Torino-Fiorentina 2-1: la mediana granata non delude contro avversari di qualità

Torino-Fiorentina 2-1: la mediana granata non delude contro avversari di qualità

Analisi / La linea centrale di Mihajlovic capace di bloccare l’avanzata Viola a suon di fisico e geometrie

2 commenti

Il Torino di Mihajlovic è reduce di un’importante vittoria contro la Fiorentina di Paulo Sousa allo Stadio Grande Torino per 2-1. Tre punti importantissimi che proiettano i granata in una posizione interessante di classifica. Una squadra che ha concesso poco o nulla alla Fiorentina, sfruttando molto le occasioni di ripartenza e giocando un calcio molto offensivo, con un tridente offensivo tra i migliori della penisola, guidato da un Gallo in una forma strabiliante e da un Iago Falque nelle vesti da goleador.

Dopo aver analizzato la difesa che ha concesso qualcosa solo in un’occasione, venendo punita dalla rete di Babacar, tocca al reparto centrale che è stato promosso all’unanimità, dimostrando di poter competere anche con le mediane delle “grandi”. Uno splendido Benassi, autore della rete del 2-0, è stato fondamentale per il gioco di Sinisa Mihajlovic, il quale è molto esigente sia in fase offensiva, ma soprattutto in quella difensiva. Sott’occhio anche Acquah, fondamentale in quest’ultima partita contro la Fiorentina. Il ghanese, a suon di duri interventi e forza fisica, ha completamente annullato le ripartenze dei Viola, dimostrando una grande solidità e bloccando di fatto la fantasia del regista spagnolo Borja Valero, neutralizzandolo e rendendolo innocuo.

Bene anche Valdifiori, il quale ha dovuto fare degli straordinari dal punto di vista difensivo, preferendo la forza alla classe e all’eleganza.  L’ex Empoli, infatti, nel corso del match, è stato impegnato spesso nell’aiutare i compagni di reparto a recuperare dei palloni preziosi, per poi, gettarli nella mischia con le sue ottime geometrie.  Forza bruta e classe, queste le qualità della mediana granata, capace di bloccare un’armata fantasiosa quanto camaleontica come quella di Paulo Sousa, che a metacampo contava su elementi importanti come Carlos Sanchez, Milan Badelj e Borja Valero. Una sfida che alla fine ha visto i granata uscire vincitori.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. sysma_558 - 2 mesi fa

    La mediana continuerà a reggere solo se il trio d’attacco continuerà a macinare km su km per il lavoro di copertura e ripiegamento, se dovessero smettere purtroppo rivedremo prestazioni tipo empoli/atalanta.
    Per questo motivo in questo momento preferisco il fisico dell’acerbo Boye a Lialjic che a mio avviso non è portato a fare tutti quei km.
    Cmq prima di roma/fiorentina non pensavo proprio che avremmo retto il 4-3-3 invece……complimenti ai giocatori che hanno fatto un bel lavoro.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Fava - 2 mesi fa

      Prima o poi farai anche i complimenti al Mister, ne sono sicuro!
      FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy