Torino – Empoli: Sarri nuovamente indigesto per Ventura

Torino – Empoli: Sarri nuovamente indigesto per Ventura

Torino – Empoli 0-1, il duello tra gli allenatori / Nel primo tempo l’Empoli legittima il vantaggio con due legni. Granata irretiti dal pressing alto empolese

 

Come già nella partita di andata, Sarri vince il duello con Ventura e l’Empoli irretisce il Torino, impedendogli di sviluppare il gioco con tranquillità e concedendo poche occasione da gol ai granata. Il risultato è stato deciso da un errore di un singolo, vero, ma nel primo tempo l’Empoli ha legittimato il vantaggio facendosi vedere a più riprese dalle parti di Padelli. Colpendo un palo, una traversa, e costringendo il portiere granata a due interventi – uno su Zielinski, l’altro su Saponara.

Nel primo tempo, l’Empoli ha colpito per l’organizzazione tattica. Squadra tutta in 30 metri, distanze tra i reparti molto corte, baricentro piuttosto alto e marcature preventive molto efficaci. Notevoli i puntuali raddoppi su Quagliarella, centro del gioco offensivo granata, mentre Darmian è stato continuamente marcato a vista da Mario Rui, ottimo sulla corsia di sinistra, coadiuvato da Zielinski.

In fase offensiva, Saponara ha poi fatto impazzire il Toro nel primo tempo. Bravissimo a trovare la posizione giusta, il trequartista empolese ha fatto il bello e il cattivo tempo tra le linee grazie alla sua velocità e alla sua tecnica. Altretranto non è riuscito a fare El Kaddouri, schierato (ed era la novità tattica principale di Ventura) nella stessa posizione. Il marocchino, incappato in una giornata non così ispirata, è stato sempre guardato a vista da Valdifiori, il primo a dargli fastidio quando entrava in possesso palla.

Nella ripresa, il Toro ha alzato nettamente il baricentro, non riuscendo però a creare più di due-tre occasioni in area empolese. A favorire i toscani, ovviamente, una condizione fisica di gran lunga più brillante. Sempre primi ad arrivare sulla palla, era a tratti evidente la differenza dell’andatura di velocità: il pressing costante quando la palla era in possesso dei granata è stato molto efficace e se vogliamo ha anche causato l’errore di Padelli.

Sarri è quindi uno dei pochi tecnici italiani a poter dire quest’anno di aver trovato le contromosse giuste per fermare la manovra del Torino di Ventura. Favorito senza dubbio dalla stanchezza dei granata (14 partite in più di Europa League si fanno sentire), il tecnico empolese ha comunque visto applicato dai suoi giocatori il minuzioso piano che aveva preparato, portando a casa una vittoria che si può definire meritata, così come la salvezza anticipata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy