Torino, Nkoulou si salva dalla mediocrità: l’unico in grado di strappare applausi

Torino, Nkoulou si salva dalla mediocrità: l’unico in grado di strappare applausi

Focus On / Il pubblico sul piede di guerra riserva applausi solo al difensore camerunese. Che però è rimasto fuori dalla sua Nazionale

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Una partita, un’altra sconfitta, la quarta consecutiva. Riuscire a trovare delle note positive in un contesto simile è davvero difficile, visti anche i due gol segnati nelle ultime quattro gare, ma se si compie uno sforzo si può anche trovare una prestazione positiva, o certamente meno negativa di altre. È quella di Nicolas Nkoulou, difensore del Toro, che ormai è solito trovarsi ad essere uno dei migliori in campo, anche quando il match è disastroso per molti, se non per tutti i compagni. E sì, pure contro la Fiorentina il Leone Indomabile è stato tra i pochi a salvare la faccia, non sbavando in nessuna situazione, e permettendosi anche di usare la sua forte personalità per mandare un messaggio alla squadra che, però, non è stato recepito al meglio.

FBL-ITA-SERIEA-TORINO-ROMA

CHIUSURE E GIOCATE – Una buona prestazione quella di Nkoulou, che sul primo gol non ne può davvero niente: si era allargato per dettare il passaggio, ma Veretout scippa il pallone ad un imbarazzante Acquah, si invola verso la porta e buca Sirigu. In occasione della seconda rete, ha ancora meno responsabilità, essendo responsabilità di Ansaldi quella di aver causato il rigore che ha tolto la possibilità al Torino di tornare a punti. Le chiusure di Nkoulou sono state precise e puntuali, e il ragazzo si è anche prodotto in uscite da applausi, gli unici che il pubblico del Grande Torino – pur sul piede di guerra – abbia prodotto nel corso di tutta la partita. Ma non è l’unico episodio: il difensore è stato anche tra i più pericolosi in zona d’attacco, svettando da calcio d’angolo e rischiando anche di segnare. Suo l’unico tiro in porta in un primo tempo orribile, di testa su calcio d’angolo.

Scatto di Chiara Brunero
Scatto di Chiara Brunero

RIPARTIRE – Il Toro non può che ripartire da Nkoulou, un difensore totale, per riuscire a riprendersi e mettersi alle spalle un periodo che definire negativo appare alquanto riduttivo. Serve la personalità di giocatori come l’ex Lione per poter pensare di tornare a fare punti, e terminare in modo onorevole la stagione. Una colonna del presente, ma anche del futuro: è infatti pronto da tempo il riscatto di 3.5 milioni che, una volta versato nelle casse del Lione, permetterà di considerare il centrale del Camerun un giocatore a tutti gli effetti del Torino. Nkoulou, intanto, non è stato convocato dal Camerun per l’amichevole in Kuwait di domenica prossima: una scelta dello stesso difensore, che da un po’ ha comunicato alla propria federazione di voler concentrarsi, al momento, solo sulla sua carriera di giocatore di club. Il Torino, sicuramente, non si dispera: uno dei pochi giocatori che costituiscono una certezza evita così un viaggio intercontinentale e ha modo di staccare la spina per qualche giorno guadagnandosi un (per lui) meritato riposo.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13653020 - 2 mesi fa

    gli unici a…..partire…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marino - 2 mesi fa

    Pensavo fosse bollito quando è arrivato, invece oltre che buono è anche un professionista serio. Attento, responsabile e senza sparare qazzate. Credo farà le valigie per garantire al banfer le solite plusvalenze

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simone - 2 mesi fa

    Insieme al Gallo, Iago e Moretti gli unici da cui ripartire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. valex - 2 mesi fa

      Con tutto il rispetto per Moretti, non possiamo dimenticare che ha 37 anni e forse questa sarà la sua ultima stagione. Mi piacerebbe però vederlo come dirigente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Wallandbauf - 2 mesi fa

      Aggiungo Sirigu naturalmente, è i giovani edera e Barreca.
      Moretti deve rimanere in società

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. torinodasognare - 2 mesi fa

    Cosa c’entrano questi commenti con l’articolo…boh.
    Io sono stracontento di vedergli addosso il colore granata. Potrebbe essere il nostro capitano il prossimo anno. Uno che parla poco ma quando lo fa non dice banalità. E poi è l’esempio che la tifoseria non vuole altro che gente seria e motivata. Forse a Nicolas è piaciuto il silenzio della curva? Non credo. Ma avrà capito e si è dato da fare, come sempre del resto. Non si possono sopportare i giocatori che si deprimono quando tutto gira storto. Non sono i tifosi a deprimere l’ambiente. Il Toro doveva nascere in Inghilterra e non in questo paese polemico e ottuso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. dukow79 - 2 mesi fa

    Unica plusvalenza per Urbano…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 2 mesi fa

      Siete delle merde (TN) Non mi fate manco piu’ postare, dopo la dirigenza di merda e la squadra di merda ora siamo al sito di merda (pagato dal dirirgente di merda).

      posso solo rispondere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marino - 2 mesi fa

        Mi tocca darti ragione

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. silviot64 - 2 mesi fa

    Dove sono finiti i 10 punti in più che avrebbe dovuto garantire il Filadelfia. Quante stupidaggini, quante illusioni del grande imbonitore, slogan che quasi la totalità dei tifosi bevono senza batter ciglio per poi risvegliarsi bruscamente. Specchietti per le allodole sbandierati come soluzioni quando in realtà il fine è l’essere l’udinese del presente. Fare plusvalenza e ripartire daccapo con campionati di mezza classifica. Dove è finito colui che su questo forum mi mandó a quel paese quando dopo due giornate dissi che per ben che andasse saremo arrivati al decimo posto. È forse uno di quelli che ora contesta ? Che delusione, società, calciatori e tifosi. Come qualcuno ha scritto l’ultimo Toro è stato quello di Pasquale Bruno, Policano,
    Scifo & C. Dopo di loro solo un lungo silenzio. Cairo hai fallito, non per i tuoi guadagni, ma per il tuo affarismo senza cuore, il cuore granata. Lascia il comando. Se nessuno arriverà pazienza eviteremo almeno di essere presi per i fondelli ad ogni estate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy