Torino e Avelar: un recupero che sembra infinito

Torino e Avelar: un recupero che sembra infinito

Focus on / Il laterale ha giocato di nuovo con la Primavera, un mese dopo la prima volta: ora l’obiettivo è il ritorno dal primo minuto contro l’Empoli

3 commenti
Avelar

Un infortunio al menisco patito alla terza di campionato, un lento recupero compromesso da una ricaduta, poi finalmente il match disputato con la Primavera (la vittoria contro la Sampdoria del 12 dicembre) ed il tanto atteso rientro in campo: questa la parabola di Danilo Avelar, esterno sinistro brasiliano prelevato nel mercato estivo dal Cagliari ma che il Torino finora ha potuto ammirare con il contagocce. Dopo mesi di lavoro personalizzato, il mancino sembrava ormai essersi lasciato l’infortunio al ginocchio alle spalle ed aver pienamente recuperato: nel Derby di Coppa era tornato sul terreno di gioco subentrando a Moretti al minuto 82; pochi giorni dopo nel match di campionato contro l’Udinese era nuovamente entrato a partita in corsa a poco più di mezz’ora dal fischio finale. Avevamo parlato su queste colonne nei giorni precedenti (LEGGI QUI) di come l’esterno sembrasse ormai recuperato e della sua importanza nel collettivo granata in vista di questa seconda parte di stagione, avendo anche potuto approfittare della pausa natalizia per recuperare la condizione fisica.

DI NUOVO CON LONGO – La notizia inaspettata è però arrivata nella giornata di martedì, quando Giampiero Ventura ha diramato l’elenco dei convocati per il match in programma stasera al San Paolo di Napoli: 22 giocatori, assente Avelar. Il brasiliano infatti (insieme ad Obi, Farnerud, Amauri e Maksimovic) non è partito per la trasferta partenopea ed è stato aggregato alla Primavera di Longo per il match amichevole contro il Lascaris di Pianezza. Solitamente alla formazione giovanile vengono aggregati i giocatori che devono recuperare al meglio da un infortunio, ne sono un esempio gli altri granata rimasti a disposizione di Longo, per testare le proprie condizioni fisiche e mettere minuti nelle gambe senza incappare in uno sforzo eccessivo. Ma Avelar sembrava aver già superato questa fase…

Avelar, Derby, Juventus-Torino
Danilo Avelar è tornato in campo nel Derby di Coppa dopo il lungo infortunio

IL VERO RITORNO CONTRO L’EMPOLI? – E’ chiaro come Ventura abbia voluto cautelarsi e non rischiare il giocatore in vista dell’impegno ravvicinato che vedrà i granata sfidare l’Empoli, match che a questo punto assume una valenza molto importante. Avendo già deciso di schierare Molinaro al San Paolo, il tecnico ha preferito mandare Avelar a mettere altri minuti nelle gambe piuttosto che farlo accomodare in panchina a Fuorigrotta. L’intrigo Avelar però prosegue, con dispiacere dei tifosi che vorrebbero osservare il giocatore in maniera più consistente; nelle prime prestazioni offerte è sembrato dotato di un ottimo mancino ed i suoi traversoni hanno creato non pochi pericoli alle difese avversarie. E ora la speranza di tutti è che contro l’Empoli possa arrivare il ritorno da titolare.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Cecio - 1 anno fa

    Rientra ti prego…e pure in fretta!
    Se riesci rientrando ficca un calcione a Molinaro così inizia a giocare lui con la primavera!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Torquemada - 1 anno fa

    Più che una squadra di calcio, il Toro sembra un ospedale con annesso reparto di rianimazione, convalescenza e fisioterapia..!!!

    Grandissimi….ed il “trio delle meraviglie” in tutto questo si tiene la pancia per le risate, aspettando la retrocessione in serie B per potersi riempire le tasche di quattrini dalla vendita dei vari “pezzi pregiati”…!!!

    …tantopiù che la squadra di “bolliti/fine carriera” per la serie cadetta è gia bell’e che pronta…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

    Un silenzio su questo caso Avelar degno dei migliori regimi sovietici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy