Torino, Farnerud alla ricerca della condizione migliore

Torino, Farnerud alla ricerca della condizione migliore

Focus on/ Lo svedese cerca continuità anche in vista dell’Europa League

Commenta per primo!

Fuori ad inizio stagione per via della rottura del legamento crociato, Alexander Farnerud ha ritrovato a partire da inizio dicembre la sua maglia da titolare. Adesso però deve difenderla, dopo alcune prove scintillanti e altre meno.

LA LISTA UEFA – Dopo aver dovuto guardare i suoi compagni dalla tribuna per tutta la prima parte della stagione il centrocampista svedese è tornato e negli ultimi mesi è riuscito a trovare spesso la via del campo in campionato, complice anche le difficoltà iniziali di El Kaddouri: nelle ultime nove partite di in Serie A il trent’enne di Helsingborg è partito come titolare in otto occasioni, partecipando da protagonista alla striscia di risultati positivi che ha permesso al Toro di risalire la classifica. Il principale attestato di stima gli è però arrivato con l’inserimento in lista Uefa, da cui per via del suo infortunio era stato escluso ad inizio stagione. La necessità di avere un altro centrocampista in rosa lo ha fatto preferire all’ottimo Bruno Peres, e adesso starà a lui dimostrare che questa fiducia è ben riposta.

LEGGERO CALO DI RENDIMENTO – Dopo la grande prova di Cesena in cui è stato tra i protagonisti principali della vittoria con due assist lo svedese ha però manifestato un leggero calo di rendimento e nelle due partite più combattute, contro Inter e Verona, è stato sostituito prima della metà del secondo tempo. Al suo posto è sempre entrato Omar El Kaddouri, in una sorta di staffetta tra i due. Contro il Verona però proprio El Kaddouri è riuscito a chiudere la partita, segnando in contropiede il gol del 3-1 e facendo rivedere a tratti le ottime cose mostrate lo scorso campionato e che non era invece riuscito a ripetere all’inizio di questa annata.

LOTTA PER UN POSTO DA TITOLARE? – Proprio la crescita manifestata nelle ultime partite dal belga-marocchino potrebbe tornare a mettere in dubbio il posto da titolare fisso che Farnerud si è prima conquistato e poi è riuscito fin ad ora a conservare. La speranza è che, se si creerà questa sorta di competizione interna, possa giovare al Torino e ad entrambi i giocatori permettendo alla squadra di avere più opzioni di cui disporre proprio nel momento cruciale della stagione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy