Torino-Empoli, i granata si trovano di fronte una difesa che sa anche segnare

Torino-Empoli, i granata si trovano di fronte una difesa che sa anche segnare

L’analisi / Nella partita di ieri le due marcature sono arrivati dai centrali del reparto arretrato che hanno condotto un ottimo match anche in fase di copertura

di Marco De Rito, @marcoderito

Domenica alle 15 nella cornice dello stadio “Grande Torino”, scenderanno in campo Empoli e Torino per la quarta giornata del campionato di Serie A. Le due compagini arrivano da due situazioni differenti: l’Empoli ha vinto ieri contro il Crotone mentre Bovo e compagni sono usciti sconfitti dalla trasferta di Bergamo. L’unica cosa, che al momento, accomuna le due formazioni è il bottino in classifica: entrambe hanno conquistato tre punti. Sarà sicuramente una partita avvincente e per iniziare ad assaggiare l’atmosfera della partita analizziamo la difesa della squadra di  Martusciello.

I toscani, dopo non aver inanellato neanche un punto nelle prime due gare, si sono risollevati nella serata di lunedì proprio grazie ai difensori. Contro i calabresi è finita due a uno: Bellusci e Costa sono stati i due marcatori della gara. I due giocatori sono i difensori centrali dello scacchiere di Martusciello e proprio da loro sono arrivati i primi due gol stagionali. Da segnalare poi che il tecnico empolese è solito richiedere che tutte le azioni partano dal reparto arretrato, che rappresenta quindi la prima fonte del gioco azzurro. Contro il Crotone, i due centrali sono stati monumentali ma anche i terzini non sono stati da meno.  Zambelli a destra e Pasqual a sinistra hanno fatto le due fasi di gioco in maniera impeccabile. L’ex Fiorentina, fra l’altro, ha servito due assist nella stessa partita ed è la prima volta che gli capita in carriera.

Nel match contro il Crotone la difesa si è dimostrata quindi di grande qualità, diventando un muro invalicabile per gli attaccanti avversari. L’unica disattenzione è arrivata sulla rete di Sampirisi al pt 45’+2′ che ha denotato un calo di concentrazione che poteva essere determinante ai fini del risultato. Quello di Sampirisi è il quarto gol subito dai toscani  che, precedentemente, avevano perso 0-1 contro la Sampdoria e 2-0 contro l’Udinese. Nell’esordio di campionato la rete è arrivata grazie ad una grande rete di Muriel, da segnalare una brutta gara di Cosic e Laurini. Nella partita successiva, la seconda giornata contro l’Udinese, quest’ultimo ha confermato la brutta prestazione precedente mentre al posto di Cosic è stato inserito Bellusci che però non aveva brillato, giocando una gara troppo nervosa e commettendo interventi in ritardo.

Nella partita di ieri, Martusciello sembra aver trovata la quadra giusta, con la difesa a quattro composta da Zambelli, Bellusci, Costa e Pasqual. Una prestazione ottima per i quattro che, probabilmente, verrano confermati anche domenica contro il club piemontese che dovrà ancora fare a  meno dei due gioielli del reparto offensivo: Ljajic e Belotti. I granata presentano comunque delle ottime riserve e il muro azzurro sarà chiamato ad un’altra ottima prestazione per neutralizzare un attacco avversario il cui potenziale, sulla carta, è maggiore di quello del Crotone…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy