Torino-Fiorentina, ecco gli incroci di mercato: da Eraldo Pecci ad Alessio Cerci

Torino-Fiorentina, ecco gli incroci di mercato: da Eraldo Pecci ad Alessio Cerci

Le trattative / Le due società sono state spesso protagoniste di scambi: ad inaugurare il rapporto, fu Romeo Menti

I PRIMI INCROCI

Eraldo Pecci ai tempi del Torino (foto ecorisveglio)
Eraldo Pecci ai tempi del Torino (foto ecorisveglio)

Uno dei primi incroci di mercato tra le due società è stato quello di Romeo Menti, attaccante nato a Vicenza, le cui fortune calcistiche però sono anche dipese dai colori granata con i quali collezionò ben 131 presenze e 54 reti. Prima di approdare a Torino però, Menti ha vestito anche la casacca dei Viola. Nella Fiorentina, diede il via alla sua gloriosa carriera: infatti, nella prima esperienza a Firenze, ha messo in bacheca 75 presenze e 44 gol, bottino che lo mise sotto i riflettori e che gli permise di essere acquistato dalla dirigenza del Toro nel 1941, per poi essere mandato in prestito qualche stagione dopo in giro per la penisola. Destino che lo ha voluto un’altra volta in Toscana, per poi ritornare a Torino e prendere parte alla Tragedia di Superga. Altro incrocio fu quello di Eraldo Pecci,  giocatore che con i granata ha vinto lo scudetto del 1976. Dopo aver vinto quello storico trofeo in Piemonte, è approdato alla Fiorentina nel 1981, restando fino al 1985 quando poi è passato al Napoli. Stessa sorte anche per Ciccio Graziani il quale, dopo aver trovato fortuna in granata, ha lasciato il Torino per sbarcare a Firenze, dove giocherà per altre due stagioni, siglando soltanto 14 reti. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy