Torino-Fiorentina, il primo passo per una Coppa Italia da protagonisti

Torino-Fiorentina, il primo passo per una Coppa Italia da protagonisti

Verso il match / I granata giocheranno gli ottavi di finale in casa e sarà una grande occasione per avanzare nella competizione

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Nella storia recente del Torino, la Coppa Italia non è stata terra di grandi conquiste. Tanto è vero che il miglior risultato granata degli ultimi anni sono i quarti di finale – persi allo Juventus Stadium – raggiunti nella scorsa stagione ai danni della Roma. Per la prima volta in questa stagione, per decretare la squadra in casa non si è utilizzata la graduatoria dello scorso campionato ma il sorteggio e dopo la sconfitta contro la Lazio del 2015, i granata torneranno a giocare tra le mura amiche. L’obiettivo è quello di avanzare il più possibile nella competizione contro una squadra di pari livello, che il Toro ha già dimostrato di poter battere.

PASS PER L’EUROPA – Vincere la Coppa non è per nulla semplice ma in via teorica è una delle strade per l’Europa League. Anche per questo motivo le due squadre si daranno battaglia e giocheranno una partita vera. Se i granata dovessero passare il turno incontrerebbero la vincente tra Roma e Virtus Entella, un’avversaria quindi difficile ma comunque non proibitiva, come dimostra la vittoria negli ottavi dello scorso anno. I tecnici quindi dovrebbero utilizzare l’artiglieria pesante, a parte qualche cambio.

MOTIVAZIONI – I granata troveranno di fronte a loro il proprio ex capitano Marco Benassi, capace di realizzare 2 goal e 1 assist nei tre precedenti da avversario. In campionato, contro i viola, il Toro ha pareggiato giocando meglio e costruendo di più. La Fiorentina, dal canto suo, ha raccolto un solo punto in meno dei granata ed è una delle candidate alla lotta europea: sarà anche un’occasione per le due squadre di valutare i progressi ottenuti in questa parte di stagione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy