Torino, due anni fa la salvezza a Verona e l’inizio del 3-5-2

Torino, due anni fa la salvezza a Verona e l’inizio del 3-5-2

Memorie granata / L’esperimento fatto con il Milan, iniziava a diventare una certezza per la squadra di Ventura 

Era il 12 maggio di due anni fa e il Torino, al primo anno di Serie A con Ventura, riusciva non senza patemi a conquistarsi a Verona contro il Chievo il punticino necessario per essere sicuro della permanenza nella massima categoria. Una partita forse un po’ dimenticata, ma che ha avuto una sua importanza non marginale nella storia recente del Torino: è da quella salvezza aritmetica infatti che è nato il Toro che poi ha conquistato l’Europa e ha posto radici solide nella parte sinistra della classifica di Serie A. Non solo: Ventura, che per la prima volta l’aveva provato contro il Milan, iniziava ad usare quel 3-5-2 che sarebbe poi diventato il modulo fisso del Toro nelle due stagione successive e che tante gioie avrebbe regalato a tutti i tifosi granata.

La partita è condizionata dal gran caldo: il Toro fa prendere a tutti un gran spavento andando in svantaggio dopo 10 minuti per effetto di un gol di Thereau; per fortuna però ci pensa subito Cerci a pareggiare i conti dal dischetto poco dopo. La sfida poi va via ‘liscia’, come si suole dire, e per i granata arriva la matematica salvezza.

Un risultato forse modesto in quel momento, ma che ha permesso di costruire le basi per il Torino attuale, quello dell’impresa di Bilbao e del derby vinto dopo 20 anni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy