Torino-Empoli: tre motivi per essere ottimisti e tre aspetti da non sottovalutare

Torino-Empoli: tre motivi per essere ottimisti e tre aspetti da non sottovalutare

I granata si affacciano all’inedito match di Santo Stefano contro l’Empoli con una buona forma fisica e psicologica

di Redazione Toro News

OTTIMISMO

LAPR0720-kMDH--896x504@Gazzetta-Web

Smaltito il pranzo di Natale, il Torino torna in campo nell’inedito match di Santo Stefano, e la sfida è di quelle da non sbagliare: dopo il pari amaro contro il Sassuolo, al Grande Torino arriva l’Empoli, una delle rivelazioni del campionato in quanto a qualità del gioco offerto. Una partita sulla carta più che alla portata dei granata, ma che può nascondere più di un pericolo. Ecco, dunque, i tre motivi per cui essere ottimisti in vista di Torino-Empoli, contrapposti alle tre “insidie” che i granata potrebbero trovare contro i toscani.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13973712 - 3 settimane fa

    secondo me c’è una bella differenza nella squadra se in campo c’è- o non c’è – Iago Falque……altro che crescita di Zaza, giocatore di cui avremmo potuto tranquillamente fare a meno, non solo per il suo passato arrogante nei confronti del Toro (per chi si ricorda un derby in cui fece falli a raffica su Glik e addirittura un calcio in testa a Padelli senza neanche essere ammonito) ma proprio per il suo apporto tecnico decisamente scarso

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy