La classifica del Torino: riecco le tabelle salvezza

La classifica del Torino: riecco le tabelle salvezza

Il punto / La vittoria del Carpi porta il margine dei granata dalla zona retrocessione a soli cinque punti: il punto della situazione, tra il confronto dei calendari e quello degli andamenti recenti delle squadre impegnate ad evitare la Serie B

Durante la scorsa settimana avevamo evidenziato come gli attuali 33 punti del Torino – stando a ciò che è successo negli ultimi cinque campionati di Serie A – pongano i granata in pole position per l’arrivo alla salvezza, ma altresì non si era omesso di dire che ancora qualche punto va fatto per conquistare la massima tranquillità. Massima tranquillità che, ora come ora, in casa granata non c’è; e del resto, come potrebbe essere altrimenti, quando il ruolino di marcia parla di 2 vittorie nelle ultime 16 partite. In più, il margine dei granata dalla zona retrocessione si è ridotto di due punti. La vittoria del Carpi in casa del Verona ha ridotto il margine dei granata dalla zona rossa a cinque punti, a nove giornate dal termine. La terzultima piazza è occupata a pari merito da Palermo (con cui i granata sono in vantaggio negli scontri diretti) e Carpi (e con gli emiliani i granata sono in svantaggio). Insomma, non c’è da avere gli incubi la notte, ma nemmeno si può prendere sottogamba la situazione. Il Torino deve arrivare, e in fretta, a quota 37-38 punti.

Le parole di Ventura: furia su Rizzoli Torino-Juventus, Le pagelle dei granata: difesa alla sbarra

IL CALENDARIO – La prossima puntata della lotta salvezza, che vede coinvolte attualmente otto squadre – dando per già tranquille Bologna ed Empoli a quota 36, e già spacciato il Verona a quota 18 – vedrà le seguenti partite, nel week-end del 2-3 aprile: Inter-Torino, Fiorentina-Sampdoria, Genoa-Frosinone, Atalanta-Milan, Udinese-Napoli, Chievo-Palermo, Carpi-Sassuolo. Un turno sulla carta difficile per i granata. Che però, successivamente, Glik e soci dovranno a tutti i costi fare almeno quattro punti, per garantirsi un finale di stagione tranquillo. Il calendario delle ultime cinque partite, poi, non è proibitivo ma nemmeno facile. Roma e Napoli non sembrano alla portata dei granata: entrambe (i giallorossi sicuramente) staranno lottando per obiettivi importanti, nel momento in cui i granata le affronteranno. Poi la gara col Sassuolo (in casa) e le trasferte contro Udinese ed Empoli potrebbero portare altri punti a Ventura. Ma comunque, ricordando il rendimento casalingo di questo campionato contro le piccole, non si può dare nulla per scontato.

Pt.i 31° 32° 33° 34° 35° 36° 37° 38°
Gen 34 Fro SAS CAR Int BOL Rom SAM Ata
Tor 33 INT Ata BOL ROM Sas UDI Nap EMP
Ata 33 Mil TOR Rom PAL Chi NAP Udi GEN
Samp 32 FIO Udi Mil SAS Laz PAL Gen JUV
Udi 31 Nap SAM Chi Fio INT Tor ATA Car
Car 28 Sas CHI Gen MIL Emp JUV Laz UDI
Pal 28 CHI Laz JUV Ata FRO Samp FIO Ver
Fro 27 GEN Int VER CHI Pal MIL Sas NAP

(In maiuscolo le gare in trasferta)

FARE DI PIU’ – Quello che comunque non può non essere detto, è che il Torino, se vuole dormire sonni tranquilli, deve fare di più. Quanto fatto fino ad oggi non basta, come dimostra la tabella sottostante, che raffigura la media punti nelle ultime cinque partite delle squadre coinvolte nella lotta per non retrocedere. Ora bisogna veramente indossare l’elmetto e scendere in trincea. Non basta più conservare quanto fatto: occorre fare punti fin da subito. L’andamento recente non è incoraggiante perchè, nelle ultime cinque partite, sono stati conquistati solo due punti, mentre tutte le altre dirette concorrenti (Palermo a parte) hanno fatto meglio. Cercare di uscire imbattuti da San Siro è un obiettivo forzoso per i granata. Che, tre anni dopo, si ritrovano di nuovo a dover riaprire discorsi che si ritenevano chiusi.

Genoa 1.8
Torino 0.4
Atalanta 0.8
Sampdoria 1.4
Udinese 0.8
Carpi 1.8
Palermo 0.4
Frosinone 1.0

29 commenti

29 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. rossogranata - 10 mesi fa

    Visto che siamo in un periodo di cambiamenti di Regole nel Calcio…allora proviamo anche questa. Per MERITI SPORTIVI tutte le squadre che hanno vinto almeno 7 scudetti non possono più retrocedere.
    Scriverò al Presidente della Repubblica e al Presidente Tavecchio. Basta un semplice decreto Legge in più del Governo.
    Bisogna provarle tutte con i tempi che corrono….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pazko - 10 mesi fa

    Per correttezza saremmo a sei punti, perché su Palermo e Frosinone abbiamo gli scontri diretti a favore, per cui recuperando i solo 5 punti non ci potrebbero superare, però meglio fare più punti prima di rischiare!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Pazko - 10 mesi fa

    Non facciamo leggere questo articolo ai giocatori, sennò svengono! La partita spartiacque sarà TO-AT , dovremo essere tutti allo Stadio ad incitare, e credere che possano giocarla come il secondo tempo di ieri, fino al furto perpetrato da Rizzoli e C. Poi la strada sarebbe in discesa .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Mik - 10 mesi fa

    Ed eccoci di nuovo alla famigerata tabella salvezza che tanto ci mancava, eh!! Grazie Cairo,Petrachi,Ventura e a una parte della rosa indegna, grazie! Dopo 10 anni di cairese eccoci nuovamente al punto di partenza, o quasi. Ehh ma fa parte del percorso di crescita, bisogna solo avere pazienza, cito le parole di qualcuno in società che ha più riprese in questi anni ha sparato ai 4 venti. Perchè siamo giunti di nuovo a stò punto? Alcune modeste considerazioni in merito:
    1) CAIRO non varrà economicamente florentino perez ma proprio straccione non è. Quando piange che al toro mancano i soldoni dagli sponsor e dalle tv che le big invece ricevono, gli ricordo che un presidente che si accontenta della serie b fa determinati investimenti, diversi da quelli per la salvezza tranquilla e ancor di più per la coppa. Non dico che qualche soldo nel toro non lo abbia speso, stà nel gioco, ma mai una tale quantità da garantirci quella presenza assidua in coppa che spesso ci ha promesso. Se in primis non dà l’input lui come si deve, almeno in un paio d’anni, come può pretendere il pari trattamento economico riservato alle big con una sola presenza in EL in 10 anni!!! Come pensiamo di avere una parvenza di continuità di risultati quando cambi immobile e cerci con amauri e nocerino? Anche il napoli è stato costretto a vendere cavani e lavezzi per far quadrare i bilanci, ma al loro posto arrivavano higuain e inler. Non mi pare, ovviamente, che ne abbiano risentito a differenza nostra!
    2) PETRACHI ha spesso fatto il mercato con i ceci, e di certo così i miracoli non si possono fare. Gli riconosco in ogni caso alcuni buoni acquisti ma anche diversi bidoni e non sempre costati zero euro (martinez, benassi e Sanchez Mino per citarne solo alcuni tra gli ultimi). Il toro negli ultimi anni attraverso il suo ds ha voluto giustamente sposare una politica volta alla ricerca di giovani da far esplodere e che costino poco. Ma solo giovani non basta se non hanno le qualità. Non mi sembra che petrachi si sia avvalso di una rete tale di osservatori che hanno per esempio palermo e udinese. E se in ogni caso stiamo a vedere come vanno oggi le cose in casa loro, capiamo sicuramente perchè qui non vanno meglio!
    3) LA SQUADRA ha diverse colpe in aimè molti dei suoi componenti, che si limitano ormai da tempo a svolgere solo il proprio compitino, delegando al compagno l’onere di osare. E’ una reazione a catena che si è innescata da mesi e che inevitabilmente converge il sacrifico in campo in soli pochi elementi che da soli, ovviamente,non possono reggere la baracca! Giocatori che probabilmente hanno più la testa ai soldi che hanno potuto annusare già l’estate scorsa o quest’inverno e che oggi inseguono a tutti i costi, come se il toro fosse solo una breve parentesi utile solo per i loro scopi personali.
    4) VENTURA come petrachi gli riconosco che inseguire una EL con amauri, nocerino, molinaro e compagnia bella è un’impresa ardua. In passato a fatto esplodere qualche giovane, vedi darmian in primis, e resuscitato alcuni zombie tipo immobile e cerci. Ma nel calcio purtroppo non si vive di sola rendita e questo vale per tutti. Anche gasperini,donadoni,di francesco,gianpaolo e maran non hanno rose da EL o fuoriclasse a destra e manca, eppure sono davanti a noi. La cosa che balza più all’occhio è che lì la gente corre e morde, hanno rispetto ma non timore dell’avversario ed esiste una parvenza di gioco. Qualcuno dirà che ventura quest’anno qualcuno di questi li ha battuti negli scontri diretti. Ma a fine campionato conta questo o la posizione in classifica??!! Dopo anni di lunga attesa finalmente abbiamo una primavera vincitrice dello scudetto e invece di portarceli in prima squadra i nostri giovani il mister li manda in serie B. Idem per prcic che guarda caso anche questa domenica è stato tra i migliori e si è guadagnato la convocazione in nazionale. Certo giocare nella serie cadetta non sarà come in serie A, ovvio, ma è pur vero che i pari ruolo nel toro non sono nè maradona nè pelè. Il derby è stato la classica ciliegina sulla torta di un’annata che si trascina dietro i soliti problemi visti nuovamente ieri in campo,soprattutto nel primo tempo, senza che il mister, cosa grave, riesca a porvi rimedio. Squadra molle, demotivata, schierata in una formazione dedita più a difendere che ad attaccare non poteva a rigor di logica che andare sotto come poi è stato. Ed è stato così per molte delle partite di questo campionato, soprattutto giocate in casa. Certo c’è da recriminare sui torti arbitrali e questo in parte dovuto al fatto che tanto per cambiare a livello societario contiamo ben poco in serie A, ma è pur vero che qui il concetto “preparare una partita” è ormai sparito da tempo. Altrimenti non si spiegherebbe il 4-0 di coppa italia dove il toro ci arrivava riposato avendo solo quello da giocare mentre la juve doveva essere stanca per il precedente incontro di CL. Come mai tutto quel passivismo in campo? E perchè ieri a distanza di tempo non sono stati corretti questi errori e abbiamo letteralmente regalato un tempo ad una squadra con degli infortunati importanti e stanca dopo i 120 minuti di coppa giocati allo stremo?! Resta l’amaro in bocca per la consapevolezza che il toro del secondo tempo, con quella voglia di fare e con quella spregiudicatezza finalmente data dal mister più però per necessità che non per credo, se la sarebbe giocata ad armi pari anche nel primo tempo!
    Qualcuno dei tifosi chiede quali possano essere gli eventuali sostituti di ventura degni di condurre il toro meglio di lui. Detto che nessuno è insostituibile e che a differenza di molte altre piazze qui di tempo e pazienza al mister ne sono stati concessi oltre misura, bisognerebbe porre la domanda a chi fa questo per mestiere, e che è pagato per farlo…un certo DS che si chiama petrachi. Ha tempo e mezzi per scovarlo, come il sassuolo ha scovato un certo di francesco che ai tempi non si cagava nessuno e ora lo vuole mezza serie a. O un sarri che ha preso in mano un napoli praticamente identico a quello del suo predecessore più blasonato e più caro e lo stà facendo lottare per lo scudetto. Non è certo mestiere di noi tifosi che di giorno siamo impegnati nel nostro di lavoro che ci fa campare…e poi perchè di certo non verremmo ascoltati da cairo e company, come sempre accade. Esistono gli espertoni, che facciano il loro mestiere, altrimenti pedalare…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Frank Toro - 10 mesi fa

      Il mio nome per i prossimi 2 anni è Castori. Carattere da Toro idee e voglia di lanciare i giovani.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mik - 10 mesi fa

        speriamo che il nano legga….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Cecio - 10 mesi fa

    Beh volendo fare un’analisi del calendario, penso che dopo la prossima giornata il divario tra noi e la terz’ultima potrebbe essere anche più esiguo di oggi.
    Infatti dubito fortemente che faremo punti a S.Siro, mentre Frosinone Palermo e Carpi hanno 3 partite “abbordabili” nelle quali possono fare punti.
    Quindi diciamo che saremo a 3/4 punti dalla zona salvezza…a quel punto io temo che la pressione su quel gruppetto di femminucce che è la squadra del Toro oggi possa fare disastri e portarci a sbagliare la partita con l’Atalanta.
    Partita che dobbiamo assolutamente vincere e non cercare di non perdere!
    Per farlo ci vuole serenità, carattere e coraggio…cose che in Sisport mancano in maniera imbarazzante.
    Speriamo bene…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Frank Toro - 10 mesi fa

    REFERENDUM STAGIONE 2016-2017

    VIA VENTURA
    UN PORTIERE VERO
    UN REGISTA DI QUALITÀ (PIÙ RITORNO DI PRCIC)
    NON SI VENDONO PERES E MAXIMOVIC
    LA SQUADRA È FATTA!!!

    questo sarà il mio volantino da qui a fine stagione
    F.V.C.G

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gian.ca_661 - 10 mesi fa

      Ammesso che restiamo in serie A ti quoto…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. rossogranata - 10 mesi fa

      In parole semplici, le leggi di uno Stato democratico prevedono sia per le società che per le persone che hanno avuto dei meriti in passato, un riconoscimento sia morale che concreto. Nel caso dei senatori a vita “nominati” al Parlamento è un esempio chiaro di industriali, uomini di scienza o dello spettacolo. Queste nomine vengono fatte dal Capo dello Stato tramite una commissione giudicante di esperti. Esistono dei “meriti acquisiti” che vengono riconosciuti dallo Stato Italiano, tali da creare dei presupposti per una “promozione” nei confronti di altri cittadini. Alla stessa maniera chiedevo anche, se non ci sono le leggi attualmente, di proporre “per merito” e applicarle per società calcistiche che si sono distinte nel passato, come il Torino. Spero di essermi spiegato meglio questa volta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Cecio - 10 mesi fa

      Aggiungerei nel volantino:
      CONFERMA DI IMMOBILE
      RITORNI DI BARRECA, PARIGINI E GOMIS

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Frank Toro - 10 mesi fa

        Li davo per scontati… ma hai ragione meglio precisare qui ormai di scontato c’è solo la penosità.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

      IDEM

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Mik - 10 mesi fa

      quoto in toto…
      voglio proprio vedere quanto il nano di stutti sti punti ne terrà conto….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. Clozza - 10 mesi fa

      Si ma bisogna riscattare Immobile…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. rossogranata - 10 mesi fa

    CI RISIAMO ANCORA CON LA PAURA DI RETROCEDERE!!!
    E’ mai possibile che la FIGC debba far retrocedere società blasonate che hanno vinto più di 5 scudetti ?
    Può esistere un articolo di Legge dello Statuto che regolamenti ad evitare queste tristi umiliazioni nello sport e quindi un minimo di riconoscimento da parte dello Stato Italiano verso una società calcistica come il TORINO?.
    Ci sono tanti ambiti sportivi e non, che coinvolgono carriere di professionisti con onorificenze, associazioni con attestati di ogni genere e nello sport come nello spettacolo non debbano avere una soddisfazione per la storia passata.
    Ci sono i SENATORI A VITA nel Parlamento italiano? Bene allora anche le squadre di Calcio del Campionato Italiano di Serie A hanno diritto dopo 5 o 6 Trofei vinti di avere il riconoscimento di NON RETROCEDERE!
    Il Toro con il Sig. Cairo, se vuole, può promuovere questo interrogativo anche al Capo dello Stato !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. valex - 10 mesi fa

      Ma cosa ti sei bevuto?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Achille - 10 mesi fa

      ?????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Cecio - 10 mesi fa

      Mi sa che “rosso” sta per il barbera che ti sei fatto dopo la delusione di ieri 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

    Anche l Atalanfa e il Genoa hanno un calendario difficile. Diventa davvero fondentale battere i bergamaschi.
    E che tutti giocano meglio o lottano più di noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. valex - 10 mesi fa

    Da qui alla fine non prevedo più di tre o quattro punti. Non è detto che basteranno. Dipende dagli altri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. miele - 10 mesi fa

    Vista la pochezza dimostrata dal Toro nelle ultime 24 partite, comprese le poche vinte, l’unica speranza che ci rimane è legata alle disgrazie delle altre concorrenti che, per altro, stanno giocando meglio del Toro, ed è tutto dire

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. prawda - 10 mesi fa

    Purtroppo quando non c’e’ un vero progetto, non ci sono investimenti, quando non si comprano i giocatori in funzione delle necessita’ della squadra ma solo in ottica di ipotetiche future plusvalenze, il risultato e’ quello di una rosa mediocre e con tanti inutili doppioni e troppi buchi. Un esempio su tutti: e’ vero che Immobile non e’ costato praticamente nulla perche’ e’ un prestito ma non era l’attacco il settore che aveva piu’ problemi, e’ sempre stato e non da quest’anno il centrocampo, dove avremmo bisogno di almeno di due giocatori per sostituire Vives ed Acquah che sono oggettivamente impresentabili. Non era difficile prevedere i risultati di questa squadra, bastava vedere come non giocava e gia’ prima della fine del girone d’andata scrivevo di guardarci alle spalle, abbandonando qualsiasi velleita’ che non era chiaramente alla nostra portata. Continuo a pensare che a 36/37 punti si e’ salvi, diventa per noi fondamentale la partita con l’Atalanta, facendo tre punti si dovrebbe quasi essere tranquilli ma se la si sbaglia e le altre fanno piu’ punti del previsto allora il rischio comincia a diventare concreto, soprattutto perche’ questa squadre e’ totalmente priva di attributi. Mentre per la gioia di Lotito io credo che il Carpi potrebbe restare in serie a, perche’ ha il calendario sulla carta piu’ semplice ed ha entusiasmo, quello che manca a noi ma anche a Palermo e Udinese che a mio parere sono quelle che rischiano tantissimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

      Purtroppo avevo i tuoi stessi timori dopo aver visto che EL Kaddouri non è stato sostituito ( e lo ritenevo prezioso come assist man e fantasista ) e ne è stato rimpiazzato Vives, magari da quel Prcic che tanto scarso non mi sembrava.
      Ora stiamo a dar tutti per scontato che basterà vincere contro l’Atalanta per salvarci. Ma io non la vedo così facile con i bergamaschi che giocheranno per un pareggio chiudendosi per poi magari vincerla pure con l’unico tiro in porta verso il nostro scarsissimo portiere.
      E comunque non è detto basti vincere quella partita se le altre si perderanno più o meno tutte.
      Per fortuna vedo male il Palermo, ma noi siamo poco oltre.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Clozza - 10 mesi fa

        Hai ragione Daniele con quel portiere li’ basta che l’ Atalanta faccia un tiro nella nostra porta ad occhi chiusi…vi siete mai chiesti quanti punti avremmo senza gli errori di Padelli almeno 6 in piu’ e’ veramente un incapace altro che Nazionale!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

      P.s
      Siamo in Italia, L’Udinese ha appena concluso lo stadio di proprietà, non la faranno acendere.
      Ad oggi per me Verona condannato a parte, vedo una lotta fra Frosinone, Carpi, Palermo è un gradino sopra noi, la Sampdoria e L’Udinese. Con quest’ultima lievemente vantaggiata perché giocherà contro di noi in casa sua e ci ha già battuto all’andata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawda - 10 mesi fa

        Ero tra i pochi che la scorsa estate dopo il mercato che Toronews definiva superbo, scriveva che non eravamo piu’ forti ma se tutto ma proprio tutto filava bene eravamo sullo stesso livello. Sorvolando sul non gioco fin qui espresso, direi che non e’ filato bene quasi nulla ed il risultato e’ stato un deciso indebolimento, a cui si aggiungono gli ennesimi errori nel mercato di gennaio dove per non spendere, Immobile e’ in prestito, non si e’ preso nessuno a centrocampo ed adesso siamo a temere di trovarci davvero sul baratro, come l’anno prima sempre per non spendere nulla si e’ mancata la qualificazione europea per poco, nell’ultimo anno di profondo letargo delle milanesi. Sicuramente in questo momento il Palermo e’ messo peggio del Carpi mentre a mio parere l’Udinese ha il calendario peggiore. Ho scritto che secondo me vincendo contro l’Atalanta siamo quasi tranquilli perche’ avremmo 36 punti, con ancora diverse partite dove almeno un pari possiamo strapparlo, mentre vedo molto arduo per Palermo e Frosinone superare i 35 punti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

          La penso così da settembre, anche se non immaginavo un campionato così mediocre come quello che abbiamo fatto. Ma ho rimpianto Ell Kaddouri da subito, quanto ai mancati acquisti a centrocampo è il secndo anno consecutivo che a Gennaio non prendiamo nessuno in quel ruolo, anzi, quest’anno abbiamo fatto peggio cedendo Prcic

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. pino.maiuli_896 - 10 mesi fa

    Vista la “grinta” che ha la squadra, la vedo dura; speriamo bene…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy