Torino: il regista è sempre Vives, aspettando il mercato

Torino: il regista è sempre Vives, aspettando il mercato

Focus on / Il senatore schierato da titolare nella prima uscita stagionale: in attesa di intervenire sul mercato, Mihajlovic dà fiducia anche all’esperienza

7 commenti

Prima amichevole della stagione per il Torino di Mihajlovic, una formazione che sta lentamente prendendo forma attraverso l’innesto di nuove pedine in tutte le zone del campo ma che al tempo stesso si ancora per certi versi profondamente alla vecchia guardia. Pur considerato il livello dell’avversario ed il mercato ancora inoltrato, dalla sfida all’Olympic Morbegno di ieri pomeriggio possono essere tratti spunti importanti.

In un primo momento era stato considerato sul piede di partenza, poi gli è stato “imposto” di dover conquistare il nuovo tecnico: al di là di parole e supposizioni, Giuseppe Vives ieri è sceso in campo dal primo minuto (con tanto di fascia da capitano al braccio) prendendo ancora una volta in mano le redini del centrocampo, schierato davanti alla difesa. Esperienza al servizio della squadra per il senatore granata che pochi giorni fa ha spento 36 candeline – sesto compleanno festeggiato all’ombra della Mole.

vives

In attesa dei colpi di mercato per rinforzare anche la mediana dunque, magari con l’innesto proprio di un regista in grado di permettere il salto di qualità – e qui Petrachi sta vagliando le possibili alternative, mentre nascono i dubbi su Valdifiori – il Torino sembra ancora fare affidamento sulla vecchia guardia: Giuseppe Vives l’usato sicuro, in grado di dare equilibrio alla squadra e giostrare lì davanti alla difesa, ma anche di garantire una presenza fisica non indifferente in particolar modo in fase di ripiegamento. Mihajlovic pensa anche a questa soluzione, per cautelarsi.

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. valex - 6 mesi fa

    Mah… Questo va per i 37 anni e non è certo Totti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Gm - 6 mesi fa

    Undici Peppino è europa tutti gli anni
    Valdifiori se avesse voluto sarebbe arrivato l’anno scorso
    Ora che fa la panca frigna ma vaffa
    Peppino per il toro si butta nel fuoco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. WGranata76 - 6 mesi fa

    Vives non è un regista, non ha i fondamentali sufficientemente validi per adempiere a quel ruolo, inoltre non ha una grandissima visione di gioco, che si è notato quando spesso tenta la conclusione con l’uomo in arrivo sulle fasce..
    Serve un vero regista, se Baselli non è adatto prendiamo pure anche Valdifiori al giusto prezzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Gm - 6 mesi fa

    Peppino non tocca
    Un esempio per tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. andrimo - 6 mesi fa

    Io lo terrei come rimpiazzo, poi ovvio non può di nuovo sobbarcarsi lui il lavoro da regista per una stagione intera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ospunda - 6 mesi fa

    Grazie di tutto a Vives, ma serve un mediano disperatamente!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Pedruino - 6 mesi fa

    Io Prcic l’avrei tenuto, non male per niente!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy