Torino e Padelli, su azione non ti segna più nessuno!

Torino e Padelli, su azione non ti segna più nessuno!

Focus on/ Da quando è tornato titolare, in campionato solo 3 gol subiti per il numero 30, tutti dal dischetto

Commenta per primo!

Un inizio di stagione non convincente e la panchina, con il rientrante Gillet a fare da titolare. Adesso Daniele Padelli sembra essersi ripreso il posto che aveva ottenuto lo scorso anno, e i risultati sono confortanti.

BATTIBILE…SOLO DAL DISCHETTO – Da quattro partite il portiere di Lecco è tornato ad essere il titolare in campionato, dopo un lungo periodo passato a fare panchina. Il suo rientro è coinciso con un ottimo periodo di forma della squadra granata, che ha conquistato 8 punti frutto di due pareggi e altrettante vittorie. Padelli però ci ha messo del suo. Dal suo rientro come titolare infatti non ha ancora subito un gol su azione: è stato battuto da Menez contro il Milan, e due volte da Brienza a Cesena, ma tutte e tre le marcature sono arrivate dagli undici metri. Per il resto, porta inviolata contro il Chievo e contro l’Inter. L’ultimo gol preso su azione dal Toro risale al 21 dicembre, con Iago Falque del Genoa che trafisse Gillet, in una partita comunque vinta dai granata.

ATTENTO MA POCO IMPEGNATO – Ieri (e a maggior ragione contro il Milan) Padelli non è stato molto impegnato ma si è sempre fatto trovare pronto respingendo senza problemi le uniche due conclusioni arrivate nello specchio della porta, scagliate da Palacio e Podolski. Merito anche della solida difesa schierata da Ventura, con i tre centrali titolari che ormai si conoscono alla perfezione e formano il vero fiore all’occhiello della squadra.

ARRIVA LA SAMP – Adesso l’obiettivo per Padelli deve essere quello di continuare con questo buon rendimento. La concorrenza tra lui e Gillet sta dando buoni frutti, con i diretti interessanti che si stanno dimostrando ottimi professionisti senza mai lasciarsi andare ad una parola fuori posto riguardo questa particolare alternanza. La speranza è che, chiunque Ventura scelga di mandare in campo nelle prossime giornate, il rendimento della retroguardia nel suo complesso continui ad essere così elevato; e già domenica prossima il test sarà dei più severi, contro la Sampdoria che in questo mercato ha fatto incetta di attaccanti e che potrebbe schierare in campo un certo Samuel Eto’o.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy