Torino, è un Belotti formato Nazionale: inarrestabile. E che grinta Zappacosta

Torino, è un Belotti formato Nazionale: inarrestabile. E che grinta Zappacosta

Nazionali / I due granata protagonisti della vittoria italiana in Liechtenstein: il Gallo trascina gli azzurri, doppietta ed assist al bacio; esordio di carattere per l’esterno

4 commenti

Ieri sera la Nazionale Italiana ha affrontato il Liechtenstein nella sfida valevole per la quarta giornata del torneo di qualificazione ai prossimi campionati mondiali che si svolgeranno in Russia nel 2018. L’Italia arrivava all’impegno dopo aver vinto i precedenti match contro Israele e Macedonia e aver pareggiato in casa contro la Spagna. L’incontro è stato seguito con particolare attenzione dal Torino poichè, tra le fila azzurre, il CT Ventura ha schierato anche due granata: si tratta del centravanti Andrea Belotti, che in azzurro aveva esordito a settembre nell’amichevole contro la Francia per poi segnare la sua prima rete con la maglia della Nazionale nella sfida contro la Macedonia dello scorso ottobre ed ora sembra aver scalato le gerarchie conquistando un’altra maglia da titolare, e Davide Zappacosta. Per l’esterno si è trattato dell’esordio assoluto nella Nazionale maggiore: come già spiegato infatti su queste colonne, il laterale era stato precedentemente già inserito nella lista dei pre-convocati agli Europei di Francia con Conte ma alla fine non era stato convocato; ora complice la sua ottima prima parte di stagione, Ventura ha invece deciso di concedergli una chance.

BELOTTI – Prova di grande sostanza per il centravanti granata, protagonista assoluto anche ieri sera: giocatore che sta vivendo un ottimo momento di forma e che anche di azzurro vestito è risultato decisivo per le sorti dei compagni di squadra. Sua la rete che ha aperto le marcature, un sigillo da vero “bomber” d’area di rigore realizzato deviando in porta di puro istinto una sponda di Romagnoli; poi, l’assist al bacio per Ciro Immobile appena due minuti dopo per il raddoppio italiano; infine la rete dello 0-4 che è valsa la doppietta personale, ovviamente la prima con la maglia della Nazionale italiana. Sempre tenendo conto del valore dell’avversario di giornata, il Gallo si dimostra uno degli attaccanti più prolifici e nel miglior stato di forma attuale: in queste condizioni, l’attaccante del Torino è a tutti gli effetti un valore aggiunto non soltanto per i granata ma anche per la Nazionale, di cui ieri sera è stato vero e proprio trascinatore.

Liechtenstein v Italy - FIFA 2018 World Cup Qualifier

ZAPPACOSTA – Per quanto riguarda l’esterno difensivo, il granata è stato preferito a Matteo Darmian ed ha esordito nel migliore dei modi con la Nazionale maggiore dando assoluta continuità a quanto messo in mostra sinora in questa prima parte di stagione con la maglia del Torino. Anche contro il Liechtenstein, una vera e propria spina nel fianco per la difesa avversaria, grazie ai duetti sulla fascia riusciti alla perfezione con Antonio Candreva: solidità difensiva ma non soltanto, il laterale ha infatti dimostrato carattere e caparbietà cercando e trovando in più occasioni l’incursione offensiva ed andando anche al tiro con la speranza di bagnare l’esordio con la rete personale. Anche in questo caso, una prova di livello per la pedina del Torino il cui obiettivo – come ribadito da Zappacosta stesso a fine partita – resta quello di crescere ulteriormente con la maglia granata per confermarsi anche in Nazionale.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Placebo75 - 3 settimane fa

    Sul Gallo ogni altro giudizio è superfluo… sempre immenso. Ottima prova di Zappa, il futuro è suo, serve solo un pelo di attenzion in più in difesa. Annotazione personale, senza voler riaprire antiche ferite, ma non mi stancherò mai di sostenere che il secondo miglior attaccante italiano (Ciro) si integra alla perfezione col Gallo e si poteva davvero avere, al minimo sforzo, la miglior coppia gol d’Italia per n anni. Amen

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. VG - 3 settimane fa

      Vederli insieme fa venire la nostalgia di Ciro, ma voglio mettere da parte il recente passato e concentrarmi su cosa abbiamo: questo sì che è da blindare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FVCG'59 - 3 settimane fa

    Pur considerando il valore modesto dell’avversario, è importante che il Gallo abbia fatto due belle reti e un assist: gli danno ulteriore consapevolezza e carica, per continuare a fare bene (ora la maglia da titolare in nazionale non gliela tolgono di certo Zaza o Eder…).
    Molto bene per personalità e impegno anche Zappacosta: al debutto e preferito a Darmian! (un segno del destino?).
    Se migliora in copertura e nell’esecuzione di alcuni cross, il Toro ha a disposizione i due migliori terzini (destro e sinistro) d’Italia!
    Belotti, Barreca, Baselli, Benassi, Zappacosta: 4BZ, abbiamo ben 5/11 di Toro e Nazionale a nostra disposizione! Da quanti anni non succedeva? Cairo ha in mano un tesoro che, se saprà valorizzare anche a favore del Toro (tenendoli ben stretti) ci daranno la possibilità di tornare a sognare e godere come non succedeva da ormai troppo tempo…
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. The Mtrxx - 3 settimane fa

    Tanto toro in questa nazionale e nella under-21, dagli ex ai presenti (barreca ha fatto benissimo contro l’inghilterra).
    Segno di un Toro diverso, al passo coi tempi e che puo’, deve fare bene anche in campionato, coppa italia e perche’ no magari l’anno prossimo in europa.
    4-0 contro il Liech. e’ un risultato stretto in ogni caso, Ventura anche con 4 attaccanti non e’ mai cattivo come Miha

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy