Torino, ecco le possibili scelte di Valverde

Torino, ecco le possibili scelte di Valverde

Europa League / Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio. Questo è quello che trapela nel quartier granata in vista del big match di domani contro gli spagnoli delle’Athletic Bilbao

La squadra allenata da Valverde non sta attraversando un ottimo momento di forma visto che in campionato occupa un anonimo tredicesimo posto e in Liga è reduce da ben due pareggi di fila con Espanyol e Granada, a differenza dei granata, che vantano un filotto di ben dieci risultati utili consecutivi in campionato. Il tecnico basco non potrà contare certo su grandi nomi, ma proporrà una formazione di tutto rispetto, per cercar di uscire indenne dall’Olimpico.

TATTICA – Valverde si affiderà come suo solito al 4-2-3-1, modulo con il quale nella passata stagione ha ben figurato, riuscendo a trascinare i biancorossi in Champions League. In porta l’onnipresente Oscar Iraizoz potrà contare sulla copertura del duo Laporte-Etxeita, mentre sulle corsie laterali probabili Iraola e Autertenetxe. In mezzo al campo, a far da scudo alla difesa ci sarà benat, affiancato da San Josè, o in alternativa Mikel Riko. Dietro alla punta Williams, in ballottaggio con Kike Sola, troverà spazio il terzetto composto da De Marcos, Muniain e Ibai. Tutto ciò ovviamente in chiave ipotetica visto che gli spagnoli si presentano a Torino complici le assenze dei vari Iturraspe e Aduriz.

CARATTERISTICHE – Pressing asfissiante, condito da un ritmo di gioco molto alto, questo il vero punto di forza biancorosso, ma domani non potranno far affidamento sul fattore casa, quel San Mamès che finora li ha trascinati a epiche vittorie. Sui calci piazzati occhio alla precisione di Benat, mentre in attacco risulta una squadra che fatica non poco a trovare la via del gol. Il tallone d’Achille di questa squadra è rappresentato dal fatto che quando va in svantaggio fa fatica a rimontare; dunque fragilità mentale, ma se in Liga i baschi stentano a decollare, in Europa è tutta un’altra storia. Contro il Toro una squadra senza stelle, ma guai a sottovalutare l’avversario, l’insidia è sempre dietro l’angolo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy