Torino, di nuovo Gavillucci: l’arbitro del giallo-VAR contro il Verona

Torino, di nuovo Gavillucci: l’arbitro del giallo-VAR contro il Verona

Precedenti arbitrali / Il direttore di gara di Latina era già stato designato per Torino-Crotone, prima che il match venisse rinviato

di Redazione Toro News

Sarà Claudio Gavillucci della sezione AIA di Latina a dirigere il match in programma domenica pomeriggio tra Torino e Fiorentina. Non un fischietto particolarmente fortunato per la squadra di Walter Mazzarri. Sotto la direzione dell’arbitro laziale infatti il Torino ha collezionato in  tre precedenti (tutti casalinghi), soltanto pareggi. E pensare che gli avversari erano tutti piuttosto abbordabili: Verona, Carpi e Udinese.

RINVIO – Il primo precedente, in ordine cronologico, risale al 20 dicembre 2015: in quel frangente i granata non riuscirono ad andare oltre lo 0-1 contro l’Udinese, con Ventura e i suoi che furono contestati a fine gara per la prestazione a dir poco sotto tono. Durante il corso dello stesso campionato poi, il 21 febbraio 2016, il Toro si vide nuovamente stoppare in casa, questa volta ad opera del Carpi. Una squadra tutt’altro che irresistibile quella allenata da Castori, ma che riuscì a ottenere uno storico 0-0 in casa del Torino. Anche a causa del rigore fallito da Maxi Lopez al 78′. Gavillucci inoltre era già stato designato un’altra volta quest’anno per un match casalingo del Torino. Parliamo di Torino-Crotone, match poi rinviato a causa della morte di Astori.
LE CRITICHE – L’ultima gara del Torino arbitrata da Gavilluci risale all’inizio del campionato in auge: era il 1 ottobre 2017 quando al Grande Torino arrivò il Verona. In vantaggio di due reti, i granata, rimasti una decina di minuti in inferiorità numerica a causa di un infortunio rimediato da Belotti, subirono la clamorosa rimonta scaligera ed il conseguente pareggio nei minuti finali. Una partita da dimenticare per il direttore di gara, che nella prima frazione non assegnò un calcio di rigore netto per fallo di Fares su Belotti e che nel secondo tempo commise una serie di errori compromettenti per il risultato finale. È l’87’ quando Gavillucci, dopo una lunga consultazione con il collega alla postazione Var, decide di convalidare il gol del 2-1 firmato da Kean in netta posizione di offside.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy