriano? Ora sta a lui ribaltare le gerarchie

Focus On / Il centrocampista granata è partito titolare solo in una delle ultime cinque partite giocate dal Toro

di Redazione Toro News

Una gara da titolare al “Bentegodi”, poi le briciole. Roberto Soriano è arrivato al Toro nell’ultimo giorno della sessione estiva di mercato in prestito (a un milione) con diritto di riscatto (a quattordici milioni) dal Villarreal. Fino ad ora, il numero 6 non sembra aver trovato la sua dimensione e il suo posto nella squadra. Nelle occasioni in cui Mazzarri ha deciso di metterlo in campo, il centrocampista non ha dimostrato per un motivo o per un altro il suo vero valore. E al momento sembra essere sceso nelle gerarchie del tecnico per il ruolo di trequartista, come dimostra il fatto che sia partito titolare una volta nelle ultime cinque partite, per un minutaggio totale di 92 minuti. 

STATO DI FORMA – Il centrocampista granata, arrivato senza una preparazione fisica adeguata, ha avuto le difficoltà di inserimento di cui si è tanto parlato, dal punto di vista atletico e dal punto di vista fisico. L’unico modo di riconquistarsi il posto da titolare è quello di sfruttare ogni minima occasione che il mister gli concederà. Per quanto riguarda il suo ruolo ideale per Mazzarri è uno dei trequartisti nel 3-4-2-1 o la mezz’ala nel 3-5-2 perché gli riesce meglio la fase offensiva che quella difensiva. Proprio questa poca attitudine a rincorrere l’avversario pare essere il motivo principale per cui al momento non è una prima scelta: a Bologna, in quel ruolo ha giocato Baselli, che rispetto a Soriano è più centrocampista puro e come tale ha più nelle corde la fase di interdizione.

LE PAROLE DI MAZZARRI – Sul momento di Roberto Soriano ne ha parlato anche in conferenza stampa pre Bologna-Torino il mister Walter Mazzarri: “Nel suo ruolo siamo in tanti, lui ha avuto bisogno di un po’ di tempo, oggettivamente è arrivato in ritardo. Ha dovuto lavorare come è normale, è arrivato qui con una preparazione approssimativa. Per quella che è la sua storia può fare qualcosa di più.  Nel suo ruolo ho tanti giocatori, per cui è normale che se vedo qualcuno più in forma lo lasci fuori magari facendolo entrare a partita in corso. Se uno giocasse sempre la forma la troverebbe giocando. Comunque Roberto si sta allenando bene, fin qui ha dato quel che poteva dare. Come da tutti, anche da lui mi aspetto qualcosa in più. Quando avrà un’opportunità la dovrà cogliere”. Confermato proprio dal mister, il giocatore non è in un ottimo periodo e, la grande concorrenza nel suo reparto, non gli permette una continuità ideale. Quindi Soriano dovrà sfruttare tutte le occasioni che Mazzarri gli concederà e farsi sempre trovare pronto in qualsiasi momento. Il fatto che spesso il tecnico utilizzi uno schema con due trequartisti fa sì che presto possa arrivare una chance. Chissà che questa opportunità non arrivi proprio sabato sera nella gara allo Stadio Olimpico Grande Torino contro la Fiorentina.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. granatadellabassa - 4 settimane fa

    Inutile girarci intorno. Abbiamo tante alternative e non possono giocare tutti. Domenica era fuori anche Zaza.
    Gioca Tizio e sta fuori Caio, e viceversa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. zac65 - 4 settimane fa

    GRAN BEL GIOCATORE,CI VUOLE TEMPO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Conterosso - 4 settimane fa

    Domande: ma si può giudicare un calciatore dopo averlo visto in campo una sola volta? Si parla tanto di forma fisica, ma è mai possibile che dopo 2 mesi di campionato non si riesce a portare un calciatore ad una forma accettabile? E poi vorrei tanto sapere chi sono i tanti calciatori che abbiamo nel suo stesso ruolo. La verità è che in questa squadra non si capisce un c….o, perfino l’allenatore non conosce i ruoli e il valore dei suoi uomini. Un’ultima cosa: Mazzarri pretende di più da Soriano? Allora ci spieghi perché ha mandato via l’unico vero fuoriclasse che avevamo e che alla fine dello scorso campionato gli ha tolto più volte le castagne dal fuoco. Parlo di Liajc per chi non l’avesse capito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Madama_granata - 4 settimane fa

    O si dimostra un campione, in grado di fare la differenza, o non lo confermerei.
    Importante non superare il numero di partite che imporrebbero poi il riscatto.
    Concordo con Mazzarri: nello stesso ruolo ci sono altri bravi giocatori, ed io “non lascerei il certo per l’incerto”.
    14.000.000 di euro nelle casse della società, che il prossimo anno potrebbero essere spesi meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toro71 - 3 settimane fa

      Scusami ma quante partite deve giocare per essere obbligatoriamente riscattato dal Villareal????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. daunavitagranata51 - 4 settimane fa

    ////////////////////////////

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. daunavitagranata51 - 4 settimane fa

    per cosa lo hanno preso a fare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Bischero - 4 settimane fa

    È plausibile il ragionamento. 14 milioni sono spropositati per il rendimento visto fino ad ora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. CUORE GRANATA 44 - 4 settimane fa

    Le parole di Mazzarri mi paiono alquanto evasive.A mio parere ritengo che il giocatore non stia confermando le aspettative che la Società aveva riposto su di lui. Se non ricordo male è arrivato in prestito con diritto di riscatto a 14 mln. al raggiugimento di un tot di partite. E’ plausibile che la Società stia riflettendo sulla possibilità di avvalersi o meno del diritto a quell’importo decisamente spropositato. Di conseguenza viene per ora utilizzato con il “contagocce”.Vedremo.FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Bischero - 4 settimane fa

    Al 100%é il giocatore chiave di questa squadra insieme a Iago. Ha tecnica e fisico. Può far svoltare il campionato del toro. Per ora é un incognita. Se non gioca un motivo cé.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy