Torino, ecco il Napoli: i partenopei in piena lotta per il secondo posto

Torino, ecco il Napoli: i partenopei in piena lotta per il secondo posto

Verso il match / I granata vogliono gettare le basi per il futuro: la partita contro la squadra di Sarri l’ennesima prova di maturità per una squadra in netta crescita

1 Commento

Messe ormai alle spalle le scorie lasciate dal derby della Mole, i granata scenderanno in campo domenica prossima alle ore 15.00 nel match valevole per la 36° giornata di Serie A. Ad affrontarsi sul campo dell’Olimpico Grande Torino saranno Torino e Napoli: compagini con motivazioni diverse ma ugualmente importanti. I partenopei sono infatti in piena corsa per il secondo posto e non possono permettersi passi falsi in quanto i diretti concorrenti della Roma ospiteranno la capolista Juventus tra le proprie mura amiche. Quella di domenica potrebbe dunque essere una partita decisiva per le sorti della squadra di Sarri che metterebbe le mani sulla potenziale qualificazione diretta ai prossimi gironi di Champions League. D’altro canto però il Torino sembra rinvigorito ed arriva da una serie positiva di sette risultati utili consecutivi. Inoltre i granata sono sempre un avversario ostico tra le mura amiche e non faranno certo da vittima sacrificale.

Ma non si tratta solo di una questione di differenti obbiettivi di classifica. La sfida contro il Napoli infatti è una vera e propria “prova di maturità” per i granata. Un esame che riguarda tutta la squadra e anche la società: un test per mettere i paletti con cui chiudere in bellezza questa stagione e da cui ripartire per la prossima. In più, c’è anche la voglia di rivincita. Sì, perché al Toro ancora non è andata giù la sconfitta subita al San Paolo nel dicembre scorso quando un Mertens in versione supereroe schiantò i granata con una tripletta. Il risultato finale fu 5-3 per gli azzurri e arrivò in un momento complicato per la compagine di Mihajlovic, in piena crisi d’identità. Domenica inoltre, il tecnico serbo dovrà far fronte ad alcune assenze pesanti: la squalifica di Acquah e il problemino al polpaccio patito da Baselli contro la Juventus potrebbero rivoluzionare il centrocampo del Toro con Obi e Benassi pronti a dare il loro contributo. Lo stesso Miha inoltre, dovrà probabilmente scontare la squalifica rimediata proprio in occasione del derby che potrebbe fargli finire anzitempo la stagione. Al suo posto siederà Attilio Lombardo ma cambierà poco o nulla: l’obbiettivo del Toro sarà infatti quello di continuare a stupire e provare a strappare una vittoria a una delle squadre più competitive del torneo.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. prawn - 3 settimane fa

    Un altro pareggio, poi due vittorie, almeno facciamo questo benedetto record di punti…
    Ma non dimenticate che la Lazio andrà in Europa con 70..
    Cifre assurde quest’anno in un campionato dalle difese cola brodo e spaccato in due

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy