Torino: e Parigini freme in attesa del ritorno alla base

Torino: e Parigini freme in attesa del ritorno alla base

Il rientro / Il talento granata, quest’anno in prestito al Perugia, sui social network: “Manca poco!”

6 commenti
Vittorio Parigini Italia U21

Il Torino sta programmando la prossima stagione, a partire dal nodo panchina che ovviamente tiene banco in queste giornata, ma l’attenzione non è focalizzata solamente in tale direzione ed il club granata si sta già muovendo anche in sede di mercato (L’idea MurielPossibile scambio Ajeti-PryimaIl Barcellona su Peres): tra le altre, assume importanza anche la questione legata al ritorno dei giovani talenti alla base dopo i rispettivi prestiti stagionali ormai in gran parte terminati.

Come tutte le altre società del massimo campionato infatti, nella prossima annata il Torino potrà allungare la lista della propria rosa a 25 giocatori a patto però che quattro di questi siano giovani cresciuti “in casa” ovvero nel proprio vivaio: uno dei talenti più cristallini del settore giovanile granata è senza dubbio l’attaccante Vittorio Parigini, che spera di ottenere la possibilità di restare all’ombra della Mole nella prossima stagione e freme all’idea del ritorno alla casa madre.

IMG_3703

“Torino manca poco” questo il messaggio twittato nella giornata di ieri dall’azzurrino, che dopo anni di prestito in Serie B (tra cui quest’ultimo ancora tra le fila del Perugia) nei quali ha messo in mostra tutto il proprio talento, comprensibilmente sogna la permanenza al Torino nella prossima stagione. Scenari ancora tutti da definire, ma nel frattempo Vittorio Parigini freme per il ritorno e spera in un futuro prossimo a tinte granata.

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marco Toro - 8 mesi fa

    Grande Vittorio, ti seguo da sempre. Per anni ho aspettato che arrivasse questo momento, ora dimostra il tuo valore.. Ragazzi questo per me è potenzialmente un fenomeno se avrà la giusta testa e determinazione raggiungerà traguardi inimmaginabili.. D’altronde non è da tutti segnare un goal decisivo a 19 anni al suo esordio in nazionale under 21 con a disposizione una ventina di minuti. Forza Parigini, FORZA TORO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TORERO - 8 mesi fa

      Sicuramente un buon giocatore che dobbiamo immediatamente fa ritornare alla base indipendentemente dal nuovo regolamento che entrera’ in vigore la prossima stagione…pero’ ragazzi calma con l’utilizzo di certi aggettivi…per intenderci per me un fenomeno e purtroppo e’ anche l’ultimo per adesso che il nostro vivaio abbia sfornato e’ stato Gigi Lentini e Parigini per quanto l’abbia visto giocare gia’ dalla categoria giovanissimi al Toro e l’abbia apprezzato non e’ proprio un talento di quel livello…cmq sono contento se rientrera’…finalmente!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pimpa - 8 mesi fa

    Non ci piove,però farei delle distinzioni.
    Aramu è scarso e lo ha abbondantemente dimostrato, Edera deve ancora comprensibilmente confrontarsi con il calcio che conta per mostrare cosa vale.
    Gomis Barreca e Parigini subito con noi e che giochino titolari se non ci saranno giocatori migliori; e con questi chiari di luna, ho l’idea che il livello medio della squadra,che non può che peggiorare,gli permetterà di giocare titolari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco Toro - 8 mesi fa

      Aramu è scarso??? non direi, uno che al suo secondo anno di serie B conquista subito il posto da titolare anche se nel Livorno non lo definirei scarso.. Purtroppo quest anno è stato fermato da un brutto infortunio ma quando è rientrato si è riconquistato per la seconda volta il posto da titolare e nel ultima partita è stato più che decisivo con 2 goal messi a segno e un assist per Vantaggiato. Ottimo trequartista o seconda punta piede sinistro strepitoso anzi azzardo a dire che nessuno dei giocatori della nostra prima squadra ha un piede come quello di Mattia.. Nei calci piazzati poi………. Un altro anno di B e poi sarà ora anche per lui di tornare alla base.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. andrimo - 8 mesi fa

        Su Aramu anche io ho qualche dubbio, ricordiamoci che il livello della B italiana è davvero basso e conquistarsi il posto in una squadra che lotta per la salvezza non dev’essere complicatissimo se hai un minimo di tecnica. Poi spero vivamente di sbagliarmi perchè più giovani buoni crescono meglio è per il nostro Toro!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. NeroWolfe - 8 mesi fa

    Vieni Ragazzo, vieni…e insieme a Barreca, Gomis, Edera, Aramu e tanti altri, torneremo ad essere IL TORO, QUELLO VERO…!!!!

    Vi aspettiamo a braccia aperte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy