Torino, Gazzi voto 5.5: sfortunato ma sottotono rispetto ai suoi standard

Torino, Gazzi voto 5.5: sfortunato ma sottotono rispetto ai suoi standard

Il Pagellone di TN / Il numero 14 ha raccolto appena 5 presenze in campionato, di cui 2 dalla panchina

1 Commento

30 presenze totali in campionato, punto fermo della squadra di Ventura anche in Europa League con 9 gettoni dal 1’: questo il biglietto da visita 2014/15 di Alessandro Gazzi, che non ha sinora seguito il fortunato trend dello scorso anno, quando la sua presenza in campo era giudicata – a ragione – imprescindibile, indipendentemente dalla caratura dell’avversario o dall’importanza della partita. Il rosso mediano, infatti è sceso in campo appena 5 volte in questa Serie A (2 dalla panchina), ed ha invece avuto occasione di spolvero in Coppa Italia, dove contro il Cesena è riuscito anche a trovare la via del gol.

Gazzi, Derby, Juventus, Torino-Juventus
Gazzi in azione contro la Juventus

INFORTUNI – Frenato dalla precaria condizione fisica, la stagione del numero 14 era iniziata con una maglia da titolare, ed una buona prestazione per 90’ a Frosinone. Tenuto in panchina contro la Fiorentina e fatto subentrare da Ventura a 6’ dalla fine, un infortunio alla caviglia lo preclude dal campo per 4 partite, e una volta tornato si mostra leggermente sottotono, e – come se non bastasse – si rifà male, contro il Milan: altro stop di 4 giornate per lui, che dunque risulta indisponibile per tutta la fine di novembre. Un calvario non da poco, che non ha permesso al mediano di riuscire ad esprimersi ai livelli dello scorso anno, rimanendo out per un totale di 8 giornate.

gazzi a terra in Torino-Milan ottobre ballottaggi ventura pagelle infermeria
Gazzi a terra in Torino-Milan

CONCORRENZA – Parallelamente, comunque – si è registrata un’ascesa non inaspettata, ma comunque stupefacente a livello di tenuta, di Giuseppe Vives, che ha saputo imporsi nel ruolo di Gazzi grazie ai citati infortuni di ques’tultimo, ma anche e soprattutto per merito di buone risposte sul campo alla fiducia concessagli dal maestro Ventura. Dopo questa pausa sarà compito di Gazzi cercare di scalare nuovamente le gerarchie del tecnico granata, sfruttando appieno le chance che sicuramente gli saranno accordate, come è giusto che sia nei confronti di chi ha già saputo dimostrare il proprio carattere e il proprio valore in campo. Ripartire da quanto di buono fatto soprattuto contro il Cesena per riprendersi la mediana del Toro, rispondendo positivamente sul campo alla sfortuna e alla sana concorrenza interna.

Campionato Coppa Italia
Presenze 5 2
Reti 0 1
Minuti giocati 227 180
Cartellini gialli 1 0
Cartellini rossi 0 0
VOTO:5.5

GLI ALTRI PAGELLONI:

PAGELLONE PADELLI

PAGELLONE ICHAZO

PAGELLONE BOVO

PAGELLONE MOLINARO

PAGELLONE MORETTI

PAGELLONE CAIRO

PAGELLONE VENTURA

PAGELLONE PETRACHI

PAGELLONE ZAPPACOSTA

PAGELLONE GASTON SILVA

PAGELLONE AVELAR

PAGELLONE JANSSON

PAGELLONE GLIK

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    D’accordo con voi che Gazi sia sottotono quest’anno, però da qui a prendere lo stesso voto di Padelli mi sembra un’eresia, com questo metro Padelli doveva prendere 4, il portiere ci ha fatto perdere diversi punti, Gazzi no.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy