Torino-Fiorentina, la moviola: giusta la decisione sul contrasto Avelar-Kalinic

Torino-Fiorentina, la moviola: giusta la decisione sul contrasto Avelar-Kalinic

Torino-Fiorentina / Buona la conduzione di Tagliavento, che ritratta la decisione sul presunto rigore inizialmente fischiato in favore dei viola

1 Commento

Torino-Fiorentina è stata una partita che non ha vissuto momenti particolarmente negativi dal punto di vista delle decisioni arbitrali. Tagliavento, infatti, ha diretto la gara in maniera positiva, ritrattando – grazie all’aiuto degli addizionali – qualche decisione in partenza sbagliata, ma andiamo con ordine.

Al 15′ del primo tempo, con la Fiorentina avanti di un gol, Tagliavento fischia un rigore a favore dei viola per un presunto fallo in area di rigore di Avelar nei confronti di Kalinic. Il contrasto, però, è regolare, e non sfugge all’addizionale di porta, che corregge la decisione dell’arbitro, il quale ammette l’errore e comanda la rimessa per Padelli annullando la direttiva presa qualche istante prima.

All’8 della ripresa, poi, episodio dubbio in area viola: Roncaglia spinge vigorosamente Peres che si avviava sulla linea di fondo, per l’arbitro non è fallo. Qualche dubbio resta, anche se il contrasto può essere valutato come un spalla-contro-spalla.

Al 12′, poi, sempre Bruno Peres inventa un lancio per Martinez: il venezuelano scatta sul filo del fuorigioco ma il guardalinee segnala l’offside. Il calciatore era in linea con i difensori viola, ma la chiamata era davvero complessa.

 

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Yuri - 2 anni fa

    Torno a ripetere che in questo frangente Padelli è stato un grande!. Ha pietrificato letteralmente Tagliavento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy