Fiorentina-Torino, scontro tra titani per le due difese più prolifiche della Serie A

Fiorentina-Torino, scontro tra titani per le due difese più prolifiche della Serie A

Verso Fiorentina-Torino/ Oltre ad essere la terza e la quarta miglior difesa del campionato, i reparti avanzati viola e granata sono anche quelli che più di tutti contribuiscono alla fase realizzativa

 

Domani sera al Franchi il Toro cercherà di entrare nella storia sfatando (ancora una volta) dei tabù che da troppo tempo lo accompagnano. In terra toscana i tre punti mancano da tempi assai remoti (stagione 1976-1977), con i granata che devono cercare di mettere in cassaforte la vittoria che in mezzo tra i match di Europa League si è sempre rivelata una cosa complicata. Per far questo, ci sarà certamente bisogno di un attacco in forma, ma non solo: anche la difesa dovrà dare il suo contributo in avanti, a prova del fatto che i granata sono la seconda squadra per numero di realizzazioni della sua retroguardia, dietro proprio alla Fiorentina. Per il reparto arretrato sarà dunque uno scontro tra titani.

DIFENSORI BOMBER – Come anticipato, i Viola guidano questa speciale classifica dal momento che hanno messo a segno 11 gol (dei 35 totali) grazie alla giocata di qualche difensore, il più delle volte Rodriguez (4 reti), seguito a ruota da Pasqual, Savic, Basanta (2) e Tomovic (1 gol). Dal canto suo, il Toro ha messo a segno nove reti. Di queste, ben cinque sono avvenute ad opera del capitano Kamil Glik, seguito da Bruno Peres (2), Darmian e Moretti (1). Nove gol dalla difesa su ventisei realizzazioni totali: niente male.

SFIDA TRA TITANI D’AREA – Si preannuncia quindi una sfida nella sfida davvero esaltante, con Glik e Rodriguez sugli scudi pronti a guidare anche i compagni di reparto ogni volta che ci sarà un calcio d’angolo o una punizione da posizione favorevole. I due difensori hanno ormai accumulato una grande dose d’esperienza tanto da saper leggere in anticipo la traiettoria dei palloni e farsi trovare nel posto giusto al momento giusto. Leader dentro e fuori dal campo, la loro capacità realizzativa, oltre che fare le fortune di tutti i fanta-allenatori, permette spesso di risolvere situazioni piuttosto imbrigliate.

Insomma, tenetevi forte: la partita di domenica è tutt’altro che scontata e potrebbe dare vita ad un battaglia davvero esaltante. Sarà un’ulteriore prova di maturità: a Firenze per insidiare il primato della difesa viola. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy